La magia dei mandala per combattere lo stress

4 giugno 2015

Negli ultimi anni, i mandala o màndala sono diventati sempre più importanti. Possono essere splendidi oggetti decorativi, ma anche originali meccanismi grazie ai quali rilassarci tramite le loro forme e i loro colori. Sono in molti ad acquistarli in bianco e nero per poi colorarli, avvolgendosi così nel loro incanto magico e ancestrale.

La parola “mandala” deriva dal sanscrito e significa “cerchio sacro”. È una rappresentazione del cerchio della vita nella cultura induista e nella cultura buddista, che ha acquistato popolarità e importanza anche nel mondo occidentale. Parlare dei mandala significa parlare di misticismo ed energia, ma oggi in questo articolo vogliamo farvi conoscere il loro uso più diffuso. Stiamo parlando dell’abilità dei mandala di farci rilassare e di combattere lo stress tramite la salutare pratica di colorarli. Vorreste sapere di più sui mandala?

Il misticismo dei mandala

mandala-colorati-5-500x497

Prima di tutto, vediamo l’origine e lo scopo dei mandala. I mandala sono rappresentazioni energetiche della vita, nelle quali anche i colori trasmettono energie e benefici. Nel popolo tibetano, per esempio, questo tipo di manifestazioni artistiche sono molto comuni. In esse confluiscono il mondo spirituale, la natura, l’amore e anche la guarigione.

Per questo motivo, i mandala, da un punto di vista mistico, hanno i seguenti scopi:

  • Riempiono la casa di energie positive, apportando equilibrio e prosperità.
  • Poiché trasformano l’energia negativa in positiva, si crede che abbiano proprietà curative.
  • Rappresentano l’equilibrio vitale, la pace e la calma. Visivamente, sono una manifestazione artistica che ci avvolge con il loro equilibrio e tranquillità.

I mandala e i colori

Volete scoprire il significato dei colori nei mandala? Volete sapere a cosa corrisponde ognuno dei colori contenuti in queste bellissime creazioni? Come forse sapete già, i mandala si inseriscono nella cultura indù o tibetana ed è per questo che si parla di energie e di chakra.

  • Il rosso: rappresenta il primo chakra e trasmette la forza e il valore dell’amore e della passione. È anche simbolo di orgoglio.
  • L’arancione: s’identifica con il secondo chakra. È il colore dell’ambizione, dell’ottimismo e della forza che esiste in ognuno di noi per raggiungere i propri scopi e obbiettivi.
  • Il giallo: questo è il colore del terzo chakra. Che cosa simboleggia il colore giallo? L’intelligenza, la buona prassi e la liberazione personale.
  • Il verde: equivale al quarto chakra. È simbolo dei valori di speranza e guarigione. Inoltre, ci trasmette l’equilibrio tra amore e razionalità.
  • Il blu: è il colore del quinto chakra. Come avrete intuito, il colore blu è il rilesso della calma, della pace e anche della tolleranza.
  • L’indaco: questo colore rappresenta il sesto chakra e ci aiuta a comunicare con il nostro io interiore per risolvere i problemi con equilibrio e buona prassi.
  • Il viola: rappresenta il settimo chakra. È un colore magico, simbolo di fantasia e spiritualità.
  • Il rosa: questo è l’ottavo chakra. Il rosa è un colore molto piacevole che ci fa sentire avvolti dall’amore, dall’amicizia e dall’incanto.

I mandala per ridurre lo stress

mandala

Forse v’interesserà sapere che, negli ultimi anni, i mandala stanno diventando molto importanti dal punto di vista educativo e istruttivo, soprattutto per i bambini più piccoli. Li aiuta a focalizzare l’attenzione e a esprimere i propri sentimenti tramite la scelta dei colori. Permette loro di concentrarsi e migliorare la motricità fine.

Per quanto riguarda gli adulti, i benefici scaturiti dai mandala sono altrettanto interessanti. Prendete appunti:

  • Colorare un mandala può essere un ottimo esercizio di rilassamento, per riposare la mente e i sensi tramite le loro forme e le loro figure originali.
  • Esistono mandala molto complessi dal punto di vista estetico per i quali la scelta dei colori non solo ci obbliga a concentrarci di più, ma anche a giocare con le sensazioni che nascono da quelle tonalità. Alcuni, per esempio, optano per i colori scuri, il che darà come risultato un mandala molto interessante che riflette il loro stato d’animo. Portare a termine questa pratica artistica ci obbliga a renderci conto delle nostre emozioni tramite i colori che scegliamo. Per quanto riguarda i bambini, per esempio, i mandala sono sempre molto illustrativi.
  • Come abbiamo già detto, esistono mandala più e meno complessi. Per colorare un mandala, si può impiegare mezz’ora, ma anche un paio di giorni, ma comunque si tratta di tempo da dedicare a voi stessi, alle vostre riflessioni, alle vostre sensazioni. È un modo semplice di “disconnettere” dai problemi.
  • Nell’immagine sottostante potete vedere un esempio di mandala “vuoto” pronto per essere colorato. Potete acquistarli in negozi specializzati oppure stamparli da alcune pagine internet che li offrono gratuitamente. Si tratta di un esercizio per sviluppare le vostre doti artistiche, ma anche per migliorare le vostre capacità cognitive ed emotive. È l’ideale anche per i vostri figli, per aiutarli a migliorare la concentrazione e la motricità fine. Di sicuro li adoreranno e sarà un regalo molto gradito!
mandala-tibetani-da-colorare-500x494

Credeteci, i mandala vanno ben oltre la semplice bellezza estetica.

Guarda anche