Trattamenti casalinghi per l’acne

Il nostro organismo deve eliminare le tossine che si accumulano nell'intestino. Queste passano al flusso sanguigno e il corpo le elimina attraverso la pelle, sotto forma di acne.

L’acne non è un problema semplice. Possono influire numerosi fattori (infettivi, circolatori, ormonali, psicologici, etc.) e in alcuni casi è necessario ricorrere ad un trattamento medico. Fortunatamente ci sono alcuni rimedi naturali a cui è possibile ricorrere e che in molti casi migliorano notevolmente lo stato della pelle. Ricordiamo gli alimenti che possono influire sulla sua comparsa, così come alcuni rimedi ed integratori naturali altamente consigliati.

Alimenti benefici e dannosi

L’alimentazione può essere una possibile causa o un fattore che influisce sull’acne. Per questo motivo dovrete cercare di evitare gli alimenti controindicati e sostituirli con altri nella vostra dieta.

Alimenti dannosi

  • Latte e latticini
  • Insaccati
  • Formaggi grassi
  • Grassi trans (margarina, brioche industriali, etc.)
  • Alimenti raffinati

Alimenti benefici

  • Vegetali freschi in insalate o succhi (sedano, cipolla, carota, etc.)
  • Lievito di birra
  • Germe di grano
  • Avocado (senza abusare)
  • Olio d’oliva
  • Olio di lino

insalata

Vi aiuterà anche bere molta acqua durante la giornata, lontano dai pasti, per pulire bene il vostro organismo ed evitare che le tossine fuoriescano sotto forma di acne.

Inoltre, potete bere ogni giorno infusi di dente di leone e bardana, due piante medicinali che vi aiuteranno a migliorare l’attività del fegato e dei reni e, di conseguenza, a pulire la pelle. Dovrete bere due o tre tazze al giorno; se volete dolcificarlo, potrete aggiungere un po’ di stevia.

Integratori naturali

Oltre al lievito di birra e al germe di grano, che possono essere considerati alimenti o integratori, raccomandiamo anche i seguenti:

  • Acqua marina: l’acqua marina, che oggi è possibile trovare in molti negozi di prodotti naturali e persino nei supermercati, ci fornisce tutti i minerali di cui il nostro corpo ha bisogno nella giusta misura. Dovrete prenderne un cucchiaio ogni giorno e potrete aumentare le dosi a poco a poco, fino ad arrivare a 50 ml, ma mescolando sempre una parte di acqua marina con due parti e mezzo di acqua naturale. Questo integratore, inoltre, vi apporterà un benessere generale e molta energia.
  • Bromelina: Questo componente dell‘ananas è un potente antinfiammatorio. Potete assumerlo in compresse per ridurre l’infiammazione dell’acne in modo naturale.

Rimedi casalinghi

Potete preparare la vostra personale crema fai-da-te idratante e terapeutica con i seguenti ingredienti:

  • Olio di jojoba: un olio poco grasso.
  • Olio essenziale di Tea Tree: con proprietà antisettiche e antimicotiche.
  • Olio essenziale di camomilla: con proprietà antinfiammatorie.
  • Olio essenziale di palmarosa: è antisettico, antibatterico, astringente, cicatrizzante e stimola la circolazione.

Dovrete unire 50 ml di olio di jojoba con 5 gocce di ognuno degli oli essenziali e mescolate bene. Applicatelo ogni giorno la mattina e la sera prima di andare a dormire. Se il rimedio risulta troppo grasso per il vostro tipo di pelle, aggiungete un po’ di gel all’aloe vera.

Per preparare una semplice lozione antiacne, mescolate due pugnetti di rosmarino con una tazza di alcool e mezza tazza d’acqua. Dopo aver mescolato gli ingredienti, metteteli in un contenitore di vetro e lasciate riposare, chiudendo bene il contenitore, per una settimana. In seguito, filtrateli e la vostra lozione sarà pronta; applicatela durante la notte.

Potete usare sia la lozione che l’olio: applicate prima la lozione, in modo da pulire e rinfrescare la pelle.

rosmarino

L’acne “ormonale” nelle donne

Per tutte quelle donne che soffrono di acne e credono che possano influire fattori ormonali, consigliamo di realizzare un trattamento di tre mesi a base di agnocasto, un’eccellente pianta medicinale per regolare i cicli ormonali. La trovate in capsule o in compresse.

Per le donne che stanno soffrendo di acne a causa della menopausa, oltre all’agnocasto, può risultare molto efficace anche la maca, un tubero andino che, oltre ad essere un potete antiossidante, aumenta la libido e dà energie.

Prendersi cura dell’intestino

Nella pelle si riflette anche lo stato del nostro intestino. Tutte quelle tossine che si accumulano nell’intestino passano direttamente al flusso sanguigno e da qui il corpo cerca di espellerle attraverso la pelle.

Per pulire bene l’intestino, oltre a seguire un’alimentazione equilibrata, potrete ricorre ad un antico rimedio quali i clisteri naturali di acqua tiepida.

Un’altra opzione sono i cataplasmi di argilla sul ventre: preparate una miscela di argilla rossa e acqua fino ad ottenere una pasta che non sia troppo liquida. Dovrete applicarle sulla zona del ventre e coprirla con un panno o un’asciugamano che avvolga tutto il ventre e la zona lombare.

Immagini per gentile concessione di net-efekt e cyclonebill