7 sintomi di una malattia ai reni

· 24 agosto 2016
Se presentiamo vari di questi sintomi, è meglio consultare uno specialista affinché vengano effettuati gli esami pertinenti per scartare eventuali problemi ai reni.

I reni sono gli organi ubicati nella parte posteriore dell’addome, paralleli alla colonna vertebrale.

Il loro buon funzionamento svolge un ruolo molto importante per la salute degli esseri umani perché sono responsabili di mantenere sotto controllo i livelli di elettroliti, la pressione arteriosa e i liquidi.

Proprio come succede con gli altri organi del corpo, essi sono a rischio continuo di contrarre infezioni e diverse malattie.

Sebbene esse non siano tanto comuni, il problema risiede nel fatto che tali malattie nelle fasi iniziali sono asintomatiche e, quindi, sono di solito molto difficili da diagnosticare.

L’unico modo per identificarle con precisione è tramite un esame medico del sangue o delle urine.

Tuttavia, esistono alcuni segnali fisici che potrebbero aiutarci a sospettare la presenza di qualche anomalia.

Di seguito vogliamo condividere nel dettaglio i 7 sintomi più comuni di una malattia ai reni affinché non esitiate a consultare un medico.

Sintomi di un disturbo ai reni

1. Stanchezza eccessiva

stanchezza disturbo ai reni

La fatica cronica è il risultato delle difficoltà che presenta il sangue a trasportare l’ossigeno verso le cellule del corpo in seguito ad un malfunzionamento dei reni.

I reni intervengono nel processo di produzione di globuli rossi e il loro deterioramento impedisce che si riproducano in quantità adeguate.

Leggete anche: Siete affaticati? Forse vi mancano alcuni nutrienti

2. Prurito alla pelle

Attraverso la funzione dei reni, gran parte delle tossine del sangue viene espulsa dal corpo tramite l’urina.

A causa del cattivo funzionamento dei reni, i residui vengono trattenuti nei tessuti ed è molto comune provare prurito o formicolio sotto la pelle.

3. Edema

Edema o infiammazione reni

La ritenzione idrica, o l’edema, è tra i sintomi più violenti delle malattie ai reni.

Anche se sulla sua comparsa influiscono molti fattori, l’insufficienza renale costituisce senza dubbio una delle cause principali.

I reni mantengono sotto controllo i livelli di acqua e sodio nell’organismo, pertanto un loro cattivo funzionamento impedisce che tali livelli si riequilibrino in modo adeguato.

Si tratta di un sintomo che può presentarsi anche in caso di grandi perdite di proteine tramite l’urina, una condizione chiamata sindrome nefrosica.

L’infiammazione si concentra di solito sui piedi e sulle caviglie, anche se a volte si produce su braccia, viso e altre parti del corpo.

4. Anemia

L’anemia può essere un fattore indicativo di uno stadio avanzato della malattia ai reni.

I reni hanno il compito di produrre un ormone chiamato eritropoietina che si incarica di stimolare il midollo osseo per produrre i globuli.

A causa del fatto che la sua funzione si vede compromessa dall’insufficenza renale ad uno stadio avanzato, i suoi livelli diminuiscono notevolmente e si producono quadri cronici di anemia.

5. Mal di schiena

Dolori lombari reni

I dolori nella zona lombare possono costituire il segnale di una possibile malattia ai reni, soprattutto nei pazienti più anziani.

Sebbene non sia un sintomo molto abituale, può essere dovuto alla presenza di calcoli nei reni o nelle vie urinarie.

In questi casi il dolore può essere intenso e tende ad essere accompagnato da altri sintomi, come la difficoltà di urinare o la sensazione di bruciore.

È importante distinguere questo dolore da quello che producono i muscoli, soprattutto perché può essere la soluzione per individuare problematiche serie.

6. Cambiamenti nell’urina

Saper distinguere l’urina di reni sani è determinante per poter trovare segnali di allerta indicanti difficoltà in questi organi.

Quando vi è un problema agli organi, si producono problematiche quali:

  • Necessità di urinare nel bel mezzo della notte.
  • Urina dall’aspetto spumoso o effervescente.
  • Un’urina dall’odore fetido e dal colore scuro.
  • Maggiore quantità di urina, con un colore troppo pallido.
  • Difficoltà ad urinare più di quattro volte al giorno.
  • Incontinenza urinaria.
  • Presenza di sangue nell’urina.

Visitate questo articolo: Trattenere la voglia di urinare: quali sono le conseguenze?

7. Alito cattivo

alito-cattivo reni

L’alito dall’odore di ammoniaca e il sapore metallico in bocca possono prodursi a causa dell’accumulo di tossine nel sangue in seguito ad insufficienza renale.

Questo fastidioso sintomo è difficile da mantenere sotto controllo anche se si mantengono corrette abitudini di igiene orale.

Nonostante tutti i sintomi menzionati possano dipendere da molteplici cause, non bisogna escludere la possibilità che la loro origine possa essere un problema ai reni.

Consultate un medico in caso di sospetto e sollecitate i relativi esami medici per verificare che tutto vada per il meglio.

Guarda anche