Come combattere le infezioni in modo naturale

I rimedi naturali possono essere tanto efficaci come i prodotti chimici e hanno meno effetti collaterali. È possibile includerli nella propria dieta per prevenire infezioni e malattie

Il sistema immunitario si occupa di combattere l’ingresso di batteri, virus e qualsiasi microorganismo che vuole installarsi nel nostro corpo e farci ammalare. Per aumentare le difese, bisogna seguire una dieta sana che includa gli alimenti giusti.

In questo articolo vi spiegheremo come combattere le infezioni in modo naturale. Non perdetevi questi consigli!

Combattere un’infezione senza antibiotici

Come dice il detto popolare, è meglio prevenire che curare. Per questo motivo, è necessario mangiare sano per mantenere forte il sistema immunitario e impedire l’entrata di virus, funghi, batteri o parassiti nel nostro organismo.

Se negli ultimi tempi vi ammalate con facilità e spesso oppure se volete combattere le infezioni senza fare uso dei farmaci in vendita, dovete assicurarvi che non manchino le seguenti sostanze nella vostra dieta:

  • Vitamine A, C ed E
  • Selenio e zinco
  • Bioflavonoidi
  • Probiotici

I sintomi di un’infezione (in qualsiasi zona del corpo) sono:

  • Mal di testa
  • Febbre
  • Stanchezza
  • Mancanza di appetito
  • Dolori muscolari
  • Dolori articolari

Poiché il sistema immunitario ha bisogno di un ambiente ottimale per mantenersi sano, un’alimentazione equilibrata non è sufficiente.

Per esempio, è necessario ridurre ansia e stress, riposare, fare attività fisica e bere la giusta quantità d’acqua (vanno bene anche succhi, zuppe e frullati).

infezione senza antibiotico

I migliori antibiotici naturali

Anche se le misure preventive sono fondamentali, può anche accadere che ci si ammala e si ha quindi bisogno di un trattamento per migliorare la situazione.

È allora che entrano in azione (letteralmente) gli antibiotici naturali. Parliamo di quei rimedi che non si acquistano in farmacia, ma che è possibile trovare in casa o in natura.

Oltre a ridurre le infezioni, sono diversi dai farmaci perché:

  • Non hanno effetti collaterali come problemi di stomaco o reazioni allergiche.
  • Rispettano i microorganismi benefici che abitano nel nostro corpo (per esempio, quelli che si trovano nell’intestino).
  • Nella maggior parte dei casi, un consumo eccessivo non scatena sintomi.
  • Sono facili da trovare ed economici.

Tra i principali antibiotici naturali che vi aiuteranno a ridurre le infezioni e a prevenirle troviamo i seguenti.

Non dimenticate di leggere anche: I 5 migliori antibiotici naturali e come utilizzarli

Aglio

Aglio

L’aglio è conosciuto come il miglior prodotto naturale battericida e antivirus che esista, poiché contiene circa 20 componenti che hanno questa proprietà, oltre a 40 elementi antibatterici. Si può usare per combattere le malattie respiratorie e le infezioni causate da funghi.

Cipolla

La cipolla appartiene alla stessa famiglia dell’aglio ed ha quindi una composizione simile. Si tratta di un potente antibiotico naturale. Potete aggiungere della cipolla cruda alle vostre insalate o persino metterne una accanto al letto per “intrappolare” i virus.

È un rimedio ideale contro l’influenza, la bronchite, la faringite e, con uso esterno, per disinfettare.

Zenzero

Zenzero

Lo zenzero è una radice molto usata nella cucina orientale e ha molte proprietà come, per esempio, essere un antibatterico.

Aumenta inoltre la quantità della flora intestinale ed elimina i microorganismi nocivi per la salute come, per esempio, l’E. Coli, che provoca la gastroenterite, o la H. pylori, che scatena le ulcere gastriche.

Si consiglia il consumo di una piccola quantità di zenzero, sia in polvere sia grattugiato, perché aumenta la temperatura corporea.

Melissa

La melissa è un’erba che ha un alto contenuto di timolo, dalle proprietà antibatteriche. Si può usare come estratto o infuso per combattere il virus dell’herpes semplice, per esempio, oppure come olio essenziale contro la candidosi.

Se volete evitare le infezioni provocate da certi virus, potete bere del tè alla melissa. Basta un cucchiaio di questa pianta per ogni tazza e potete addolcire con del miele.

Drosera

In erboristeria potete trovare l’estratto di drosera, che contiene un elemento conosciuto come plumbagina. Questa sostanza agisce contro ogni tipo di virus e batteri. La drosera si usa contro le infezioni respiratorie, come l’influenza e il raffreddore, e anche per combattere la diarrea.

Olmaria

Olmaria

L’olmaria è un’altra pianta dagli effetti antibiotici. L’estratto di questa pianta serve per eliminare i batteri che causano infezioni urinarie o intossicazione alimentarie. In alcune erboristerie, potete trovare anche le foglie o i fiori di ulmaria per preparare degli infusi.

Echinacea

L’echinacea ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali. Si tratta senza dubbio di un’ottima alternativa agli antibiotici sintetici o chimici. L’echinacea stimola il sistema immunitario e aiuta a produrre più globuli bianchi. Potete ingerire questa pianta come un tè.

Timo

Di sicuro utilizzate quest’erba aromatica per dare sapore ai vostri piatti e non sapevate che possiede potenti proprietà antivirali. Il timo è un antibatterico per eccellenza, che anche se non elimina i batteri, impedisce essi di moltiplicarsi. Si usa per disinfettare e cicatrizzare le ferite.

Cardamomo

Cardamomo

Il cardamomo è un potente antisettico naturale utile a eliminare i batteri che provocano l’alito pesante (alitosi). Si usa anche per curare le carie e per donare sollievo da dolori e ulcere dello stomaco causati dal batterio H. pylori.

Rosmarino

Un’altra erba aromatica che usiamo tutti in cucina. Il rosmarino contiene più di 20 principi antivirali e 40 antibatterici. Se consumato come infuso, il rosmarino combatte i germi e le malattie intestinali o respiratorie. Inoltre, impedisce la riproduzione degli agenti patogeni.

Volete saperne di più? Leggete anche: 5 ricette al rosmarino per la salute

Salvia

La salvia è un antibiotico naturale che si usa per curare malattie respiratorie come, per esempio, l’influenza o il mal di gola. A questo scopo, dovete usare la salvia per preparare un tè.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di salvia (10 gr)
  • 1 tazza d’acqua bollente (250 ml)

Procedimento

  • Aggiungere il cucchiaio di salvia alla tazza d’acqua bollente e lasciare in infusione.
  • Lasciate riposare per qualche minuto, filtrate, addolcite e bevete.

Potete anche fare dei gargarismi una volta raffreddato se soffrite di afonia, raucedine, laringite, faringite o angina.

Tiglio

Tiglio

Il tè al tiglio serve a distendere i nervi, ma in realtà ha anche altre proprietà. Si tratta di un potente antivirale e antibatterico.

Potete trovarlo in sacchetti o in bustine, oppure potete acquistare le foglie per preparare un infuso e berlo quando ne avete bisogno.