Benefici dell’aglio a digiuno, scopriteli tutti

18 Aprile 2016
L'aglio possiede proprietà antiossidanti e, allo stesso tempo, stimola l'appetito ed evita l'acidità. Inoltre, favorisce la circolazione: per questo è benefico per la salute cardiaca

Anche se per molte persone il suo odore è sgradevole, i benefici dell’aglio sull’organismo sono numerosi. Inoltre, è un prodotto utilizzato in tutti i tipi di cucina, per insaporire le pietanze.

Il sapore dell’aglio è abbastanza forte e un po’ piccante. Sebbene il suo particolare odore non sia gradito a tutti,  rimane comunque l’ingrediente preferito dei cuochi più famosi del mondo e delle casalinghe perché, quel particolare sapore che da ai piatti, non può essere rimpiazzato da altri.

Inoltre, possiede una grande quantità di proprietà medicinali.

Da quando si conoscono i benefici dell’aglio?

Le origini dell’aglio sono da ricercare nell’Asia Centrale e il suo utilizzo nella medicina alternativa iniziò nel terzo millennio avanti Cristo, in India e nell’Antico Egitto. 

Così, come già sicuramente vi sarete resi conto, i benefici dell’aglio sono conosciuti da tempo e, sebbene facciano parte di credenze popolari trasmesse da generazione in generazione, molti studi scientifici hanno potuto provare che sono reali ed efficaci.

rimedi naturali - benefici dell'aglio

Quali malattie si possono combattere mangiando aglio?

Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che il consumo regolare di aglio elimina i batteri dall’organismo. Inoltre è un potente antibiotico naturale.

Questo profumato prodotto combatte, in maniera naturale, anche la pressione arteriosa, i reumatismi, la diarrea e le coliche provocate da parassiti. Allo stesso tempo, possiede la capacità di ridurre lo stress fisico e le malattie nervose.

È anche rinomato come stimolante dell’appetito: favorisce una buona digestione, evita l’acidità, attiva la circolazione facilitando il corretto funzionamento del cuore ed è un ottimo protettore del fegato e della cistifellea, in quanto li mantiene sani e forti.

Perché i benefici dell’aglio aumentano a digiuno?

Mangiare aglio a digiuno è ottimo per disintossicare l’organismo e inoltre, se si mangia sempre, a lungo andare previene alcuni tipi di cancro, diabete e problemi legati al nervosismo e alla depressione.

Scoprite: 22 alimenti contro il cancro per la nostra dieta

Per raggiungere ognuno di questi benefici, bisogna consumare l’aglio preferibilmente a crudo, in quanto tramite il processo di cottura, può perdere la maggior parte delle sue proprietà. 

Il suo sapore può risultarvi troppo forte a causa del suo contenuto di zolfo. Eppure se vi mettete ad analizzare tutti i benefici che potete ottenere, il suo odore passerà in secondo piano. Presto inizierete a mangiarlo senza farvi troppi problemi.

È consigliabile mangiare 2 spicchi d’aglio al giorno, per usufruire dei suoi poteri curativi.

Leggete anche: Diabete di tipo 2: ecco come ridurlo in una settimana

Ricordate che esistono rimedi per evitare che il suo sapore vi disgusti e che vi rimanga in bocca per molto tempo dopo averlo mangiato. Per esempio potete optare per le compresse naturali, in vendita in erboristeria e nei negozi di prodotti biologici.

Inoltre, potete anche combatterlo bevendo un po’ di succo di limone, o masticando una foglia di menta. L’importante è non privarsi dei benefici che si possono ottenere da questo meraviglioso prodotto naturale.

  • Ankri, S., & Mirelman, D. (1999). Antimicrobial properties of allicin from garlic. Microbes and Infection. https://doi.org/10.1016/S1286-4579(99)80003-3
  • Banerjee, S. K., & Maulik, S. K. (2002). Effect of garlic on cardiovascular disorders: A review. Nutrition Journal. https://doi.org/10.1186/1475-2891-1-1
  • Bayan, L., Koulivand, P. H., & Gorji, A. (2014). Garlic: a review of potential therapeutic effects. Avicenna Journal of Phytomedicine.