8 motivi per cui potreste sentirvi esausti

5 febbraio 2016
Sapevate che la vita sedentaria e la mancanza di attività fisica potrebbero essere i responsabili della vostra stanchezza? Grazie all'esercizio fisico, aumentiamo la nostra resistenza e miglioriamo la nostra salute cardiovascolare

La sensazione di stanchezza o spossamento può essere il risultato di un eccessivo sforzo fisico, una malattia o un problema emotivo; tuttavia, quando nessuna di queste cause vi riguarda, potrebbero esserci altri fattori che influiscono sul vostro stato senza che lo notiate.

Sentirsi esausti o pieni di dolori al corpo a causa della stanchezza, può impedirci di realizzare con normalità le nostre attività quotidiane.

Nonostante sia assolutamente normale essere esausti a volte, è meglio prestare la dovuta attenzione quando questo fenomeno si verifica in modo ricorrente ed è accompagnato da altri malesseri.

Per sradicare completamente gli episodi frequenti di questo sintomo, bisogna conoscere prima le possibili cause che lo scatenano.

Per questo motivo, oggi condivideremo le 8 cause che potrebbero spiegare il perché vi sentiate frequentemente esausti.

1. Non bere acqua a sufficienza

Acqua

Gli esperti  lo ripetono in continuazione: “Essere disidratati pregiudica il corpo”.

Di fatto, si stima che circa il 2% di disidratazione comporta già una significativa perdita di energie per il corpo, che porta alla comparsa di affaticamento e debolezza.

La mancanza di acqua fa ridurre il volume del sangue, rendendolo più denso e riducendo l’attività cardiaca.

Se il cuore pompa il sangue meno efficacemente, l’ossigeno e i principi nutritivi impiegano più tempo ad arrivare alle cellule del corpo e proprio a quel punto si produce lo spossamento fisico e mentale.

Volete saperne di più? Leggete: Come capire che il corpo ha bisogno di acqua

2. Problemi di tiroide

Quando la stanchezza e lo spossamento si presentano quasi tutti i giorni, bisogna consultare il medico e controllare la tiroide.

Questa ghiandola ubicata nel collo è responsabile di regolare il metabolismo e di segregare alcuni ormoni importanti per il funzionamento del corpo.

Quando essa è affetta da qualche disturbo o alterazione, si scatenano alcuni sintomi che possono far diminuire la qualità di vita se non vengono mantenuti sotto controllo.

3. Condurre una vita sedentaria

Mangiare-davanti-alla-TV

Alcune persone potrebbero pensare che realizzare attività fisica possa farli sentire ancora più stanchi nell’arco della giornata, ma in realtà non è così.

Grazie all’esercizio, si può regolare la forza e far aumentare la resistenza per migliorare la funzione muscolare e quella del sistema cardiovascolare.

La pratica regolare di questa abitudine, ottimizza la funzione del cuore e fa sì che l’ossigeno e i principi nutritivi arrivino ai tessuti del corpo al momento giusto.

4. Anemia

L’anemia è una malattia che è causata dalla mancanza di emoglobina, sostanza ricca di ferro, la cui funzione è quella di portare l’ossigeno dai polmoni alle altre parti del corpo.

Se il corpo non riceve ossigeno a sufficienza, i muscoli e le cellule si debilitano e può originarsi affaticamento cronico.

5. Infezioni delle vie urinarie

Infezione vaginale

Queste malattie molto diffuse tra le donne, si presentano di solito tramite sintomi quali febbre, bruciore e bisogno impellente di andare al bagno.

Quando tali disturbi non vengono mantenuti sotto controllo, i batteri continuano a proliferare debilitando la risposta immunitaria del corpo e finendo per causare debolezza.

6. Saltare la colazione

Il cibo svolge un ruolo molto importante per la salute generale del corpo e, grazie ai suoi principi nutritivi, l’organismo può mantenersi attivo tutto il giorno.

Al momento di dormire, il corpo usa parte dei composti della cena precedente per continuare a far pompare il sangue e trasportare l’ossigeno.

Il giorno successivo, una volta svegli, la prima cosa di cui si ha bisogno è rifornirsi di combustibile tramite la colazione.

Saltare questo pasto può causare spossatezza fisica e mentale, nonostante si mangi nelle ore successive.

7. Mangiare cibo spazzatura

cibo spazzatura

Il cibo spazzatura è pieno di zuccheri, carboidrati e grassi saturi che causano enormi danni al nostro organismo.

Alterando l’indice glicemico e incrementando i livelli di zucchero nel sangue, si verifica una ricaduta fisica che può essere trattata solo tramite un adeguato riposo.

È essenziale mantenere i livelli di zucchero su valori stabili, non solo per evitare l’affaticamento, ma anche per evitare malattie molto più serie come il diabete di tipo 2.

Non dimenticate di leggere: 5 alimenti da eliminare dalla dieta

8. Apnee notturne

L’apnea notturna è un disturbo che genera interruzioni momentanee della respirazione mentre si dorme.

Ogni volta che si produce un episodio di apnea notturna, il ciclo del sonno viene alterato, pertanto c’è una grande probabilità di sviluppare sintomi comuni come la spossatezza e l’irritabilità.

Se nessuna di queste cause sembra spiegare episodi di stanchezza frequente o permanente, e se essa permane per più di sei mesi senza mostrare alcun segno di miglioramento, è probabile che soffriate di una condizione conosciuta come affaticamento cronico.

In casi così estremi, bisogna assolutamente consultare un medico, infatti sarà necessario seguire un trattamento specifico e valutare la situazione con un professionista.

Guarda anche