Ecco le giuste razioni di cibo per perdere peso

1 novembre 2016
Dobbiamo considerare il fatto che le razioni di colazione e cena non possono essere uguali; il primo pasto fornisce energie per tutta la giornata, mentre nel secondo caso le calorie non vengono consumate.

Non è questione di essere ossessionati dalla quantità di cibo nei vostri piatti. In realtà, una cosa così semplice come controllare il tipo di nutrienti e la loro quantità potrebbe aiutarvi a raggiungere il peso forma.

Questa semplice tecnica dal nome divertente, “metodo del piatto”, vi garantirà benessere e buona salute.

Sappiamo che quando si parla di diete o strategie per perdere peso ci sono migliaia di opzioni e raccomandazioni, ma non tutte sono salutari o efficaci.

Ora, quello che vi proponiamo oggi va oltre la classica dieta. Prima di tutto, parleremo di educazione alimentare. Se adottate questo metodo in casa, aiuterete anche i vostri figli a mangiare meglio.

A seguire vi spiegheremo quali sono le porzioni adeguate di cibo. Siamo sicuri che vi sarà di grande aiuto.

Fate attenzione alle porzioni di cibo nei piatti, vedrete che risultati!

Il “metodo del piatto” non è nuovo. Di fatto, è una tecnica molto semplice che i nutrizionisti raccomandano da molto tempo.

Non sorprende infatti che venga adottata anche dagli sportivi e da chi desidera perdere peso senza soffrire, grazie ad un’alimentazione varia, equilibrata e salutare.

Scoprite anche gli 8 motivi per i quali l’avocado non dovrebbe mai mancare nella dieta

Quelli che seguono sono i principali benefici di questa tecnica che prevede di seguire adeguate porzioni di cibo:

  • Il primo e il secondo vanno serviti sullo stesso piatto.
  • Se si dispone di un piatto di grandi dimensioni, dove è possibile visualizzare tutto il cibo, la sensazione visiva di sazietà è più efficace.
  • Questa tecnica obbliga ad introdurre tutte le sostanze nutritive di base della piramide alimentare.
  • Consente di capire che ogni momento della giornata richiede dosi di cibo diverse e adeguate.
  • Una colazione non è come un pranzo e un pranzo non può essere come una cena.

Vediamo in dettaglio i principali consigli da tenere in considerazione.

Proporzioni di nutrienti a colazione

proporzioni-colazione

Le proporzioni illustrano ciò di cui abbiamo bisogno per cominciare la giornata.

  • 40% di frutta. La colazione è il momento della giornata in cui il nostro organismo è più recettivo a questa categoria di alimenti. A cena, ad esempio, la frutta non è indicata perché non viene digerita bene.

L’ideale è combinare diversi tipi di frutta, ad esempio una mela, con dell’uva.

Vi consigliamo di leggere anche: Corretta alimentazione: la chiave sta nella cena

A seguire vi facciamo un elenco dei frutti più indicati per cominciare la giornata:

  • Agrumi (pompelmo, arancia, mandarino, succo di limone)
  • Kiwi
  • Fragole
  • Banana
  • Ananas
  • Anguria
  • Melone
  • Pesca
  • Pera
  • Ciliegie

 

  • Un 40% di carboidrati. Ora, cosa si intende per carboidrati? “Ma se voglio perdere peso, devo mangiare carboidrati?”.
colazione

Non è solo importante consumare carboidrati, è essenziale. Il nostro corpo ha bisogno di carboidrati per funzionare correttamente: scompone gli zuccheri e gli amidi in glucosio per utilizzarli come energia.

Inoltre, la fibra dei carboidrati ci aiuta a sentirci più sazi e, quindi, a raggiungere un peso forma sano.

Carboidrati adeguati per la colazione sono:

  • Cereali integrali

D’altra parte, non bisogna nemmeno trascurare le proteine a colazione. Le uova, ad esempio, sono un’ottima opzione.

Proporzioni di nutrienti a pranzo

proporzioni-pranzo

Come potete vedere, la chiave del pasto centrale della giornata è un equilibrio tra la verdura (40%) e i carboidrati (40%).

  • Potete preparare riso con verdure al vapore o al forno e aggiungere, ad esempio, del petto di tacchino.
  • Prodotti come la pasta, i ceci o la quinoa sono eccezionali in questo momento della giornata.
  • Inoltre, è sempre bene aggiungere anche un po’ di frutta a pranzo.
  • Un’idea è combinare frutta e insalata (spinaci con fragole, lattuga come semi di melograno, spinaci con ananas, ecc.).
  • Se consumate frutta come dessert, lo stomaco ne risentirà, quindi meglio mangiarla durante il pasto e non a fine pasto.
pranzo

Proporzioni di nutrienti a cena

proporzioni-cena

È importante sottolineare che un’alimentazione adeguata comporta 5 pasti al giorno. Quindi, non esitate a fare uno spuntino leggero tra un pasto principale e l’altro.

La frutta, la fibra e anche lo yogurt senza zucchero con noci e uva passa sono delle ottime soluzioni. Vediamo ora le proporzioni di nutrienti a cena.

Vi invitiamo a leggere anche: Fa bene mangiare la frutta dopo cena?

La prima cosa che potete notare è che la frutta scompare. Nelle ultime ore della giornata, come vi abbiamo già anticipato, non va bene mangiare frutta.

L’obiettivo è combinare la verdura con le proteine. Questi sono dei piccoli esempi di fonti di proteine che potreste aggiungere alle vostre cene, oltre a dei tipi di verdura più facilmente digeribili a quest’ora della giornata:

Verdura:

  • Zucchine
  • Cetrioli
  • Carciofi
  • Melanzane
  • Asparagi
  • Sedano
  • Broccoli
  • Minestra di zucca
  • Pomodori o peperoni al forno (se mangiati crudi sono molto pesanti da digerire)

Fonti di proteine per la cena:

  • Salmone
  • Baccalà
  • Tonno
  • Sardine
  • Tofu
  • Pollo o tacchino alla piastra
cena-a-base-di-pesce

Infine, per quanto riguarda i carboidrati, anche in questo caso sono presenti, ma in proporzioni ridotte.

Una fetta di pane di semi o cereali integrali, ad esempio, è un’opzione interessante a cui non dovete rinunciare.

Guarda anche