Sciroppo naturale contro il raffreddore

Durante la fase più intensa del raffreddore, è meglio evitare il consumo di farina bianca e latticini, dal momento che tendono a stimolare la produzione di muco e possono peggiorare la situazione.

I mesi più freddi e i giorni in cui la temperatura cambia bruscamente mettono a dura prova le nostre difese immunitarie.

Il raffreddore, uno dei malanni più comuni, per quanto fastidioso, è il modo con cui il nostro corpo elimina le tossine.

Oggi vi proponiamo la ricetta di uno sciroppo naturale che vi permetterà di liberare le vie respiratorie con più facilità.

Prima di preparare lo sciroppo

La comparsa del muco è una reazione naturale al raffreddore. All’inizio è molto liquido, quasi un gocciolare del naso, via via diventa più denso.

Se preso nella fase iniziale, quando il muco è molto acquoso, siamo in tempo per provare il vecchio rimedio della cipolla sul comodino. È molto semplice: prima di andare a letto, si mette una cipolla cruda e divisa a metà, accanto alla testiera del letto. Chi ha provato a farlo assicura che, al risveglio, la presenza di muco è notevolmente ridotta.

In alcuni casi, si tratta di un’infezione più seria e il muco può arrivare fino ai bronchi. In questo caso, sarà meglio rivolgersi al medico per farsi consigliare il trattamento più indicato.

Rimedio-della-cipolla-500x334

Ingredienti:

Per preparare questo sciroppo fatto in casa dovete procurarvi:

  • 5 cucchiai di anice (50 gr)
  • 5 cucchiai di semi di finocchio (50 gr)
  • 3 bastoncini di cannella di Ceylon
  • 4 fettine grandi di zenzero fresco
  • 1 bastoncino di liquirizia
  • 1 limone non trattato
  • 8 cucchiai di miele biologico (200 gr)

Leggete anche: Gli incredibili benefici del miele con la cannella

Preparazione:

  • Mettete a scaldare un litro d’acqua con l’anice, i semi di finocchio, la cannella, lo zenzero, la liquirizia e la scorza di limone.
  • Nel frattempo, spremete il limone e mettete il succo da parte. Pesate il miele.
  • Lasciate bollire l’acqua con le spezie per una decina di minuti, a formare un decotto.
  • Aggiungete al decotto il succo di limone e il miele e lasciate bollire per altri 10 minuti.
  • Lasciate raffreddare e, una volta tiepido, versatelo in un barattolo di vetro con tappo ermetico. Conservate in frigorifero.

Sciroppo-500x334

Come si prende?

  • Prendete un cucchiaio di questo sciroppo, mezz’ora prima dei tre pasti principali.
  • Potete darlo anche ai bambini, ma in questo caso la dose sarà di un cucchiaino.
  • Se preferite, potete diluirlo in poca acqua tiepida oppure aggiungerlo alla vostra tisana.

Non è invece consigliato a chi soffre di pressione alta, diabete o reflusso gastroesofageo.

Cosa stimola la produzione di muco?

Affinché lo sciroppo sia più efficace, vi consigliamo di eliminare, per tutta la durata del trattamento, gli alimenti che maggiormente generano mucosità nel corpo, tra cui:

Pane e altri alimenti a base di farine bianche raffinate

Sostituiteli con pane destrinato (in vendita nei negozi di prodotti dietetici), gallette di mais o riso o altri prodotti a base di farine alternative.

Latte e latticini

Sostituiteli con bevande e prodotti di origine vegetale. L’alimento che più stimola la formazione del muco è il latte e, sempre tra il latticini, quelli che lo stimolano meno sono lo yogurt, il kefir e la ricotta. Quando il raffreddore è in via di guarigione, possiamo anche cominciare ad introdurre latticini di capra o di pecora.

La lota per il lavaggio nasale

Infine, parliamo della lota per l’irrigazione nasale, a completamento di questo rimedio per liberare il naso.

La lota, che può essere di ceramica o di plastica, è un recipiente simile ad una teiera che si usa per praticare il lavaggio nasale e liberare le vie aeree. È un metodo molto più dolce ed efficace rispetto alle siringhe per irrigazione, perché agisce con una pressione più naturale.

Si possono fare lavaggi con acqua semplice o, ancora meglio, con una parte di acqua di mare e due parti e mezzo di acqua naturale.

lota-per-il-lavaggio-nasale-500x351

Come si usa?

  • Riempite di acqua la lota; sistematevi sopra il lavandino o in un posto dove si possa far cadere l’acqua.
  • Inclinate il busto in avanti.
  • È fondamentale eseguire il lavaggio tenendo la bocca aperta e continuando a respirare attraverso di essa.
  • Inserite il beccuccio della lota in una delle due narici, inclinate la testa e rilassatevi. Fate entrare l’acqua e vedrete che uscirà dall’altra narice.
  • Esaurito il liquido, terminate la pulizia della narice espirando dolcemente per eliminare gli ultimi resti di muco.
  • Ripetete l’operazione con l’altra narice.

Leggete anche: Rimedi fatti in casa per decongestionare i seni paranasali

Dove si acquista?

La lota si può trovare in erboristeria, nei negozi di prodotti naturali oppure su internet.

L’acqua di mare si trova in farmacia o nelle erboristerie oppure potete preparare una normale soluzione di acqua e sale.