7 cambiamenti che aiutano a perdere peso

· 30 agosto 2014

Sapevate che mangiare frutta durante i pasti fa ingrassare? O che è meglio non mischiare troppi cibi in uno stesso pasto? O che le proteine aiutano a snellire la vita? Che ciò che mangiamo a partire dal pomeriggio ingrassa molto di più? O che i grassi salutari non hanno lo stesso effetto sul peso di quelli insaturi?

Oggi vi diamo 7 consigli che vi sorprenderanno, perché si tratta di piccoli cambiamenti che tutti potete mettere in pratica per perdere peso senza sforzo: basterà cambiare alcune abitudini, senza sofferenza né sacrifici inutili.

La frutta: lontana dai pasti!

La frutta è sanissima e fondamentale nella nostra dieta. Dovremmo mangiare due o tre porzioni di frutta fresca e di stagione ogni giorno, perché ci dà vitamine, minerali e fibra. Ma a causa del suo contenuto di acidi e zuccheri e per la rapidità con cui si consuma, se la prendiamo come dessert peggiorerà la nostra digestione, provocando fermentazioni che possono causare la formazione di gas; inoltre, visto che non verrà assimilata correttamente, ci farà ingrassare. Se invece la mangiamo a metà mattina o a metà pomeriggio, l’effetto è esattamente opposto, visto che la frutta è molto saziante e ci aiuterà a non spizzicare alimenti meno salutari. Le uniche eccezioni che possiamo fare durante i pasti sono le mele e le pere, che vengono considerati frutti neutri.

mele pere

Mangiate in modo semplice, senza mischiare troppo

Tutti noi possiamo fare uno strappo alla regola quando abbiamo invitati o mangiamo fuori, ma quotidianamente ci conviene preparare piatti semplici in cui ci siano verdure, qualche cereale o fecola e proteina. In questo modo avremo un menù completo ed equilibrato e faciliteremo il corretto assorbimento dei nutrienti. Ma come preparare un buon menù?

  1. Verdure: insalate e altre verdure, zuppe, creme, purè
  2. Cereali o fecola: riso, pasta, patata, pane, ecc.
  3. Proteine: carne, pesce, uovo, legumi, frutta secca o proteine vegetali

Le proteine fanno dimagrire

Oggigiorno si abusa molto dei carboidrati, per esempio con i panini, la pasta, la pizza, i prodotti da forno, ecc. I carboidrati ci danno energia per tutta la giornata, ma se ne abusiamo e non la usiamo, quell’energia si trasforma subito in una riserva, vale a dire che ci fa ingrassare. Dall’altro lato abbiamo invece le diete ricche di proteine, che non sono comunque molto salutari se assunte in eccesso, perché anche se fanno dimagrire più velocemente, possono sovraccaricare i reni e il fegato e causare, inoltre, l’effetto yo-yo. Per questo vi raccomandiamo di includere una buona quantità di proteine nella dieta, ma senza abusarne. In ogni pasto ci devono essere un po’ di proteine: in questo modo non solo brucerete più calorie, ma vedrete che anche il vostro giro-vita si ridurrà.

La fibra riduce il gonfiore

La fibra è imprescindibile per una buona attività intestinale, visto che se questi organi non funzionano correttamente a causa della stitichezza, la diarrea o qualsiasi altro problema, lo stomaco si infiamma. Per questo motivo è bene consumare ogni giorno alimenti ricchi di fibra, come frutta e verdura, e cercare di scegliere sempre carboidrati integrali. Dovreste bere, inoltre, più acqua tra i pasti per aiutare il corpo a eliminare bene la fibra.

A partire dal pomeriggio, mangiate cibi leggeri

Ogni paese ha i suoi orari e la nostra routine non è la stessa d’inverno e d’estate, ma la cosa certa è che ciò che consumiamo nel pomeriggio e la sera molto spesso non viene bruciato e quindi ci fa ingrassare, rende più difficoltoso conciliare il sonno e non lascia riposare il fegato. Nel tardo pomeriggio e la sera, quindi, è bene optare per infusi, creme di verdure, zuppe, insalate, frutta poco dolce, qualche proteina, ecc.

Non tutti i grassi sono uguali

Sapevate che una brioche e un avocado non fanno ingrassare allo stesso modo? Non dobbiamo limitarci a contare le calorie, ma dobbiamo tenere in conto che i grassi salutari sono imprescindibili per l’organismo, che li usa per nutrire gli organi, idratare la pelle e le mucose, ecc. D’altro lato, i grassi “cattivi” non apportano elementi nutritivi e sono dannosi, perché il corpo li accumula come riserve di energia. Scegliete quindi grassi salutari come quelli contenuto nella frutta secca, oli vegetali di qualità, pesce o uova ed evitate i grassi idrogenati, i fritti, i salumi, ecc.

Imparate a mangiare

Il fatto di ingrassare o dimagrire non dipende soltanto dalle calorie che ingeriamo, ma dal modo in cui mangiamo:

  • Masticate bene gli alimenti
  • Non mangiate in piedi o di fretta
  • Riposate almeno 10 minuti dopo i pasti, prima di tornare al lavoro
  • Non bevete troppo durante i pasti
  • Non mangiate una quantità troppo grande di colpo
  • Godetevi il cibo, senza esserne ossessionati

Immagini per gentile concessione di vastfield e diekatrin

Guarda anche