Alimenti che ci proteggono dall’Alzheimer

· 12 luglio 2014
Anche se sono momentaneamente sconosciute le cause dell'Alzheimer, si sa che l'esercizio mentale, combinato con una dieta adeguata può ritardarne gli effetti. Vi indichiamo gli alimenti da assumere.

Al giorno d’oggi ancora non conosciamo la causa che origina l’Alzheimer: le ricerche ci dicono che è associato alla comparsa di alcune placche senili e alla perdita della sostanza chimica che permette la comunicazione tra le cellule nervose. Allora, com’è possibile evitare questo deterioramento cerebrale? Le nostre abitudini, la stimolazione mentale e una dieta adeguata ci permetteranno di lottare contro la sua comparsa. Vale quindi la pena di sapere come provarci.

Esistono alcuni alimenti che riducono il rischio cardiovascolare, vale a dire che i loro componenti naturali possono evitare in buona parte la comparsa delle temute placche amiloidi. Si tratterebbe dunque di alimenti “protettivi”: anche se questo non ci assicura che non soffriremo mai di Alzheimer, è comunque buona norma mantenere delle corrette abitudini nutritive. Un’alimentazione sana e corretta, a cui sommare delle adeguate abitudini comportamentali e cognitive che ci aiutino ad esercitare il più possibile il nostro cervello, la nostra attenzione e curiosità, possono essere di grande aiuto.

Alimenti per prevenire l’Alzheimer

1. Agrumi

LIMONe

Perché?

Tutta la frutta con un alto contenuto di vitamina C ha delle grandi proprietà antiossidanti: fanno parte di questo gruppo sia gli agrumi, come limoni e arance, che frutti come le fragole, i mirtilli, il mango, ecc. I loro composti evitano che si accumulino sostanze dannose nel nostro cervello. Sono degli ottimi protettori e depuratori.

2. Curry

curry

Perché?

È bene includerlo nella nostra cucina, specialmente il curry giallo. Si tratta di una spezia deliziosa con un alto contenuto di curcuma. Ha delle proprietà medicinali molto interessanti per prevenire l’Alzheimer, visto che la sua azione antinfiammatoria e l’influenza nell’aggregazione delle placche hanno la capacità di rendere il sangue leggermente più liquido e migliorare l’irrorazione cerebrale.

3. Vino

vino

Perché?

Il vino ha delle proprietà antinfiammatorie che prevengono l’infiammazione del tessuto del cervello, evitando o mitigando il rischio di poter sviluppare delle demenze o malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. La dose più indicata è di un bicchiere di vino al giorno.

4. Vitamina D

VITamina-D

Perché?

Si tratta di un’eccellente vitamina che possiamo ottenere attraverso la luce del sole e pochi altri alimenti. Ci aiuta a stimolare il sistema immunitario e a eliminare le proteine beta-amiloidi, che causano il danno cerebrale da cui deriva l’Alzheimer. Potete trovare vitamina D in farmacia o nei negozi naturali, così come nei pesci grassi, ostriche, soia, uova e persino in cereali arricchiti con questa vitamina.

5. Caffè

Caffè

Perché?

Delle ricerche recenti pubblicate nel Journal of Alzheimer’s Disease indicano che la caffeina offre un certo grado di protezione contro la comparsa della malattia dell’Alzheimer, un dato che non è comune a nessun altro tipo di bibite. Il caffè eviterebbe l’accumulo nel cervello delle proteine che danneggiano i neuroni, riuscendo addirittura a rallentare il decorso della malattia nelle persone che già ne soffrono i primi sintomi.

6. Vitamina B

Le vitamine B, ideali per prevenire l’Alzheimer
Le vitamine B, ideali per prevenire l’Alzheimer

Perché?

Avere un buon apporto di vitamina B è essenziale per la nostra salute. È necessario disporre di buoni livelli per prenderci cura delle nostre ossa, capelli e denti, oltre ad essere l’ideale per prevenire la sindrome premestruale. Inoltre, consumare vitamina B ci permette di abbassare il livello di omocisteina nel sangue, un elemento dannoso per il nostro cervello che può causarne un deterioramento e a causa del quale le nostre cellule nervose perdono la loro funzionalità. Potete trovare queste vitamine in tutti gli alimenti che vedete nell’immagine: noci, cereali interi, banane, broccoli, ananas, peperoni, mele, uova, soia… Non dimenticatevi di includerli nella vostra dieta.

Guarda anche