Il borotalco potrebbe provocare il cancro alle ovaie

27 luglio 2015

Probabilmente tutti, almeno una volta, abbiamo utilizzato il borotalco o altri prodotti che lo contengono. Il borotalco è molto utilizzato nelle industrie, perché serve per la produzione di cosmetici, prodotti per il viso e anche per la cura dei bambini. Tuttavia, alcuni studi recenti hanno dimostrato che l’uso eccessivo di questo prodotto può provocare il cancro alle ovaie, a causa di alcuni dei suoi componenti.

Cos’è il borotalco?

Il borotalco è composto principalmente dal talco, ovvero silicato di magnesio (formato da silicio, magnesio, ossigeno e idrogeno). Nella sua forma naturale , il talco contiene una sostanza tossica chiamata amianto che, secondo vari studi, potrebbe rivelarsi decisiva nella futura comparsa di diversi tipi di cancro. Dall’anno 1970, negli Stati Uniti venne eliminato l’amianto da borotalco, in seguito ad alcune norme e regolamenti federali.

Attualmente il borotalco è utilizzato in molteplici forme dalle industrie, essendo un ingrediente base di prodotti cosmetici femminili e non solo. Molto spesso, questo prodotto viene utilizzato per assorbire l’eccessiva traspirazione della pelle, affinché questa possa mantenersi asciutta e non si irriti. Grazie a queste proprietà, il borotalco è considerato da molte donne un ottimo prodotto per l’igiene  femminile, perché mantiene la zona intima asciutta e profumata.

cancro alle ovaie

Tuttavia, la Società Americana contro il Cancro avverte che secondo varie ricerche potrebbe esserci una relazione tra l’applicazione del borotalco nella zona genitale e la comparsa del cancro alle ovaie. Questi studi concordano nel dire che, utilizzato in  questa zona del corpo, il borotalco potrebbe essere assorbito ed arrivare a zone come l’utero, le tube di Falloppio e le ovaie, provocando un’infiammazione nel corpo femminile e creando un ambiente perfetto per le cellule cancerogene.

Anche il borotalco che viene applicato sulla pelle dei bambini potrebbe incidere in età avanzata sulla comparsa del cancro alle ovaie, perché le particelle di borotalco che “viaggiano” nell’apparato riproduttivo femminile possono sopravvivere per molti anni, creando un ambiente favorevole per le cellule cancerogene che provocano questa grave malattia.  

Uno studio realizzato nell’anno 1971 rivelò che erano state trovate particelle di talco nel 75% dei casi di tumore alle ovaie. Un altro studio condotto in 8 diversi paesi, da parte di 19 ricercatori, rivelò che esiste un rischio di soffrire di cancro alle ovaie dal 30% al 60% nelle donne che utilizzano il borotalco nelle loro zone genitali.

La Società Americana contro il Cancro ha avvertito parecchie volte riguardo il rischio dell’utilizzo del borotalco, per la sua relazione con il cancro alle ovaie. Tuttavia, l’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali (FDA, questa è la sigla inglese) ancora non ritira questo prodotto dal mercato o, per lo meno, non obbliga chi lo produce ad indicare nell’etichetta il rischio che il suo uso prolungato  può avere, soprattutt0 se applicato nella zona genitale.

Avvertenze sull’uso del borotalco

borotalco

Dopo aver analizzato i risultati dei diversi studi realizzati in tutto il mondo, relazionati all’uso del borotalco, molte entità della salute e anche alcune marche di borotalco hanno deciso di avvertire sulle possibili conseguenze dell’uso di questo prodotto.

L’Accademia Americana di Pediatria non consiglia l’uso del borotalco nei bambini, comunemente utilizzato per evitare le irritazioni da pannolino. Questa decisione è stata presa dopo aver saputo che il talco può produrre danni ai polmoni dei bambini e seri problemi respiratori.

Nell’etichetta del Borotalco per bambini Johnson & Johnson Baby Powder si avverte che il prodotto dev’essere utilizzato solo esternamente, e che bisogna evitare l’applicazione sulla pelle lesionata, così come il contatto con gli occhi e il naso, perché potrebbe causare problemi respiratori.

La Coalizione per la Prevenzione del Cancro sostiene che tutti i prodotti contenenti borotalco dovrebbero avere un’etichetta in cui si specifica che “L’applicazione frequente del borotalco nelle zone genitali femminili aumenta sostanzialmente il rischio di soffrire di cancro alle ovaie”.

Guarda anche