I 6 frutti migliori per combattere la stitichezza

21 settembre 2015
Le prugne sono il rimedio più noto contro la stitichezza. Sono ricche di vitamine e di fibre solubili e insolubili. Oltre ad avere un effetto lassativo, stimolano il movimento del colon.

Non riuscire ad andare in bagno: un problema da non augurare neanche al nostro peggior nemico. È una sensazione orribile che ci accompagna giorno e notte e che non permette di vivere la nostra giornata serenamente.

Sapete quali sono i frutti che combattono di più la stitichezza? Ecco la lista dei magnifici 6!

In cosa consiste la stitichezza?

Se ci limitiamo alla definizione medica del termine, possiamo definire la stitichezza come “difficoltà abituale nello svuotare l’intestino oppure nella richiesta di un maggiore sforzo per ottenerlo”. In parole povere, quando non riusciamo ad andare in bagno normalmente.

Se capita spesso anche a voi, perché non porvi l’obiettivo di cambiare marcia e fare qualcosa per la vostra salute?

La stitichezza è una patologia in aumento in tutto il mondo, in seguito allo stile di vita e all’alimentazione, soprattutto nelle grandi città occidentali.

L’evacuazione non equilibrata dell’intestino può provocare conseguenze fastidiose come, ad esempio:

  • Sensazione di pesantezza
  • Gonfiore
  • Mal di testa
  • Flatulenza
  • Emorroidi
  • Ragadi anali
  • Diverticolite
  • Dolori al momento di evacuare

Non perdete: La stitichezza può favorire l’aumento di peso?

I-frutti-migliori-contro-la-stitichezza-500x334

Si parla di stitichezza o di stipsi quando la frequenza delle evacuazioni è inferiore alle 3 volte alla settimana, ma dipende anche dalla consistenza e dalla quantità.

Il disturbo può essere cronico oppure occasionale e, più di qualsiasi cosa, dipende dalle nostre abitudini di vita.

Consigli per prevenire o curare la stitichezza

Una buona dieta è essenziale per agevolare una corretta evacuazione, giornaliera o quasi.

I cambiamenti nelle abitudini alimentari devono però essere accompagnati da modifiche nello stile di vita. Alcuni consigli:

Evitate i cibi troppo lavorati

I cibi pronti, le farine raffinate, gli zuccheri bianchi sono responsabili di molti dei nostri problemi di salute. Uno di questi è proprio la difficoltà ad evacuare.

Fare attività fisica

Camminare, nuotare, ballare, fare jogging … sono alcune delle possibilità a vostra disposizione. Non dimenticate che la stitichezza peggiora con uno stile di vita sedentario.

Olio di oliva

L’olio di oliva è un lubrificante perfetto. Un cucchiaio a digiuno è di grande aiuto per l’intestino in difficoltà.

Yogurt

I probiotici e gli altri fermenti lattici migliorano la salute e la funzionalità dell’intestino.

Bevete infusi (non lassativi)

Ricorrete a trattamenti di emergenza solo in caso di stitichezza occasionale.

Bevete molta acqua

Il consumo di acqua, almeno 2 litri al giorno, è una necessità dell’organismo. A maggior ragione se soffrite di stitichezza.

Seguite una dieta ricca di fibre

I cereali integrali, i legumi, i semi, la frutta e molte verdure sono alimenti ricchi di fibre.

Alcuni alimenti, invece, sono da evitare a causa delle loro proprietà astringenti:

  • Banana
  • Mela
  • Carota
  • Riso bianco
  • Formaggi
  • Dolciumi

stipsi-bambini-500x375

Quali sono i frutti migliori per combattere la stitichezza?

Come abbiamo già accennato, se volete dire addio al problema della stitichezza, è fondamentale assumere una buona quantità di fibre.

Non esitate, quindi, secondo la stagione, a fare rifornimento dei seguenti frutti. Combatterete la stitichezza, vi alimenterete in modo sano e avrete sempre a disposizione un ricco spuntino o dessert.

1. Kiwi

Questo frutto prezioso ha un elevato contenuto di fibre. Aiuta a migliorare la funzionalità intestinale grazie ad un enzima chiamato actinidina (che facilita anche la digestione e riduce la produzione di grassi).

Uno dei modi più efficaci per sfruttare le proprietà del kiwi, è assumerlo a digiuno tutti i giorni.

A qualcuno può non piacere il suo sapore particolare, in questo caso potete mangiarlo in macedonia condito con succo d’arancia o frullato 

2. Prugna

Da moltissimi anni è il rimedio naturale per eccellenza quando si ha difficoltà ad andare in bagno.

Le prugne secche o fresche sono un’ottima fonte di fibre, solubili e insolubili. Lo zucchero che contengono ha un lieve effetto lassativo e aiuta a trattenere l’acqua nell’intestino rendendo più morbide le feci.

Questo buonissimo frutto ha anche un’azione protettiva sulle mucose e stimola la funzionalità del colon.

3. Arancia

L’acido citrico, presente in questo frutto, aiuta a sciogliere i residui che si accumulano nell’intestino. Permette inoltre di:

  • Eliminare i liquidi
  • Regolare il transito intestinale
  • Combattere la stitichezza

Senza contare tutte le proprietà legate alla vitamina C, presente in alte dosi. Si consiglia di bere la spremuta d’arancia fresca e a digiuno.

Arancia-amara-500x331

4. Pera

Un altro frutto che consigliano le nonne per risolvere questo problema è la pera. Oltre ad essere ricca di fibra, contiene pectina, una sostanza che regola il transito intestinale e depura l’organismo.

Ma non è tutto: rinforza il sistema immunitario e previene l’ipertensione arteriosa.

5. Fico

Le sue fantastiche proprietà nutritive e medicinali sono poco conosciute. Il fico è perfetto per combattere la stipsi perché agevola l’evacuazione. Ha un’alta digeribilità, protegge lo stomaco e contrasta disturbi come l’acidità o il reflusso.

6. Frutti rossi

Fragole-500x339

Nella nostra lista non potevano mancare questi frutti deliziosi. Sono antiossidanti e migliorano sia il transito intestinale sia la digestione. Tra questi troviamo:

  • Fragole
  • More
  • Mirtilli
  • Ciliegie
Guarda anche