Cisti sebacee: eliminarle con rimedi naturali

28 marzo 2016
Oltre a non toccare la zona per non far estendere l'infezione, è fondamentale curare estremamente l'igiene. Il tea tree oil ha proprietà antibatteriche e accelera la guarigione

Le cisti sebacee sono protuberanze dall’aspetto oleoso che si formano sotto la pelle a causa dell’ostruzione della ghiandola sebacea per via di una proteina detta cheratina.

Nonostante siano molto antiestetiche, non rappresentano alcun rischio per la salute e non causano nemmeno sintomi addizionali.

Solo in alcuni casi sono caratterizzate da un odore forte a causa del liquido oleoso di color giallo che si accumula al loro interno.

Possono essere di diverse dimensioni e compaiono nelle zone in cui ci sono peli, come le ascelle, le aree genitali o le gambe.

Dato che nell’aspetto sono simili ai brufoli dell’acne, alcune persone decidono di schiacciarle per facilitarne l’eliminazione; tuttavia, ciò fa aumentare il rischio di infezioni e può essere dannoso per la pelle.

Per questo morivo di seguito vogliamo condividere diversi rimedi naturali che contribuiscono ad accelerarne la scomparsa. Scopriteli!

Tea tree oilOlio dell'albero del tè

Quest’olio essenziale è famoso perché è ricco di agenti antibatterici e antinfiammatori che favoriscono la riduzione delle cisti sebacee.

La sua applicazione giornaliera impedisce lo sviluppo di infezioni, facilita la cicatrizzazione della pelle ed evita che rimangano segni sulla pelle.

Leggete anche: Maschera per il viso dall’effetto cicatrizzante e antirughe

Come si usa?

Collocate alcune gocce di questo olio in un batuffolo di cotone e applicatelo sulla zona da trattare, due o tre volte al giorno.

Aloe vera

Il gel di aloe vera contiene molti principi nutritivi che beneficiano la pelle e migliorano il processo di cura delle lesioni.

La sua applicazione riduce l’aspetto delle cicatrici e favorisce l’eliminazione delle protuberanze per donare un aspetto liscio e morbido.

Come si usa?

  • Prendete una piccola quantità di gel di aloe vera e strofinatelo sull’area da trattare diverse volte al giorno.
  • Realizzate il procedimento finché la cisti non scompare.

Coda cavallina

coda cavallina

L’infuso di coda cavallina ha proprietà depurative che contribuiscono ad eliminare le tossine per accelerare il recupero della pelle.

Il suo consumo e la sua applicazione diretta rafforzano le difese dell’organismo ed evitano lo sviluppo di infezioni cutanee.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di coda cavallina (10 gr)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Come si usa?

  • Fate bollire la tazza d’acqua, aggiungete la coda cavallina e lasciate riposare per circa 10 minuti.
  • Potete berne fino a tre tazze al giorno oppure applicarlo sulla pelle tramite un batuffolo di cotone.

Olio di ricino

Nonostante sia grasso, l’olio di ricino dà buoni risultati quando viene utilizzato come trattamento contro le cisti.

Il suo effetto antinfiammatorio riduce i rigonfiamenti della pelle e aiuta a calmare il prurito.

Come si usa?

  • Immergete un batuffolo di cotone nell’olio di ricino e poi applicatelo sulla cisti.
  • Successivamente, collocate una borsa con acqua calda e premete per alcuni istanti.
  • Il calore e l’olio agiranno insieme per rimuovere la protuberanza.

Amamelide

Hamamelis

L’amamelide possiede proprietà astringenti che favoriscono l’eliminazione delle cellule morte per rimuovere le cisti.

La sua corteccia, così come le sue foglie, contengono tannini che eliminano gli oli che si accumulano nei pori facendoli chiudere.

Come si usa?

  • Immergete un panno o un batuffolo di cotone in acqua o gel di amamelide e poi passatelo sulla zona da trattare.
  • Dopo alcuni giorni, la cisti sarà diminuita notevolmente.

Aceto di mele

Questo prodotto così utilizzato in gastronomia, presenta un effetto antibiotico che riduce l’infiammazione e l’infezione delle cisti.

Vi consigliamo di leggere: Pulire il viso con l’aceto di mele

Come si usa?

  • Per eliminare il pus all’interno della protuberanza, mettete dell’aceto di mele e coprite la zona con un bendaggio adesivo.
  • Togliete il bendaggio tre giorni dopo e noterete come la cisti sarà notevolmente ridotta.
  • Se non è sparita del tutto, ripetete il trattamento fino a raggiungere l’obiettivo.

Sali di Epsom

Sali di Epsom

I sali di Epsom sono famosi per il loro effetto rilassante ed esfoliante. Il loro uso sulla pelle aiuta a purificarla e facilita l’eliminazione delle impurità che possono causare problemi.

In caso di cisti, risultano molto efficaci perché prevengono le infezioni e alleviano l’infiammazione.

Come si usano?

  • Versate mezza tazza di sali di Epsom (125 gr) nell’acqua della vasca da bagno ed immergetevi il corpo per circa 20 minuti.
  • Realizzate delicati massaggi nelle zone da trattare.
  • Ripetete il procedimento tutti i giorni fino a far tornare la pelle come prima.
  • Potete anche realizzare un esfoliante da applicare direttamente sulla cisti.

Utilizzate il rimedio che considerate più opportuno e siate costanti con il trattamento per ottenere risultati in poco tempo.

Guarda anche