Habituées dei tacchi alti? Attente alla salute!

Spesso le donne si sentono (o vengono) obbligate ad indossare scarpe con i tacchi alti, sia in occasione di alcuni eventi particolari sia per uscire o per andare al lavoro. Si tratta di un accessorio che senza dubbio fa apparire più eleganti e slanciate ma che, a lungo andare, potrebbe avere delle ripercussioni sulla salute.

È stato dimostrato che oggigiorno le donne soffrono 4 volte di più di lesioni ai piedi rispetto agli uomini, proprio a causa dell’abuso dei tacchi. Per questo motivo dobbiamo conoscere i problemi che possono causare, in modo da prendere le opportune precauzioni per il nostro benessere fisico.

Il tacco adeguato

Usare tacchi troppo alti non permette che il peso del corpo venga distribuito nel modo corretto.
Usare tacchi troppo alti non permette che il peso del corpo venga distribuito nel modo corretto.

C’è una grossa differenza tra il camminare con delle scarpe con un tacco adeguato e con uno non adeguato. Quando indossiamo tacchi approvati dagli specialisti, il piede riceve il carico del peso corporeo in modo abbastanza uniforme. Al contrario, quando esageriamo con l’altezza, il nostro peso si sposta soprattutto sulla parte anteriore del piede, causando diversi problemi.

Tra i disturbi di cui possiamo soffrire per colpa dell’uso e dell’abuso dei tacchi non ci sono soltanto quelli relativi ai piedi; dobbiamo infatti pensare che tutte le parti del nostro corpo sono concatenate, per cui possono essere colpite anche le articolazioni delle ginocchia, dei fianchi e persino la colonna vertebrale. Alcuni dei problemi che potremmo scatenare sono:

  • Dita a martello: deformità per cui un dito del piede si piega all’ingiù come se fosse un artiglio.
  • Alluce valgo: dolorose protuberanze che compaiono alla base dell’articolazione dell’alluce.
  • Metatarsalgia: dolore e infiammazione della parte anteriore del piede.
  • Lesioni ai tendini: i tendini si infiammano e causano forti dolori.
  • Cadute o fratture: a causa dell’alterazione dell’equilibrio.
  • Lesioni alle ginocchia: ci sarà un maggiore rischio di soffrire di artrosi (articolazione consumata) e artrite (articolazione infiammata) in modo prematuro, a causa della pressione eccessiva che devono sopportare le articolazioni.
  • Mal di schiena: le anche e la colonna sono allineate in modo sbagliato e causano dolori alla schiena.
  • Dolore muscolare: quando il tallone è elevato, i muscoli delle gambe si contraggono, diventando più duri e producendo una sensazione di fastidio.

Come fare per evitarlo?

  • I podologi raccomandano di utilizzare tacchi più bassi di 3 cm e che avvolgano interamente il tallone. La moda, però, e a volte addirittura il lavoro stesso, esigono bellezza e ed eleganza anche a costo di pagare un prezzo molto alto. Le scarpe sono sempre più alte e con tacchi più sottili e di conseguenza anche i problemi di salute diventano più severi.
  • Se non potete evitare di indossare scarpe con il tacco, una buona alternativa può essere l’uso di zeppe, con una differenza di massimo 3 cm tra la parte anteriore e quella posteriore. Inoltre consigliamo di non percorrere lunghe distanze con i tacchi, ma di cambiarli il prima possibile con una calzatura più comoda e adeguata.
L’ideale sarebbe avere sempre a portata di mano un paio di scarpe di scorta più comode (ballerine, ciabatte o scarpe da ginnastica) e ogni volta che abbiamo un attimo di pausa e le circostanze ce lo permettono, cambiarle.
L’ideale sarebbe avere sempre a portata di mano un paio di scarpe di scorta più comode (ballerine, ciabatte o scarpe da ginnastica) e ogni volta che abbiamo un attimo di pausa e le circostanze ce lo permettono, cambiarle.
  • Se invece siete nel bel mezzo di una festa oppure nel luogo di lavoro, prendetevi qualche minuto per sedervi e far riposare i piedi, e se possibile togliete le scarpe e stirate bene i muscoli e i tendini.
  • Non comprate scarpe che siano troppo strette e assicuratevi che vi permettano di mantenere le dita ben distese e comode.

Sempre meglio prevenire!

Riassumendo, possiamo affermare che un’abitudine così diffusa e “naturale” per moltissime donne potrebbe provocare alla lunga lesioni o disturbi che vanno dal semplice gonfiore a problemi più seri che potrebbero addirittura aver bisogno di trattamenti chirurgici per essere risolti.

Compagne di sofferenza, è così difficile sacrificare qualche centimetro per evitare di incorrere in problemi ben peggiori? Non sarebbe meglio investire in comodità e salute, piuttosto che in altezza? In fondo le nostre famiglie e i nostri compagni ci vedono sempre giù dal piedistallo e sono quelli che ci amano di più! Perché dobbiamo sempre soffrire di complessi a causa dell’altezza? Il nostro consiglio quindi è quello di sempre: meglio prevenire che curare!

Categorie: Buone abitudiniCuriosità Tags:
Guarda anche