Sindrome dell’occhio secco: cos’è e come si combatte

31 ottobre 2017
Per evitare le complicazioni causate dalla sindrome dell'occhio secco, è fondamentale far riposare la vista dai dispositivi elettronici, sbattere le palpebre di frequente e realizzare ginnastica oculare.

La sindrome dell’occhio secco, anche conosciuta come cheratocongiuntivite, è una malattia che si verifica quando gli occhi non producono sufficiente film lacrimale per mantenere umida la superficie.

Ciò provoca una risposta infiammatoria nei delicati tessuti dell’occhio che a sua volta causa fastidi come prurito, arrossamento e ipersensibilità.

Come se non bastasse, quando non viene curata adeguatamente, può influire sul deterioramento della cornea e della congiuntiva.

È più frequente tra le persone della terza età, sebbene possa manifestarsi da giovani se si è esposti ad ambienti particolarmente inquinati o a causa di lesioni.

La buona notizia è che i sintomi di tale sindrome possono essere tenuti sotto controllo in modo naturale dato che alcuni ingredienti idratano la zona danneggiata senza causare irritazioni o effetti indesiderati.

A seguire spiegheremo nel dettaglio come si sviluppa la sindrome dell’occhio secco e come preparare alcuni rimedi per alleviare tale condizione.

Prendete appunti!

Quali sono le cause della sindrome dell’occhio secco?

Questa patologia oculare non ha una causa esatta e definita, anche se un gran numero di casi è relazionato ai cambiamenti ormonali.

In generale:

  • Invecchiamento, in quanto la secrezione delle lacrime diminuisce con l’età.
  • Diminuzione dei livelli di estrogeni.
  • Uso di lenti a contatto.
  • Chirurgia oculare.
  • Esposizione prolungata al sole.
  • Consumo di farmaci per il raffreddore.
  • Esposizione ad ambienti con aria condizionata.
  • Fumo.
  • Malattie croniche come Parkinson o diabete.

Leggete anche: 11 consigli per delineare gli occhi

Come si manifesta la sindrome dell’occhio secco?

Occhio rosso

I sintomi della sindrome dell’occhio secco sono variabili da paziente a paziente, quasi sempre a seconda dei fattori che la provocano.

Tra le manifestazioni cliniche più comuni si distinguono:

  • Secchezza oculare.
  • Sensazione di sabbia negli occhi.
  • Fastidio quando si sbattono le palpebre.
  • Arrossamento.
  • Prurito e bruciore agli occhi.
  • Aumento della sensibilità alla luce.
  • Vista offuscata.
  • Mal di testa.

Trattamenti naturali per la sindrome dell’occhio secco

Per alleviare i sintomi di questa malattia, di solito si prescrivono lacrime artificiali da applicare dalle 2 alle 4 volte al giorno a seconda della gravità con cui si presenta il problema.

È possibile, però, ricorrere ad altri rimedi naturali utili a contrastare la secchezza.

Impacchi di camomilla

Bustine sugli occhi

Gli impacchi a base di infuso di camomilla costituiscono un trattamento antinfiammatorio che riduce l’arrossamento e il bruciore causati dalla sindrome dell’occhio secco.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di camomilla (20 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

Aggiungete la camomilla in una tazza di acqua bollente e fate riposare per 15 minuti

Modalità d’uso

  • Quando il liquido sarà diventato tiepido, applicatelo sugli occhi con due batuffoli di cotone o con un panno pulito.
  • Lasciate che il trattamento agisca per 10 minuti e ripetetelo 2 volte al giorno se lo considerate necessario.

Impacchi con tè nero

Il tè nero è pieno di sostanze antiossidanti e antinfiammatorie che proteggono le aree esterne degli occhi quando non producono sufficiente film lacrimale.

Ingredienti

  • 1 tazza d’acqua (250 ml)
  • 2 cucchiai di tè nero (20 g)

Preparazione

  • Mettete sul fuoco una tazza d’acqua e, una volta giunta ad ebollizione, aggiungete il cucchiaio di tè nero.
  • Lasciate riposare la bevanda per 20 minuti e filtratela.

Modalità d’uso

  • Dopo esservi assicurati che la bevanda sia diventata tiepida, immergete dei batuffoli di cotone nel liquido e applicateli sugli occhi.
  • Lasciate agire per circa 10 minuti e ripetete il trattamento tutti i giorni.
  • Se volete, mettete la bevanda in frigo per applicarla ben fredda.

Visitate questo articolo: Bevanda alla camomilla e cannella per regolare gli zuccheri nel sangue

Fette di cetriolo

Cetriolo sugli occhi

Il classico rimedio a base di fette di cetriolo è ancora in voga come soluzione naturale contro i sintomi che compromettono la vista a causa di eccesso di secchezza oculare.

Ingredienti

4 fette di cetriolo

Preparazione

Mettete le fette di cetriolo nel congelatore e lasciatele raffreddare per circa 2 ore.

Modalità d’uso

  • Una volta fredde, applicatele sugli occhi per almeno 10 minuti.
  • Vi consigliamo di tagliare 4 fette in modo da poterle cambiare quando cominciano a perdere la loro freschezza.

Ulteriori considerazioni…

  • Ricordate che, oltre a ricorrere ai rimedi naturali, è importante far riposare la vista, soprattutto dopo aver passato molto tempo davanti a dispositivi elettronici.
  • Incrementate il consumo di acqua per evitare la secchezza oculare dovuta a disidratazione.
  • Sbattete le palpebre e realizzate ginnastica oculare.
  • Consumate alimenti antiossidanti e omega 3.

Sentite gli occhi secchi e irritati? Se tale sintomo diviene ricorrente, consultate uno specialista per scartare complicazioni.

Guarda anche