3 motivi importanti per mangiare più barbabietola

11 febbraio 2016
Aggiungere la barbabietola alla nostra dieta ci aiuta a depurare le tossine e a disintossicare l'organismo, poiché permette di migliorare il lavoro dell'apparato digerente ed eliminare i liquidi

La barbabietola ha un colore spettacolare, sa di terra fresca ed è un regalo per la nostra salute ed il nostro benessere. Anche voi sete dei grandi fan della barbabietola?

Se è così, sappiate che state facendo molto per il vostro organismo, dato che questo vegetale dal color cremisi dispone di diversi principi medicinali che lo rendono molto adeguato per determinati disturbi.

È innanzitutto un alimento mineralizzante e sebbene sia uno dei tuberi più ricchi di zuccheri, gli esperti ci dicono che questa varietà si assimila molto meglio del classico zucchero di canna.

Vale la pena tenerla sempre in conto quando si preparano zuppe, insalate e persino frullati energetici o depurativi. Oggi nel nostro spazio vogliamo spiegarvi perché è ideale assumere più barbabietola.

1. Barbabietola: un alimento energetico per combattere l’anemia

La barbabietola è un alimento energetico molto indicato in caso di convalescenza o per coprire bassi livelli di ferro quando si soffre di anemia.

Dispone di un alto contenuto di nutrienti per nulla grassi, pura energia capace di rivitalizzarci nei giorni in cui ci sentiamo più deboli del solito oppure quando, per esempio, ci svegliamo con un forte mal di testa.

Una delle sue vitamine più interessanti, infatti, appartiene al gruppo B o riboflavina, ideale per produrre globuli rossi, offrirci energia e al tempo stesso rafforzare il sistema immunitario.

Prendete nota della sua interessante composizione. Con 100 grammi di questo ortaggio si ottiene:

    • Energia 46,10 Kcal
    • Proteina 1,56 gr
    • Idrati di carbono 8,38 gr
    • Fibra 2,58 gr
    • Colesterolo 0,00
    • Acqua  87,40 gr
    • Calcio  17,00 mg
    • Ferro 0,91 mg
    • Iodo 0,40 mg
    • Magnesio 21,00  mg
    • Zinco 0,36 mg
    • Selenio 0,62 mg
    • Sodio 58,00  mg
    • Potassio 407,00 mg
    • Fosforo 12,00 mg
    • Vitamina B1 tiamina  0,02 mg
    • Vitamina B2 riboflavina  0,04 mg
    • Niacina 0,32 mg
    • Acido Folico 83,00 mg

Scoprite anche Ricette salutari a base di barbabietola

Rimedio mattutino a base di barbabietola

Ingredienti

  • Una barbabietola piccola, già cotta
  • Una mela
  • Una carota
  • Un bicchiere d’acqua (200 ml)

Procedimento

  • È molto semplice da preparare. Questo frullato mattutino si può preparare molto velocemente se avete a disposizione un buon frullatore e questi ingredienti già pronti, come nel caso della barbabietola già cotta.
  • Lavate bene la carota e la mela (non è necessario sbucciare quest’ultima, in modo da trarre maggiori benefici dalla sua buccia, ricca di pectina) e inserite tutto nel frullatore per ottenere un frullato ben omogeneo.
  • Mescolate con il bicchiere d’acqua in modo da non essere troppo denso e bevete questo delizioso frullato appena svegli. Vedrete come vi sentirete bene.

2. La barbabietola è depurativa

succo barbabietola

Se a voi o a qualche familiare è stata diagnosticata ipertensione, iperuricemia o gotta, vi interesserà sapere che il consumo regolare di barbabietola è molto benefico.

Questo si deve ai suoi principi depurativi, alla sua abbondanza di fibra e al suo contenuto di minerali capaci di stimolare la funzione epatica, depurare l’intestino, favorire il lavoro dei reni ed evitare la ritenzione idrica.

La barbabietola è un ottimo diuretico che ci aiuta ad eliminare le tossine e tutto gli elementi che tendono ad infiammare l’organismo o a far aumentare la quantità di acido urico nel sangue.

Prendete nota su come assumere la barbabietola per ottenere quest’ottima disintossicazione dell’organismo.

Volte saperne di più? Curare il fegato e depurare il sangue con la barbabietola

Rimedio per depurare l’organismo

Ingredienti

  • 1 barbabietola di medie dimensioni già cotta
  • Il succo di 1 limone
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Procedimento

  • L’ideale sarebbe assumere questo rimedio 15 minuti prima dei pasti. In questo modo, miglioreremo la digestione, il corretto assorbimento dei nutrienti e l’eliminazione delle sostanze di scarto.
  • Ottenete il succo di un limone per poi versarlo nel frullatore insieme alla barbabietola già cotta e pelata.
  • Lavorate il tutto aggiungendo il bicchiere d’acqua, in modo da ottenere un frullato dal colore attraente.
  • Bevetelo poco a poco. Nonostante il sapore caratteristico, noterete di sentirvi meglio.

Assumete questo rimedio 3 volte alla settimana ed osservate i progressi.

3. Barbabietola: medicina naturale per la tiroide

Tiroide

Sapevate che la barbabietola è molto ricca di sodio? Un deficit di questo minerale essenziale può provocare gravi alterazioni della ghiandola tiroidea, per questo motivo è molto importante introdurre in modo regolare questo ortaggio nella nostra dieta.

Le betalaine contenute nella barbabietola ci permettono di evitare infiammazioni della tiroideBisogna sapere, però, che cuocerla ad alte temperature provoca la perdita di questi principi attivi.

Un modo per evitarlo consiste nel  bollire un po’ la barbabietola al vapore oppure infornarla prima di pelarla. In questo modo, possiamo beneficiare molto di più delle sue proprietà ed evitare problemi come il gozzo.

Non bisogna nemmeno dimenticare che questo alimento è molto ricco di antiossidanti e che è in grado di inibire l’attività di numerosi enzimi che causano infiammazione, ritenzione idrica e gonfiore del corpo.

Potete preparare gustose insalate a base di barbabietola, senza dimenticare che anche le sue foglie possono apportare ottimi benefici.

Iniziate oggi stesso?

Guarda anche