Quanto bisogna camminare al giorno per perdere peso?

13 settembre 2017
Se non siamo abituati a camminare né a nessun altro tipo di sport, dovremo cominciare poco a poco ed incrementare man mano i tempi e l'intensità 

Vogliamo fare tutti sport, ma solo in pochi si cimentano con vera motivazione. Cambiare la nostra routine dall’oggi al domani è complicato, sostituire i cibi spazzatura con una dieta equilibrata ed attività fisica richiede volontà ma, soprattutto, perseveranza. A nulla serve fare tutto bene per una settimana e poi riprendere uno stile di vita sedentario.

Tuttavia, perdere peso è più facile di quanto possiamo immaginare. Non bisogna spendere in lussuose palestre o creme riduttive. Sapete di cosa avete bisogno? Solo di una cosa: camminare.

Se siete stanchi del grasso che si accumula e avete fatto di tutto, ma non riuscite ad eliminarlo dalla zona addominale, è giunto il momento di muoversi. Dovete bruciare grassi in tutto il corpo per ridurre le misure.

Il motivo? Camminare è un esercizio aerobico, dunque quando lo si realizza, la maggior parte dei muscoli lavorano. Ciò significa che si bruciano molte calorie, il corpo si ossigena e il cuore si mantiene in stato ottimale.

Chi può realizzare questo esercizio?

È consigliato per qualsiasi persona, abituata all’attività fisica o che non ha mai realizzato alcuno sport.

Tuttavia, si consiglia di rivolgersi al medico per verificare il proprio stato di salute. In questo modo sarà possibile scartare qualsiasi alterazione di tipo fisico, respiratorio o cardiaco.

Leggete anche Recente studio: più esercizio facciamo, meno energia consumiamo

Con quale frequenza dobbiamo camminare?

È importante agire a seconda della propria condizione fisica. Se non vi esercitate da molto tempo, evitate di realizzare passeggiate estreme. Cominciate con sessioni brevi (tra i 10 e i 15 minuti), con una velocità moderata.

Potete cominciare camminando due volte alla settimana e incrementare poco a poco la frequenza. La chiave risiede nel non smettere di farlo.

Se camminate almeno 30 minuti al giorno e vi prendete cura della vostra alimentazione, potete perdere approssimativamente 9 chili in 5 mesi.

Utilizzate un podometro o un contapassi

Il podometro è specificamente ideato per misurare i numeri di passi durante una camminata, ma anche velocità, distanza e ritmo.

Questo strumento può servire da incentivo per prefissarci una meta, ad esempio incrementare il numero di passi fatti o la velocità per perdere peso.

Potete anche portarlo con voi al lavoro o mentre realizzate i lavori domestici. A fine giornata vi comunicherà quanti passi avete fatto e il numero di calorie bruciate e saprete, dunque, se la prossima volta dovrete incrementare l’intensità dell’esercizio per raggiungere il vostro obiettivo.

Vi consigliamo di leggere: Insalata per sgonfiare la pancia e perdere peso

Vantaggi

  • Migliora il sistema immunitario, dunque ci protegge dalle malattie.
  • Accelera il metabolismo e ci aiuta a prevenire l’obesità.
  • Rafforza le ossa. Eviteremo fratture e preverremo l’osteoporosi.
  • Migliora la circolazione e rafforza il cuore.
  • Evita lo stress, l’ansia o la depressione grazie alla produzione di endorfine.

Consigli

  • Quando vi sarete sottoposti alle visite mediche, prefissatevi un obiettivo senza agitarvi troppo.
  • Non smettete di perseguirlo per nessun motivo. Se non potete camminate tutti i giorni, allora organizzate un orario e prefissatevi piccole mete.
  • Indossate vestiti e scarpe comodi.
  • Non dimenticate di fare riscaldamento prima di camminare, per almeno 5 minuti.
  • Prendetevi cura della vostra alimentazione, riducete i grassi e mangiate sano.
  • Mantenete una buona postura: schiena dritta, addome contratto e spalle rilassate.
  • Controllate la respirazione. Espirate e inspirate seguendo il vostro ritmo.

Nota: non ignorate il vostro corpo. Dinanzi a qualsiasi sintomo di nausea, pressione alta o stanchezza eccessiva, bisogna fermarsi e diminuire la velocità.

Guarda anche