Praticare la meditazione antistress a casa

Se avete a disposizione qualche minuto per rilassarvi e meditare, riuscirete ad allontanare lo stress e l'ansia e a combattere diversi disturbi mentali come la depressione.
Praticare la meditazione antistress a casa

Sono sempre di più le persone che godono dei vantaggi della meditazione. Trovare il proprio “io interiore” grazie a questa pratica, può essere davvero soddisfacente. Studi recenti indicano che la meditazione aiuta ad eliminare lo stress, oltre a donare altri benefici.

Proprio così, il male del XXI secolo, che tanti problemi causa al corpo, può essere ridotto tramite la meditazione. Non c’è bisogno di iscriversi ad un costoso corso, di recarsi in un tempio zen in Asia o di intraprendere un viaggio spirituale in montagna.

Dovete solo praticare la meditazione antistress in casa! In questo articolo vi spieghiamo come fare.

Come affrontiamo lo stress?

Questa piccola parola che vediamo sempre sui giornali, che menzioniamo durante le chiacchierate con gli amici e le visite dal medico (e che fino a pochi anni fa era praticamente sconosciuta) è la causa di moltissimi problemi di salute.

Essere stressati è una cosa talmente normale al giorno d’oggi che non ci preoccupiamo delle sue conseguenze e non ci rendiamo conto del fatto che sia dannoso per la nostra salute.

Alcune persone decidono di ricorrere ai farmaci (ansiolitici, antidepressivi o pillole per dormire), altri optano per andare in vacanza o decidono di lasciare il lavoro per eliminare lo stress. Tuttavia, queste decisioni drastiche possono essere quantomeno ritardate cercando di risolvere il problema attraverso una meditazione regolare.

meditazione

Sarebbe altrettanto utile cambiare le nostre abitudini. Chi pratica la meditazione afferma che non è sufficiente sedersi nella posizione del loto alcuni minuti al giorno. È necessario cambiare la nostra vita a 360°.

Cosa mangiamo, come affrontiamo i problemi e come respiriamo sono questioni molto importanti che devono essere analizzate e migliorate. È consigliabile, inoltre, cercare il lato positivo di tutto ciò che ci capita, imparare a interpretare i segnali che ci manda il nostro corpo e smetterla di correre per stare dietro ai mille impegni della nostra agenda.

Volete saperne di più? Leggete: 4 frullati anti stress, stanchezza e depressione

meditazione-antistress

La meditazione può combattere lo stress?

Sia in casa che al lavoro, quando viviamo una situazione stressante, non respiriamo regolarmente, il nostro cuore batte più forte e siamo nervosi. Quando pratichiamo la meditazione, invece, otteniamo:

  • Calma
  • Pace interiore
  • Respirazione regolare e profonda
  • Rilassamento
  • Concentrazione
  • Conciliazione del sonno

È molto importante capire cosa succede alla nostra mente quando siamo stressati. Il cervello svolge infatti un ruolo fondamentale per assicurare il nostro equilibrio e il nostro stato di salute.

Se pratichiamo la meditazione diverse volte alla settimana, potremo raggiungere quello stato di tranquillità di cui abbiamo bisogno per affrontare qualsiasi problema o situazione avversa.

meditare

La respirazione e lo stress

Uno degli aspetti fondamentali della meditazione è la respirazione. Ma che significa respirare bene? La respirazione cosciente avviene quando l’aria entra nei nostri polmoni in modo tranquillo e profondo.

In questo modo, ci nutriamo di ossigeno e riduciamo le pressioni e le preoccupazioni. Quando espiriamo, eliminiamo tutto ciò che ci limita e che ci pesa.

Tutte le emozioni sono collegate alla respirazione. Se siamo nervosi e poco tranquilli, inspirare in modo breve e frettoloso può portare a conseguenze negative per il nostro organismo. Al contrario, quando meditiamo, respiriamo affinché tutta la negatività se ne vada e le cose positive rimangano.

La maggior parte delle persone non sa respirare bene. Usiamo solo il 40% della nostra capacità polmonare. Ma non preoccupatevi, con la pratica sarete capaci di far aumentare questa percentuale.

meditazione-2

Esiste una tecnica chiamata respirazione curativa, che consiste nel combinare la meditazione con la respirazione e alcuni esercizi di yoga.

Secondo i maestri di questa disciplina ancestrale, la maggior parte dello stress può essere eliminata attraverso la respirazione. Bisogna solo provare.

La prossima volta che vi trovate imbottigliati nel traffico, che il vostro capo si rivolge a voi in un modo che non reputate corretto o che i problemi economici sono sul punto di creare (per l’ennesima volta) una lite con il vostro partner… semplicemente, respirate.

Se ne avete la possibilità, chiudete gli occhi e inspirate profondamente almeno 5 volte. Una volta portato a termine questo procedimento, vi sentirete più tranquilli e con la mente sgombra, pronti a vedere ogni cosa in prospettiva.

Meditare a casa passo per passo

Di solito non disponiamo del tempo necessario per andare in un centro di meditazione o per diventare dei monaci tibetani. Tuttavia, è possibile mettere da parte tutti i pensieri e i problemi dai quali siamo circondati e dedicare un paio di minuti al giorno alla tranquillità e alla serenità.

meditare-a-casa

Se sentite che la quantità (sempre più crescente) di responsabilità e obblighi vi supera, è senz’altro un buon momento per sviluppare questa pace interiore di cui tanto avete bisogno. La depressione, l’ansia e lo stress, possono essere facilmente ridotti meditando.

Il libro “Serenità Mentale” di Miriam Subirana, traccia i passaggi da seguire per meditare:

1. Cercare un luogo adeguato

Può essere la vostra stanza, il salone o il giardino. L’importante è che sia un posto tranquillo, accogliente e che nessuno possa interrompervi. La luce deve essere tenue. Se andate a meditare all’aria aperta, potete farlo ad esempio all’alba.

La musica rilassante può aiutarvi a rendere l’ambiente assolutamente perfetto. Alcuni scelgono inoltre di accendere incenso ed essenze varie.

Non dimenticate di leggere: Come scacciare l’energia negativa dalla vostra casa

2. Sedetersi a terra

Se avete problemi di salute che ve lo impediscono, potete sedervi su una sedia o sul divano. Altrimenti si consiglia di adottare la famosa “posizione del loto”.

La schiena dritta, priva di tensioni, le spalle e le braccia rilassate e le gambe incrociate. Le mani devono essere poggiate con delicatezza sulle cosce. Gli occhi devono essere chiusi per garantire una maggiore concentrazione.

respirare-profondamente

3. Respirare profondamente

L’aria deve sempre entrare dal naso e riempire completamente i polmoni (o almeno per quanto possibile). Trattenete l’aria per qualche secondo e poi espirate lentamente. Immaginate che ogni volta che inspirate tutto il vostro corpo si nutre. Ripete il procedimento diverse volte.

4. Allontanare i pensieri negativi e focalizzarsi sui sentimenti positivi

La cosa di vitale importanza è non giudicare, né trattenere tutto quel vortice di idee che compariranno nella vostra mente. Semplicemente lasciatele correre, come nubi nel cielo. Le prime volte in cui mediterete sarà un po’ difficile “lasciare la mente vuota”, ma con un po’ di pratica ci riuscirete.

Ciò che sentite è molto importante. Impegnatevi affinché le vostre sensazioni siano gradevoli e relazionate alle cose buone della vostra vita.