Cause del bruciore quando si urina

Cause del bruciore quando si urina

Provate dolore quando urinate? A volte, questa situazione non si deve solo a una infezione. Dovete sapere, infatti, che ogni infezione del tratto urinario ha una origine che bisogna conoscere. A seguire vi offriamo tutti i dati e le possibili cause di questo fastidio.

1. Infezione del tratto urinario

Per via della costituzione, sono le donne a soffrire più spesso delle tipiche infezioni urinarie. In generale si formano a causa dei batteri che entrano nell’uretra e poi nella vescica. Bisogna fare attenzione perché, ad esempio, dopo aver interessato la vescica, possono espandersi ai reni.

Di solito le donne hanno l’uretra un po’ più corta e situata vicino all’ano rispetto agli uomini, in cui c’è più spazio di separazione. Andare in piscina, l’uso del diaframma, una scorretta igiene intima o persino i rapporti sessuali possono sfociare nelle fastidiose infezioni urinarie. Vale la pena prenderlo in considerazione.

Molte volte un semplice gesto ne è la causa, infatti, dopo aver urinato bisogna sempre pulirsi con la carta igienica dalla vagina verso l’ano, mai in direzione opposta poiché in questo modo si trasportano i batteri del tratto digerente nell’area genitale, rischiando di causare una infezione.

infezione urinaria

2. Una infezione dei reni

A volte una infezione che si origina nella vescica e che non viene curata bene può estendersi ai reni. Come sapete, i reni sono incaricati di filtrare il sangue, di produrre l’urina e di eliminare ciò di cui il corpo non ha bisogno. Può anche capitare che in un dato momento questo filtraggio non venga effettuato in modo adeguato, accumulando tossine e perciò generando una infezione che sfocia sempre nel bruciore quando si urina.

3. Calcoli alla vescica

Non sono così frequenti come l’infezione del tratto urinario, ma dovete sapere che sono anche una causa diretta del dolore quando si urina. Tuttavia, come si formano i calcoli alla vescica? I calcoli alla vescica compaiono quando l’urina che si trova nella vescica si concentra formando dei cristalli. Più cristalli si formano, più alta è la probabilità che compaiano dei calcoli.

vescica

4. Vaginite

Stando a quello che dicono i medici, la maggioranza delle donne soffre di vaginite. Di che cosa si tratta? È un’infiammazione della parete mucosa vaginale, anche conosciuta come vulvovaginite, che rappresenta un problema ginecologico molto comune. Un sintomo per individuarla è quando le perdite smettono di avere il caratteristico colore biancastro. Se un giorno notate che è più scuro, che ha un odore sgradevole e provate anche dolore quando urinate, consultate il medico per farvi prescrivere il trattamento più adeguato.

5. Clamidia

La clamidia è una malattia sessualmente trasmissibile e si tratta di una delle più comuni. Ne possono soffrire tanto le donne quanto gli uomini, e un modo per rendersene conto è soprattutto andando al bagno. Si prova bruciore quando si urina, oltre a fastidi nella parte bassa della schiena, sull’inguine e sui fianchi. È una infezione e come tale deve essere trattata. Bisogna fare molta attenzione con questo tipo di malattie sessualmente trasmissibili.

clamidia

6. Herpes

L’herpes genitale può essere un’altra causa da prendere in considerazione quando si cerca l’origine del bruciore quando si urina. I medici dicono che a volte un herpes può presentarsi senza troppi sintomi o che addirittura può essere confuso per una semplice infezione del tratto urinario. Nonostante ciò, prima o poi compare una piaga o una vescica. Questo succede quando si hanno rapporti con persone che a loro volta hanno un herpes genitale. Il contatto tra le mucose, soprattutto se ci sono delle piaghe o delle vesciche, ne favorisce la comparsa.

Con questo vogliamo dirvi che ci sono occasioni in cui nelle donne il bruciore quando si urina è dovuto a malattie sessualmente trasmissibili.

7. Irritazione dei tessuti vaginali

Ci sono volte in cui non ci si pensa e all’improvviso si prova bruciore quando si urina e il primo pensiero è che sia una infezione o un problema ai reni. Tuttavia, ricordate che ci sono molti prodotti che vengono utilizzati per l’igiene intima che possono causare reazioni allergiche oltre all’irritazione.

Lozioni, saponi, creme e persino alcuni tipi di assorbenti o biancheria intima possono causare una repentina reazione nel corpo. Dovete essere voi stessi a dedurre che cosa possa essere stato. Se vedete che passano i giorni e il fastidio non scompare, consultate il medico.

Per concludere, ogni volta che sentite bruciore quando urinate la soluzione migliore è andare dal medico in modo che vi sottoponga ad un’analisi delle urine con cui capire a che cosa sia dovuto e quale ne sia l’origine.