La commovente storia di Lynlee: la bimba nata due volte

6 dicembre 2017
I medici dovettero operare la piccola Lynlee di un tumore quando la madre era ancora al sedicesimo mese di gestazione. Subito dopo l'operazione, la bimba venne nuovamente introdotta nell'utero materno per poter terminare la gravidanza

Lynlee Hope è una bimba di Lewisville, in Texas (Stati Uniti), che già a pochi mesi di vita divenne famosa in tutto il mondo.

La data di nascita ufficiale di Lynlee, ovvero il giorno del suo compleanno, non coincide davvero con la prima volta in cui è venuta al mondo.

Quando sua madre era alla sedicesima settimana di gravidanza, le venne fatta un’ecografia, che rivelò che la bimba presentava un teratoma sacro-coccigeo, un tumore infantile al coccige.

Per via della posizione del feto, le dimensioni del tumore mettevano a repentaglio la vita della piccola Lynlee, giacché stava causando gravi problemi di circolazione che avrebbero potuto causarle un’insufficienza cardiaca.

Tali condizioni resero necessario un doppio intervento chirurgico.

I medici dovettero estrarre la piccola dall’utero materno, come se si trattasse di un cesareo, operarla per estirpare il tumore e introdurla nuovamente nell’utero della madre, affinché quest’ultima potesse portare a termine la gravidanza.

Lynlee aveva solo il 50% di possibilità di sopravvivere, nonostante ciò, si decise di correre il rischio. Durante l’operazione, la bimba è rimasta unita alla placenta per mezzo del cordone ombelicale, che le ha permesso di continuare a respirare.

L’operazione è stata realizzata alla ventitreesima settimana di gravidanza, quando il tumore stava già esercitando una forte pressione sul cuore della piccola Lynlee. Il tumore, infatti, al momento dell’intervento chirurgico, era grande quasi quanto la bimba.

Non è stato un intervento facile e il cuore di Lynlee si fermò quando i medici stavano estirpando la maggior parte del tumore.

Eppure Lynlee sopravvisse all’operazione e, una volta terminata, venne introdotta nuovamente nell’utero materno, la quale ha dovette restare a riposo assoluto durante le seguenti dodici settimane, poiché la bimba doveva continuare a crescere nel ventre materno.

La piccola è nata “per la seconda volta” il 6 giugno 2016. Alcuni giorni dopo, è stata nuovamente operata, per estirpare definitivamente i resti del tumore: a partire da quel momento, le condizioni di Lynlee hanno iniziato a migliorare.

Dopo la seconda operazione, la bimba è tornata a casa per riprendersi e iniziare al più presto la sua nuova vita.

Guarda anche