5 consigli per non recuperare il peso perso

3 dicembre 2015
Il segreto non consiste nell'eliminare tutti i grassi dalla propria dieta, ma nell'assumere quelli sani, fondamentali per il corretto funzionamento dell'organismo

La perdita di peso va oltre il fattore fisico; è infatti dimostrato che le persone hanno bisogno di equilibrare il proprio peso per godere di buona salute e prevenire numerose malattie.

In un mondo in cui ci si alimenta così male e in cui si predilige uno stile di vita sedentario, migliaia di individui devono combattere ogni giorno contro il sovrappeso e l’obesità, condizioni che si considerano malattie per il rischio che implicano.

Bruciare grassi e perdere peso non è qualcosa che si riesce a fare dal giorno alla notte tanto meno se non si fanno alcuni sforzi.

Oltre ad eliminare dalla dieta gli alimenti che impediscono di dimagrire, è altrettanto importante adottare una routine di esercizi ed altre buone abitudini che svolgono un ruolo essenziale nel raggiungimento dell’obiettivo: perdere i chili di troppo e non recuperarli.

È questa la meta alla quale vogliono giungere in molti, ma che in pochi riescono poi a mantenere come si deve. Per questo motivo, oggi vogliamo condividere 5 consigli che aiutano a mantenere per sempre il peso ideale.

1. Controllare l’assunzione di idrati di carbonio

pane e farina

I carboidrati sono presenti in maggiore o minore quantità in quasi tutti gli alimenti ed è importante moderarne l’assunzione per poter dimagrire.

Un modo di assumerne solo una minima quantità è realizzare una tabella di indice glicemico (IG), la quale facilita la scelta del cibo adatto, cosa che aiuta a ridurre la produzione del tessuto grasso.

D’altra parte, le tabelle aiutano anche a variare gli alimenti per non annoiarsi mangiando sempre lo stesso.

2. Non optate per le diete “miracolose”

Perdere chili e chili in pochi giorni? Forse è possibile, ma con molta sofferenza e sforzo. Il problema è che le popolari “diete miracolose” implicano molteplici rischi e nella maggior parte dei casi danno risultati solo temporanei.

Ci spieghiamo: questi piani alimentari possono generare il pericoloso effetto yo-yo, poiché non compiono i requisiti nutritivi di cui ha bisogno l’organismo per lavorare senza problemi.

Finiti i giorni di dieta, inoltre, è probabile che il sentimento d’ansia predomini e induca ad ingerire di nuovo molte calorie.

La cosa migliore, quindi, è perdere peso con pazienza, tramite l’adozione di una dieta equilibrata e sana come, ad esempio, la dieta mediterranea.

3. Assumere più grassi sani

pesce, noci, semi e verdure crucifere

Si potrebbe pensare che per ottenere l’obiettivo, sia necessario eliminare tutti i grassi dalla dieta, in seguito al numero di calorie che contengono.

Tuttavia, è rilevante sapere che così come ci sono grassi poco sani, come quelli saturi, ci sono anche acidi grassi in certa misura essenziali perché l’organismo funzioni in modo perfetto.

Detto ciò, è meglio eliminare la carne rossa, gli insaccati e le merendine industriali, ricchi di grassi saturi che intossicano l’organismo.

Al loro posto, si consiglia l’incremento di acidi grassi omega 3, presenti negli alimenti come l’olio d’oliva, il pesce azzurro ed i semi.

4. Fare esercizio tutti i giorni

Non avete tempo per andare in palestra? Non c’è nessuna scusa per non fare attività fisica tutti i giorni, poiché è sufficiente investire 30 minuti del proprio tempo in una camminata oppure un’altra attività, per ricevere i benefici di questa sana abitudine.

Il movimento fisico accelera il ritmo cardiaco, migliora il metabolismo ed è il modo più efficace per ridurre il grasso corporeo ed ottenere allo stesso tempo massa muscolare.

Non dimenticate di leggere: esercizi di rilassamento per un sonno profondo

5. Fare un’abbondante colazione

abbondante colazione

La fretta delle ore mattutine, non avere voglia di cucinare così presto e altri motivi potrebbero essere la scusa perfetta per non fare una colazione sana.

Quello che sanno in pochi è che questo pasto della giornata è forse il più importante per mantenere un peso sano e migliorare il rendimento fisico della giornata.

Per questo, bisogna abbandonare l’insana abitudine di bere solo un caffè o un tè e prendersi il tempo per preparare una colazione completa.

L’ideale è che questo primo pasto della giornata includa:

  • Calorie: da un 20 ad un 25% dell’assunzione giornaliera.
  • Idrati di carbonio: tra il 50 ed il 60% delle calorie totali della colazione.
  • Proteine: di alta qualità come quelle apportate dai latticini, dalle uova o da qualche derivato della carne.
  • Grassi: devono rappresentare un 25% del totale di calorie della colazione e possono provenire da cereali, latticini oppure uova.
  • Vitamine e minerali: presenti in grandi quantità in frutta e verdura, le quali si possono mangiare in modo naturale oppure in forma di succo.
Guarda anche