Rimedi per combattere la forfora e la seborrea

23 gennaio 2015

Sia la forfora sia la seborrea sono due problemi del cuoio capelluto molto comuni, i quali possono presentarsi in qualsiasi soggetto e a qualsiasi età. Questo li rende due problemi che possono causare molti fastidi ed inconvenienti alle persone che ne soffrono. Quando la forfora si presenta in forma di squame, è possibile che il cuoio capelluto sia secco, per questo motivo libera queste piccole particelle che di solito cadono sulle spalle, orribili sui capi scuri. Le persone che ne soffrono, inoltre, si sentono molto a disagio e si vergognano.

Nel caso della seborrea, il problema è ancora più grave, poiché si formano delle croste sul cuoio capelluto; esse si squamano e provocano rossore, prurito e in alcuni casi caduta dei capelli, causando infezione. 

Cosa provoca la forfora e la seborrea?

La forfora può essere provocata da diversi fattori, tra cui risaltano soprattutto:

  • Presenza di funghi
  • Scorretta alimentazione
  • Eccesso di stress
  • Uso di trattamenti e prodotti chimici (come le tinte, ad esempio)

Oggi raccomandiamo alcuni rimedi da preparare in casa davvero molto efficaci per migliorare queste condizioni del cuoio capelluto.

Ridurre i sintomi della seborrea con il miele puro

Un rimedio molto efficace da fare in casa è a base di miele puro. Grazie a diversi studi è stato possibile dimostrare che il miele esercita un potere curativo su questo problema del cuoio capelluto. Il gruppo di persone affette da tale disturbo e che si è sottomesso al trattamento a base di miele ha ottenuto un incredibile miglioramento in poco tempo.

Per realizzare questo trattamento naturale, bisogna creare una miscela formata per il 90% da miele puro e per il 10% da acqua tiepida. Si applica su tutto il cuoio capelluto effettuando un delicato massaggio, dopodiché si copre la testa con un asciugamano e si lascia agire per almeno tre ore, poi si sciacqua con acqua tiepida. Il trattamento deve essere effettuato tutti i giorni per almeno un mese, poi si può continuare per altri sei mesi, ma solo una volta alla settimana. Tramite questo trattamento, i disturbi si riducono poco a poco; trascorsi i sei mesi, tutti i sintomi saranno scomparsi del tutto.

Trattamenti addizionali e raccomandazioni

dente di leone

  • Preparate un infuso di dente di leone (pochi grammi in acqua bollente), lasciate raffreddare e bevete. Questa bevanda si può bere fino a tre volte al giorno, fino a quando non noterete dei miglioramenti.
  • Un altro infuso molto indicato per risolvere questo tipo di problemi del cuoio capelluto è a base di coda cavallina. Si procede nello stesso modo del precedente, ma bisogna utilizzare un cucchiaio della pianta secca per ogni tazza d’acqua. Da prendere una volta al giorno.
  • Quando compaiono problemi di eccesso di grasso nei capelli, potete cuocere un mazzetto di rami di cipresso in un litro d’acqua. Una volta fredda, si effettuano massaggi su tutto il cuoio capelluto, dopo aver lavato i capelli come d’abitudine.
  • Le persone affette da questo problema al cuoio capelluto devono fare molta attenzione all’alimentazione, in modo da non peggiore i sintomi. Bisogna evitare al massimo gli alimenti ricchi di grassi, come le fritture, gli alimenti processati e le salse. La cosa migliore è optare per tutti i tipi di verdura e frutta, soprattutto quelle ricche di selenio e zinco, come il cetriolo, la zucca, la cipolla, gli asparagi, le melanzane, i fichi e le noci, etc.

Rimedi da preparare in casa per la forfora

aceto di mele

  • Per ridurre la produzione di forfora, è molto efficace realizzare delle frizioni sul cuoio capelluto con aceto di mele, il quale si applica effettuando delicati massaggi con le dita. Lasciate agire per circa venti minuti e sciacquate con abbondante acqua tiepida. Potete ricorrere a questo rimedio dalle due alle tre volte settimane.
  • Anche il tea tree oil può essere un rimedio molto efficace per contrastare questo problema al cuoio capelluto. Questo prodotto naturale possiede proprietà antibatteriche, è antisettico, antimicotico ed antibiotico, pertanto offre un’ottima opzione nella rapida risoluzione del problema.
  • Un altro rimedio da prepara in casa che dà magnifici risultati in poco tempo è quello a base di aceto di mele, rosmarino e menta. Per prepararlo, è necessario un litro di aceto di mele, qualche rametto di rosmarino e alcune foglie di menta. Si versa l’aceto di mele in una bottiglia con tappo e si aggiungono gli altri due ingredienti; si chiude molto bene e si conserva in un luogo scuro e a temperatura ambiente. In seguito, lasciate riposare per almeno venti giorni; trascorso questo tempo, si cola e si rimette nella bottiglia. Con questo preparato bisogna effettuare un delicato massaggio su tutto il cuoio capelluto, si lascia agire per quindici o venti minuti e poi si lavano i capelli come d’abitudine.

Infine, si consiglia di lavare i capelli frequentemente, poiché in questo modo si evita la formazione di grasso che possa peggiorare l’aspetto e le condizioni dei capelli e del cuoio capelluto in generale.

Guarda anche