Cosa fare quando si spegne la passione per la vita?

· 30 marzo 2017
Se avete perso la passione per la vita, dovete imparare nuovamente a sorprendervi delle piccole cose e a rendervi conto che non serve molto per essere felici

Dobbiamo accettarlo: la vita non è tutta rose e fiori, ancor meno una passeggiata piena di felicità e allegria.Anche se lo vorremmo, la verità è che non possiamo essere sempre felici.

Esistono momenti tristi e sensazioni profonde che ci fanno perdere la passione per la vita.

Cosa ci riserva il futuro? Perché ci sforziamo per un futuro migliore quando il presente è così vuoto e difficile? Qual è il motivo della mancanza o dell’assenza della felicità?

Queste sono solo alcune delle domande che tutti, prima o poi, ci facciamo.

Molti sono riusciti a superare queste incognite e a trovare il senso della loro esistenza migliorando la loro situazione presente.

Tenete conto che i consigli che trovate a seguire non valgono per tutti. Leggeteli ed applicateli alla vostra vita, i cambiamenti che ne deriveranno sono eccezionali.

1. Lasciate andare il peso che portate sulle spalle

Tutti i consigli come “coraggio, scaccia le vibrazioni negative” nascondono buone intenzioni, ma la maggior parte delle volte sono inutili.

Chi non ha provato quello che state vivendo voi non riuscirà a farvi cambiare dall’oggi al domani. Non capisce quello che vi sta accadendo e voi non volete spiegarglielo.

Esiste solo un modo per scacciare tutto questo dolore e questo peso, ma non è facile: dovete trovare pace.

Proprio così. Dovete trovare la pace con ciò che vi sta facendo perdere la voglia di vivere.

Può trattarsi di diverse cose e non vale la pena nominarle tutte. Se riuscite a perdonare, dimenticare o capire ciò che vi turba, comincerete a sentirvi meglio.

Tuttavia, per raggiungere questo stato, non sarà sufficiente guardarvi allo specchio. Dovete fare prima diverse cose.

Leggete anche: 5 affermazioni che aiutano a perdonare se stessi

2. Le piccole cose aiutano a ritrovare la gioia di vivere

I film come Mangia, prega, ama hanno una premessa interessante, ma una dimensione un po’ irreale.

Quando dobbiamo affrontare un problema, non tutti possiamo semplicemente mettere tutto da parte e andare a spasso per il mondo. Tuttavia, i film come questo celano una grande verità.

Non è necessario passare anni in viaggio o ascoltare la profezia di un guru: solo voi potete tornare ad uno stato di felicità e fare il primo passo. Sarà un avanzare lento e non potete perdervi nessuna tappa.

Se volete ritrovare la passione per la vita, non trasferitevi, non viaggiate con i vostri risparmi, non uscite solo per scappare. Ritrovate una vecchia passione o abbracciatene una nuova, qualcosa di semplice in grado di distrarvi.

Provate questa attività, assaporatela a piccoli sorsi e fate lo stesso con qualsiasi altra cosa. Dedicatevi alle cose che più vi piacciono.

Non tutte in una volta, ma a piccole dosi fino a che non ritroverete la gioia di vivere. È un percorso lungo e a volte complicato, ma senza dubbio lo dovete fare.

3. L’indipendenza è una cosa positiva, la solitudine no

Se vi sentite male, probabilmente non desiderate essere circondati da persone che non smettono di farvi domande sul vostro stato d’animo o che non rispettano i vostri spazi e tempi per sentirvi così.

Tuttavia, questo non significa che dobbiate isolarvi dal mondo, anche se lo desiderate.

È bene passare del tempo da soli per poter scoprire se stessi ed analizzare le cose da un’altra prospettiva, ma quando quest’abitudine diventa una solitudine implacabile, allora c’è un problema serio.

Per ritrovare la passione per la vita, non serve avere un partner o un amico che vi accompagnino in qualsiasi situazione. Persone come i nomadi o i viaggiatori solitari possono riabbracciare la gioia di vivere, ma questo perché non sono mai soli del tutto.

Dovete condividere il vostro tempo e sperimentare il contatto con le altre persone. Scoprite cosa vi piace di loro e cosa no. Possiamo fare, imparare e sperimentare tante cose quando interagiamo con gli altri.

Vi invitiamo a leggere anche: La solitudine: nemica della salute degli anziani

4. Non esiste un cammino da seguire

Ricordate tutte le cose che secondo qualcuno dovevate fare per essere felici, per diventare persone di successo.

Siete pronti? Bene, prendete tutti quei ricordi e liberatevene. Questi “percorsi per la felicità” non esistono davvero.

Se la vita avesse davvero dei percorsi da seguire e scegliere, sarebbe troppo facile. Le persone, però, amano l’idea di avere una guida.

Dovete solo ricordare un’unica regola: non fate del male agli altri. Per gli altri, potete fare quello che volete, purché continuiate a rispettarli.

Le persone vi criticheranno, giudicheranno e cercheranno anche di umiliarvi, ma niente supererà la soddisfazione di poter sentire la felicità dentro di voi.

Quando accadrà, vi renderete conto che l’unico motivo per cui le persone giudicano gli altri è perché non sono felici.

Ora che sapete come recuperare la passione per la vita, sta a voi decidere quando cominciare.

Immagini per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche