Preparare una marmellata di lamponi

Il consumo di lamponi è sempre più diffuso, non solo grazie al loro gradevole sapore, ma anche alla versatilità in cucina, ai nutrienti e ai numerosi benefici per la salute.
Preparare una marmellata di lamponi

Ultimo aggiornamento: 09 giugno, 2021

Preparare una marmellata di lamponi consente di godere di questi frutto tutto l’anno. Per di più, si tratta di una ricetta molto facile; servono solo pochi passaggi e non sono necessari utensili speciali. Una notte di macerazione con lo zucchero e qualche minuto in più per la cottura.

Così grandi cuochi, ma anche principianti possono mettersi all’opera e gustarsi questo dolce da accompagnare a una buona fetta di pane, uno yogurt cremoso o una cheesecake fatta in casa. Scoprite di più nelle righe che seguono.

I benefici dei lamponi per la salute

Il nome scientifico di questo frutto è Rubus idaeus, originario dell’Europa e nord Asia. È un frutto piccolo e può essere di colori diversi, sebbene solitamente sia rosso. Il nome indica la presenza di alcuni fitochimiciOltre a ciò, di tutte le bacche è una delle più dolci e si consiglia di consumarla tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Ma oltre al sapore e agli usi in cucina, il lampone è ricco di nutrienti. I più importanti sono la vitamina C, la K, il magnesio, il  manganese e la fibra. Si tratta di un frutto molto leggero e con abbondante quantità di acqua. 

Attività antiossidante

Gli antiossidanti presenti negli alimenti sono necessari per neutralizzare i radicali liberi che si generano nell’organismo o che si trovano nell’ambiente. Nel lampone ne sono stati identificati diversi tipi, come la vitamina C, le antocianine, la quercetina e l’acido eleagico.

Lo stress ossidativo (prodotto da un eccesso di radicali liberi) si relaziona a un rischio maggiore di soffrire di alcune malattie, come invecchiamento prematuro, cancro, diabete o problemi cardiaci.

Frutti di bosco.
I frutti di bosco contengono fitonutrienti antiossidanti che bloccano i danni generati dai radicali liberi.

Importante fonte di vitamina C

Oltre agli agrumi, questo micronutriente si trova in altri frutti, come le fragole, l’ananas o i lamponi. Delle 3 razioni di frutta che si consiglia di assumere ogni giorno, uno deve contenere un elevato apporto di vitamina C per soddisfare il fabbisogno giornaliero.

Questo perché si tratta di una vitamina importante per diversi aspetti. Grazie a essa il corpo assorbe in maniera più efficiente il ferro degli alimenti, migliora la cicatrizzazione per la generazione di collagene e contribuisce alla difesa contro gli agenti patogeni.

Protezione contro malattie non trasmissibili

Negli ultimi decenni, alcuni problemi di salute come il diabete, l’Alzheimer e le malattie cardiovascolari sono cresciute molto. Generalmente, gli esperti consigliano un’alimentazione con elevata presenza di frutta e verdura, dato che se ne conosce l’effetto protettivo. Nel caso dei lamponi, esistono anche ulteriori studi specifici.

Sebbene siano necessari ulteriori ricerche, gli studi in vitro mostrano un’attività stabilizzante metabolica e antiinfiammatoria. Questi effetti sono correlati a migliori marcatori nella pressione sanguigna, profilo lipidico, arteriosclerosi e glicemia.

Leggera e con pochi carboidrati

Una tazza di lamponi apporta poche calorie e una quantità significativa di fibre. Pertanto, sono ottimi alleati nel momento in cui si vuole seguire una dieta dimagranteInoltre, la sua dolcezza naturale può ridurre il desiderio di alimenti più zuccherati.

È anche uno dei frutti con un contenuto più basso di carboidrati, insieme all’anguria, melone cantalupo, avocado e fragole. Diventando così un’ottima scelta per quelle diete con basso contenuto di questo macronutriente.

Ricetta di marmellata di lamponi

Ora che ne conoscete virtù e benefici è il momento di introdurlo nella dieta. Non solo da mangiare come frutto fresco, ma anche preparato in diversi modi. Uno dei migliori che ci garantisce un’ottima conservazione è, senza dubbio, la marmellata di lamponi.

Ingredienti per preparare la marmellata di lamponi

  • 500 grammi di lamponi freschi.
  • 350 grammi di zucchero bianco.
  • 2 cucchiai di succo di limone.

Procedimento per preparare la marmellata di lamponi

  • Prima di tutto, lavate e scolate bene i lamponi. Poi, metteteli in una pentola e spargeteci sopra lo zucchero. Copriteli con una pellicola e lasciateli in frigorifero tutta la notte.
  • Il giorno successivo mettete il pentolino sul fuoco a fiamma alta. Quando inizia a bollire abbassate al minimo. Mescolate bene, coprite e lasciate cuocere per 10 minuti. Trascorso questo tempo, togliete il coperchio e lasciate bollire per altri 5 minuti a fuoco medio. Aggiungete il succo di limone e girate con attenzione.
  • Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare la preparazione. Se non volete trovare pezzi di frutta dovete passarla attraverso un colino.
  • Distribuitela nei contenitori adatti e conservatela in frigo.

Per ottenere una conservazione più lunga dovete effettuare un altro confezionamento. Con la marmellata di lamponi ancora calda, versatela in barattoli di vetro. Chiudeteli e metteteli a bagno maria per 20 minuti.

Tanti lamponi.
I lamponi possono essere conservati per un tempo maggiore se preparati sotto forma di marmellata.

La ricetta di marmellata di lamponi

Fare una marmellata di lamponi in casa non è difficile. Il punto chiave è scegliere il frutto non troppo verde ma neanche troppo matura, perché è il momento in cui è maggiormente ricca di nutrienti e ha il sapore migliore.

Con questa ricetta è possibile sfruttarne il sapore e i benefici durante gran parte dell’anno. Nonostante sia importante sottolineare che una preparazione dolce non sostituisce mai un pezzo di frutta intero e va introdotta nell’alimentazione con moderazione.

Come è tipico in diversi paesi, la marmellata viene spalmata su una fetta di pane o per addolcire uno yogurt. Ma c’è anche la possibilità di aggiungerla a tutti i gelati e frullati fatti in casa con i quali si può ricavare un sapore extra sorprendente.

Inoltre, diventa anche una salsa da accompagnare ad aperitivi di formaggi o alette di pollo al forno. Con un po’ di burro si riduce e diventa possibile ottenere una deliziosa salsa per carne o una vinaigrette con olio. La magia della cucina sta tutta nell’immaginazione.

Potrebbe interessarti ...
Ricetta della marmellata ai frutti rossi senza zucchero
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Ricetta della marmellata ai frutti rossi senza zucchero

La marmellata ai frutti rossi senza zucchero rappresenta un'alternativa salutare e deliziosa alle classiche conserve presenti nei supermercati.



    • McGuire S. Scientific Report of the 2015 Dietary Guidelines Advisory Committee. Washington, DC: US Departments of Agriculture and Health and Human Services, 2015. Advances in Nutrition. Enero 2016. 7(1):202-204.
    • Office of Dietary Supplements.  Vitamina C. National Institutes of Health. Diciembre 2019. U.S Department of Health and Human Services.
    • Pisoschi A.M, Pop A. The role of antioxidants in the chemistry of oxidative stress: A review. European Journal of medicinal chemistry. Junio 2015. 5;97:55-74.
    • Skrovankova S, et al. Bioactive Compounds and Antioxidant Activity in Different Types of Berries. International Journal of Molecular Science. Octubre 2015.16(10):24673-24706.