14 disturbi psicologici strani e poco conosciuti

16 ottobre 2015

Oggigiorno, la mente umana continua ad esse una delle più grandi incognita esistenti. Deliri, stati dissociativi, esperienze travolgenti, anomalie cerebrali, ecc. Tanto inquietanti quanto attraenti, hanno la capacità di affascinarci e di aiutarci a contemplare la mente umana come qualcosa di meraviglioso, infinito, ma anche spaventoso.

Tuttavia, anche se molti di voi avranno sentito parlare di disturbi come la schizofrenia o i disturbi ossessivo-compulsivi, c’è una lunga lista di condizioni psicologiche che sono davvero strane e quasi sconosciute. Di seguito vi presentiamo la lista dei problemi mentali non comuni che colpiscono le persone comuni:

1. Delirio di Capgras

Chi soffre di questo problema ha la ferma convinzione che una persona a lei vicina sia stata sostituita da un impostore esattamente identico. Questa sindrome o delirio è frequente soprattutto nelle persone schizofreniche, anche se sviluppa anche in persone che soffrono di demenza, epilessia o con traumi cranio-encefalici.

facce

2. Sindrome di Fregoli

E’ il contrario del delirio di Capgras. In questo caso la persona che ne soffre ha l’angosciante convinzione che le persone, in realtà, sono una sola persona che cambia aspetto o che si maschera.

La sindrome di Fregoli si verifica più frequentemente in persone schizofreniche, dementi, epilettiche o con lesioni cerebrali.

maschera

3. Delirio di negazione o di Cotard

La persona colpita crede di essere morta, di non esistere. Di trovarsi in stato di putrefazione o di aver perso il sangue e gli organi interni. Si osserva più frequentemente in pazienti che soffrono di depressione psicotica o schizofrenia.

corpo a casetti

4. Paramnesia reduplicativa

Consiste nella delirante credenza che un luogo sia stato duplicato, ovvero, che esistano simultaneamente copie di uno stesso luogo. Per esempio, il paziente può pensare che l’ospedale nel quale si trova è stato duplicato e ha cambiato ubicazione. Il paziente pensa che esistano mondi paralleli.

5. Sindrome della mano aliena

Le persone che ne soffrono credono che la loro mano sinistra non gli appartenga, che tenga vita propria. A volte chi soffre di questo disturbo pensa di essere posseduto da uno spirito. Generalmente, questo problema compare in persone che hanno sofferto danni al corpo calloso, area che unisce i due emisferi cerebrali.

mani

6. Micropsia o macropsia

E’ un disturbo neurologico nel quale la percezione delle immagini, dello spazio e del tempo è distorta. I sintomi più preoccupanti sono l’alterazione dell’immagine corporea, poiché chi ne soffre risulta essere confuso rispetto alla dimensione e alla forma del suo corpo. Questo provoca spesso terrore.

Questa malattia è associata all’emicrania, ai tumori cerebrali, al consumo di droghe, alle infezioni. Il miglior trattamento è il riposo. È anche conosciuta come la sindrome di Alice nel paese delle meraviglie.

7. Sindrome di Gerusalemme

Si caratterizza per la presenza di idee ossessive, deliri e altri tipi di esperienze relazionate a tematiche religiose. Queste esperienze sono scatenate dalla visita alla città di Gerusalemme.

La sindrome non si limita a nessuna religione e solitamente sorge in persone che hanno malattie mentali precedenti alla visita a Gerusalemme. I deliri e le idee ossessive svaniscono dopo diversi giorni dalla visita a Gerusalemme.

8. Sindrome di Parigi

La sindrome di Parigi si verifica in cittadini giapponesi che visitano la capitale francese. Queste persone soffrono una crisi nervosa durante la visita; tuttavia, si è osservato che si verifica in turisti giapponesi che visitano qualsiasi parte della Francia in generale.

Sembra essere un quadro grave dovuto ad un impatto culturale, a partire dal quale sperimentano sintomi fisici ed emotivi come ansia, depersonalizzazione, idee deliranti, allucinazioni, ecc.

Dei 6 milioni di turisti giapponesi che visitano la città ogni anno, 20 ne sono affetti. Si sospetta che gli effetti scatenanti potrebbero essere l’idealizzazione, le barriere del linguaggio, la stanchezza fisica e mentale e il confronto culturale radicalmente diverso.

giapponese a parigi

9. Fuga dissociativa

La persona che soffre di questi episodi viaggia inaspettatamente e deambula perplessa in vari luoghi, senza essere cosciente della sua identità, né del motivo che l’ha condotta fino a quel luogo. Generalmente, questi episodi sono dovuti a periodi intensi di stress fisico ed emotivo, all’ingestione di sostanze psicotrope e malattie mediche.

10. Sindrome dell’accento straniero

Le persone che ne soffrono parlano la loro lingua materna con un accento straniero. E’ una malattia poco frequente e solitamente è provocata da un trauma cranico o da una lesione che colpisce i nuclei cerebrali del linguaggio.

11. Sindrome di Stoccolma

E’ la simpatia e lealtà che una persona sequestrata prova nei confronti del suo sequestratore. Questa sindrome è stata descritta in sequestri, stupri, abusi infantili, sottomissioni coniugali, ecc.

Questa sindrome deve il suo nome a un furto avvenuto in una banca di Stoccolma (Svezia). I sequestrati erano talmente legati ai propri sequestratori che si rifiutarono di testimoniare contro di loro.

mani legate e cuore

12. Sindrome di Lima

E’ il contrario della sindrome di Stoccolma. I sequestratori rimangono emotivamente legati ai sequestrati e soccombono alle loro necessità e desideri. Questa sindrome potrebbe essere una conseguenza dei sensi di colpa dei sequestratori.

L’origine del nome della sindrome di Lima si deve al sequestro avvenuto all’Ambasciata di Lima, in Perù. 14 membri del movimento rivoluzionario Túpac Amaru (MRTA) sequestrarono 100 persone per diversi giorni. Tra loro politici, militari e diplomatici. Con il passare del tempo, i sequestratori liberarono poco a poco i sequestrati, capendo cosa queste persone stessero vivendo.

13. Sindrome di Stendhal

La sindrome di Stendhal è caratterizzata da ansia fisica ed emotiva, da esperienze di tipo dissociativo, dalla confusione e da allucinazioni che una persona ha quando guarda un’opera d’arte. Questa si verifica solitamente quando una persona osserva un’opera particolarmente bella.

14. Sindrome di Diogene

Questa sindrome è caratterizzata dall’abbandono estremo, dall’isolamento sociale, dall’apatia e dall’accumulo compulsivo di spazzatura. Si verifica principalmente negli anziani ed è associata alla demenza progressiva. Ecco il perché di questo nome:

Diogene di Sinope era un filosofo greco, cinico e minimalista. La sua filosofia si basava sulla credenza che il fine dell’esistenza umana fosse quello di vivere una vita di virtù, al naturale, rifiutando le convenzioni come ricchezza, potere, salute e fama.

Si dice che visse in un barile di vino nelle strade di Atene. Era famoso per le sue diatribe con Alessandro Magno. Si tramanda che un giorno Alessandro Magno disse a Diogene: “Chiedimi quello che vuoi.” Egli rispose: ” Spostati, che copri il sole“.

I disturbi di cui abbiamo parlato sono solo alcuni dei numerosi che esistono.

Guarda anche