Come conservare i farmaci in estate

Le alte temperature estive possono provocare delle variazioni nei medicinali. È importante leggere sempre il foglietto illustrativo e rivolgersi al medico.
Come conservare i farmaci in estate

Ultimo aggiornamento: 05 giugno, 2021

Le alte temperature estive sono un fattore da considerare a causa della possibile influenza sui farmaci. Vediamo in questo articolo come conservare i farmaci in estate per garantirne l’integrità.

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) informa sull’uso in sicurezza dei medicinali in estate tenendo conto che le alte temperature possono alterare la composizione dei prodotti farmaceutici.

Come conservare i farmaci in estate

In caso di temperature esterne molto alte, i medicinali che devono essere conservati tra i 2° e gli 8° devono essere assunti appena tolti dal frigorifero. Per quelli da conservare a una temperatura inferiore ai 25° o 30° c’è un limite di tolleranza superiore.

Quando si trasportano i medicinali, bisogna adottare precise misure, tra cui l’uso di una borsa termica se necessario. In qualsiasi caso, i farmaci in generale non devono essere esposti molto tempo a temperature elevate come quelle che vengono spesso raggiunge nei bagagliai o all’interno delle auto sotto il sole.

Prima di assumere un farmaco, va letto con attenzione il foglietto illustrativo e consultare il farmacista in caso di dubbi o avvertenze non chiare o che creano preoccupazione.

Alcuni farmaci devono essere conservati in frigorifero e, nella maggior parte dei casi, si consiglia di non riporli in luoghi che superino i 25 o 30 gradi centigradi.

Farmacia con medicinali in esposizione.
È fondamentale leggere il foglietto illustrativo dei medicinali per sapere qual è la temperatura ideale di conservazione.

In che modo il calore agisce sui medicinali

Alcuni prodotti farmaceutici sono molto sensibili alle alte temperature; tra questi ricordiamo supposte, ovuli e pomate. Non è il principio attivo ¡sensibile al calore, ma la forma farmaceutica.

Bisogna, pertanto, considerare diversi aspetti per conservare i medicinali in estate. Nello specifico si tratta di:

  • Forma farmaceutica: forme farmaceutiche specifiche, come supposte, ovuli o pomate sono molto sensibili alle alte temperature. È facile osservare se sono in buono stato l’esposizione al calore.
  • Aspetto: l’aspetto della confezione, della presentazione e del medicinale stesso dipendono in larga misura dall’uso che ne fa il paziente. Bisogna accertarsi che le condizioni dell’involucro e del prodotto siano adeguate. Il consumatore potrà notarlo da sé, ma in caso di dubbi conviene sempre non assumerli.

Medicinali termolabili

La conservazione dei medicinali termolabili, soprattutto quelli che vanno conservati tra i 2° e gli 8° è molto importante durante un viaggio. Per questi farmaci si rende indispensabile l’uso di un imballaggio isotermico refrigerato. 

Il calore può influire sul medicinale, specialmente se questo si trova esposto ad alte temperature per lungo tempo. Può diventare inefficace o provocare spiacevoli effetti avversi.

Nel caso di temperature esterne elevate, si consiglia di assumerli subito dopo averli tolti dal frigorifero. 

Medicinali in frigorifero.
Alcuni farmaci devono essere conservati solo in congelatore per mantenerne l’integrità.

Alcune raccomandazioni degli esperti

Gli esperti ricordano alcune linee guida su come conservare i medicinali in estate, ma anche in merito al corretto usi. Tra queste si trovano le seguenti:

  • Non ridurre o interrompere i trattamenti senza prima consultare il medico.
  • Evitare di assumere antinfiammatori non steroidei (FANSnella misura possibile, specialmente i nefrotossici, quando c’è il rischio di disidratazione.
  • Non assumere paracetamolo in caso di insolazionein quanto si è dimostrato inefficace.
  • Se sono stati prescritti farmaci diuretici, il medico dovrà regolare l’assunzione di liquidi e di sodio. 
  • Non assumere nessun medicinale senza la supervisione medica, dato che può interferire con un altro trattamento o causare effetti indesiderati

Come conservare i farmaci in estate: conclusioni

Durante tutto l’anno, e specialmente nei momenti in cui le temperature sono molto elevate, bisogna conservare i medicinali in luoghi freschi e asciutti, non direttamente esposti alla luce solare.

In caso di dubbi, va letto attentamente il foglietto illustrativo. Il bugiardino contiene tutte le informazioni pertinenti e rilevanti per la corretta conservazione del medicinale.

Potrebbe interessarti ...
Mal di testa da farmaci: perché succede?
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Mal di testa da farmaci: perché succede?

Il mal di testa da farmaci si protrae per oltre 15 giorni al mese e in genere è dovuto a un consumo eccessivo di medicinali specifici.



  • De La Rubia, A. (2006). Conservación de medicamentos termolábiles. Farmacia Hospitalaria. https://doi.org/10.1016/S1130-6343(06)73935-6

  • Ricote-Lobera, I., Ortiz-Martín, B., Fraile-Gil, S., Santos-Mena, B., Hidalgo-Correas, F. J., & García-Díaz, B. (2014). Estabilidad de los medicamentos termolábiles ante una interrupción accidental de la cadena de frío. Farmacia Hospitalaria. https://doi.org/10.7399/FH.2014.38.3.1164

  • Margarita, C., Peña, G., I, A. I. B., & Martínez, V. (2010). Estudio de estabilidad de tabletas de risperidona 3 mg Study of stability of Risperidone ( 3 mg ) tablets. Revista Cubana de Farmacia.