Esposizione dei bambini agli schermi

28 Luglio 2020
Un'eccessiva esposizione agli schermi può avere conseguenze negative per lo sviluppo del bambino. Non solo influisce sul suo apprendimento, ma anche sulla sua capacità di stabilire rapporti sociali.

Alcuni studi scientifici associano l’eccessiva esposizione dei bambini agli schermi a uno sviluppo cognitivo e socio-emotivo di scarsa qualità. Quando parliamo di schermi, ci riferiamo a cellulari, tablet, televisione, computer, ecc.

Molto spesso i genitori non sono consapevoli delle ripercussioni che può avere l’abuso di questi dispositivi sui propri figli. In particolare, in questo articolo faremo riferimento a un recente studio di Madigan, S., Browne, D., Racine, N., Mori, C., & Tough, S. (2019), pubblicato su JAMA Pediatrics dell’Associazione di Pediatria degli Stati Uniti.

La ricerca, che ha come oggetto l’associazione tra il tempo trascorso davanti allo schermo e il rendimento dei bambini in un test di valutazione dello sviluppo, passa in rassegna le diverse conseguenze sui minori a seguito di un abuso dei dispositivi in questione.

Studio scientifico sull’eccessiva esposizione dei bambini agli schermi

Analizziamo ora il contenuto dello studio e cosa spiega ogni paragrafo al fine di renderne più facile la lettura e la comprensione.

Bambina che usa il tablet.
Studi recenti lanciano l’allarme sui rischi che corrono i bambini a causa di un’eccessiva esposizione a schermi o dispositivi mobili.

Lo studio

Questo studio ha monitorato da vicino la crescita di di 2400 bambini canadesi e ha dimostrato, in via sperimentale, che più tempo i bambini dai 2 ai 3 anni di età trascorrevano davanti allo schermo, peggiore era il loro rendimento dai 4 ai 5 anni. I progressi dei bambini sono stati analizzati sulla base di 5 criteri, menzionati qui di seguito:

  • Comunicazione.
  • Abilità grosso-motorie.
  • Abilità fino-motorie.
  • Risoluzione di problemi.
  • Abilità sociali.

Ad esempio, per valutare le abilità comunicative è stato chiesto ai bambini di formare frasi di quattro parole e di identificare semplici parti del corpo.

Per quanto riguarda le abilità motorie, è stato chiesto loro di stare su un piede o di infilare delle perline in un filo. Il risultato è che più tempo questi bambini trascorrevano davanti allo schermo, peggiore era il loro rendimento in questi esercizi.

Gli scienziati ricordano che nei primi 5 anni di vita il cervello di una persona è molto sensibile agli stimoli. Questa fase, che è nota come periodo critico, è molto importante per la crescita e la maturazione dell’individuo.

Leggete anche: Bambini del XXI secolo e tecnologia

Conseguenze dell’eccessiva esposizione dei bambini agli schermi

Tutto sembra indicare che un’eccessiva esposizione dei bambini agli schermi può essere controproducente. In generale. può interferire con diversi ambiti:

  • Sviluppo sociale e comunicativo (interagire con altre persone).
  • Abilità motorie, con predilezione per la sedentarietà.
  • Instaurare legami con le persone vicine.
  • Apprendimento e regolazione delle emozioni.

Quando i bambini osservano lo schermo, possono perdere la capacità di padroneggiare le abilità interpersonali, motorie e comunicative, secondo citazione testuale dello studio in questione.

Ciò permette di giungere a conclusioni piuttosto preoccupanti: l’eccessiva esposizione dei bambini agli schermi influisce negativamente sul loro sviluppo generale. Vale a dire che può renderli meno intelligenti, meno abili e meno competenti rispetto ai bambini che fanno un uso ragionevole e responsabile della tecnologia.

Conseguenze di una eccessiva esposizione dei bambini agli schermi.
Un’eccessiva esposizione agli schermi può interferire sulle abilità sociali dei bambini. Compromette inoltre la loro capacità di apprendimento.

Variabili socioeconomiche e di genere

Secondo lo studio, le bambine tendono a trascorrere meno tempo davanti ai dispositivi e a ottenere una valutazione migliore rispetto ai bambini, sulla base dei 5 criteri esposti in precedenza.

D’altro canto, è preoccupante il drastico crollo dei giochi di gruppo, che fino a pochi anni fa rappresentavano la principale fonte di rinforzo e apprendimento socio-emotivo nei bambini. L’eccessiva esposizione agli schermi sta sradicando il gioco individuale e di gruppo nei più piccoli.

Un altro dato significativo dello studio è che i bambini in età prescolare a cui sono state lette più storie, che hanno fatto più attività fisica e che hanno dormito di più o i cui genitori presentano livelli di depressione meno accentuati sembrerebbero essere più performanti.

Si è infine osservato che i genitori con un livello socioeconomico più basso tendevano a lasciare i bambini più a lungo davanti agli schermi. Di conseguenza, i minori appartenenti a questo gruppo risentivano maggiormente degli effetti negativi dei dispositivi.

Potrebbe interessarvi anche: Affaticamento visivo digitale: effetti nocivi degli schermi

I bambini soffrono le conseguenze dell’esposizione agli schermi

Sebbene nell’ultimo decennio molti ricercatori abbiano dimostrato con prove scientifiche le conseguenze dannose dell’eccessiva esposizione dei bambini agli schermi, questo studio ha fornito dati importanti al riguardo.

Per la prima volta uno studio di notevole portata, con 2400 soggetti coinvolti, ha dimostrato l’associazione diretta tra gli schermi e uno sviluppo deficitario.

  • Hale, L., & Guan, S. (2015). Screen time and sleep among school-aged children and adolescents: a systematic literature review. Sleep medicine reviews21, 50-58.
  • Madigan, S., Browne, D., Racine, N., Mori, C., & Tough, S. (2019). Association between screen time and children’s performance on a developmental screening test. JAMA pediatrics173(3), 244-250.
  • Tandon, P. S., Zhou, C., Sallis, J. F., Cain, K. L., Frank, L. D., & Saelens, B. E. (2012). Home environment relationships with children’s physical activity, sedentary time, and screen time by socioeconomic status. International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity9(1), 88.