5 strategie che aiutano ad averla vinta nelle discussioni

· 22 maggio 2017
Quando ci troviamo nel mezzo di una discussione occorre scegliere con cura e saggezza le parole per non rischiare di peggiorare la situazione e per poter arrivare ad un accordo con chi ci sta davanti.

Una discussione è, in definitiva, un dialogo tra due persone che hanno divergenze di opinione
e il bisogno evidente di imporre il proprio punto di vista sugli argomenti portati dall’altro .

Nessuno ci insegna l’arte di discutere in modo costruttivo, il dialogare allo scopo di raggiungere un accordo; esistono, però, una serie di principi guida che possono essere di grande aiuto.

Per prima cosa, dobbiamo tenere presente che il principale ostacolo ad una discussione costruttiva e rispettosa sono le emozioni negative.

Il disaccordo nella coppia, il malinteso con un collega o con il capo spesso ci fa sentire a disagio, irritati, frustrati o addirittura pieni di rabbia.

Il controllo di queste emozioni ci permette di raggiungere la calma mentale necessaria ad un’argomentazione efficace e, possibilmente, di uscire vincitori da qualsiasi discussione.

Vi proponiamo di scoprire con noi 5 buoni modi per riuscirci.

1. Non attaccate: discutere è anche ascoltare e considerare il punto di vista dell’altro

Una discussione non si vince attaccando. Si vince con buoni argomenti e con il carisma di chi è sicuro di se stesso. L’obiettivo è influenzare chi ci sta davanti e guidarlo verso un buon compromesso.

  • È inutile dire che l’aggressività, il disprezzo, le accuse e la voce grossa non portano a grandi risultati in un confronto verbale. Al contrario, lo esasperano, fino a un punto di non ritorno. Non sono utili.
  • Questo tipo di dialogo, molto forte, parte da un disaccordo, da qualcosa che ci infastidisce o che ci ferisce; tuttavia, è importante cercare di non farne una questione personale.
  • L’atteggiamento migliore è: mente fredda, cuore calmo e voce ferma.

Non smettete mai di considerare chi avete di fronte. Se lasciate che le emozioni negative prendano il controllo, smetterete di ascoltare e se non ascoltate non potrete controbattere in modo logico ed efficace.

2. In una discussione invece di “perché” usate “come”

Potrebbe sembrare una sciocchezza, ma quando ci troviamo nel mezzo di una discussione alcune parole ci aiutano a “disarmare” l’altra persona, obbligandola a prendere più profondamente coscienza di qualcosa.

Facciamo un esempio. Stiamo discutendo con il nostro partner e stiamo dicendo:

  • Perché non mi consulti mai quando devi prendere una decisione? Perché lo hai fatto senza dirmi niente?

Ad una domanda del genere è probabile che il partner si difenda con una delle tante risposte classiche e prevedibili.

Ma cosa succede se la domanda viene posta così:

  • Come credi che mi senta quando prendi una decisione senza tenere conto del mio parere?

Leggete anche: Come accettare le critiche?

3. Non sforzatevi di “avere ragione”. Cercate piuttosto un accordo comune

Lo scopo di una discussione non è instillare a forza la nostra verità nella mente dell’altra persona. Quello che va ricercato è:

  • Portare l’altra persona a capire il nostro punto di vista.
  • Non peggiorare la situazione.
  • Uscirne entrambi rafforzati, dopo essere giunti ad un accordo.

4. Controllate il tono della voce, siate assertivi ed evitate le parole negative

Frasi come “non mi capisci“, “non sai quello che voglio dire” o persino iniziare una frase con la parola “no” rappresentano già una barriera al fluire del dialogo.

Stiamo, infatti, dando un’impronta negativa alla conversazione.

  • Parlate con assertività, siate decisi ma empatici verso l’altro.
  • Invece di cominciare una frase con la parola no, provate a dire “so quello che vuoi dire e ti capisco“.
  • Cercate di mantenere un tono di voce rilassato, senza perdere la calma e mostrandovi gentili e attenti.
  • Non dovete mai smettere di trascurare l’aspetto emotivo, ma è anche consigliabile fare buon uso della logica.
  • Di solito chi ci sta davanti prima o poi lascia cadere le argomentazioni prive di logica. State attenti ad individuarle e siate pronti a farle notare.

Scoprite anche: 5 caratteristiche delle persone empatiche

5. Portate argomenti e idee che risveglino empatia nell’altra persona

Uno dei problemi più comuni, quando si tratta di portare avanti una discussione, è il non saper argomentare.

  • Nella nostra mente si affastellano idee, emozioni e pensieri che non riusciamo a mettere in ordine con chiarezza e a utilizzarli per discutere con calma, saggezza e assertività.
  • Dobbiamo imparare a organizzare le idee per poterle esporre in modo chiaro, conciso e sicuro.
  • Un’altra strategia vincente è quella di inserire affermazioni che risveglino “obbligatoriamente” l’empatia dell’altro.

Ecco qualche esempio:

  • “Tu mi capisci, sai quello che voglio dire”.
  • “Sei una persona intelligente, so che capisci la mia posizione”.

Per concludere, imparare l’arte della discussione richiede allenamento e buone dosi di Intelligenza Emotiva.

Parlare con calma, rispetto e con buoni ragionamenti ci aiuterà ad averla vinta nelle discussioni, con l’accordo di entrambe le parti.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche