10 strategie per migliorare la memoria

26 aprile 2015

Dimenticate le cose più semplici? Avete notato che fate fatica a concentrarvi o che gli altri sembrano avere più memoria di voi? Non preoccupatevi! Tenete presente che, in molti casi, lo stress e l’ansia riducono la nostra agilità mentale e anche un’alimentazione scorretta e poco equilibrata può creare problemi.

Pensate al cervello come ad un muscolo. Un muscolo che può allenarsi e svilupparsi. Migliorare la memoria è sempre possibile e in questo articolo vi daremo alcuni consigli. Continuate a leggere per saperne di più!

1. Un’alimentazione corretta ed equilibrata

Alimentazione

Seguire un’alimentazione adeguata è fondamentale per avere una buona memoria, quindi l’ideale è cominciare ad aggiungere alla vostra dieta alcuni alimenti fondamentali, come:

  • Banane
  • Noci
  • Mele
  • Salmone e trota
  • Broccoli
  • Spinaci
  • Semi di lino
  • Germe di grano
  • Aglio
  • Cipolla
  • Asparagi
  • Avena
  • Lenticchie
  • Peperoni
  • Agrumi
  • Lievito di birra

2. Evitate la routine

Un nemico molto pericoloso della memoria è la routine. Fare tutti i giorni le stesse cose o seguire sempre le stesse regole settimana dopo settimana impedisce al nostro cervello di ricevere stimoli, incentivi e motivazione. Questa monotonia di stimoli rallenta il processo di elaborazione delle informazioni, per questo ci risulta più difficile ricordare i dati.

Qual è la soluzione? Cercare di fare qualcosa di diverso tutti i giorni. È chiaro che tutti dobbiamo seguire una routine a causa dei nostri obblighi o responsabilità, ma è importante darsi una pausa di almeno due ore al giorno.

3. Piccoli esercizi mentali quotidiani

Proponetevi dei piccoli giochi di memoria. Contate le scale per arrivare al vostro ufficio, a scuola o in palestra. Quando vedete un numero, cercate di ricordarlo e di rievocarne il ricordo due ore dopo. Memorizzate il numero di telefono dei vostri amici o famigliari. Imparate a memoria una poesia o una canzone e cercate di ricordarla il giorno seguente.

4. Focalizzate la vostra attenzione su quello che state facendo

Sport

A volte, facciamo le cose in modo automatico. Ci alziamo, ci pettiniamo, facciamo colazione ed usciamo di casa. Dove abbiamo lasciato il cellulare? Dove sono le chiavi della macchina? È normale. A partire da questo momento fate attenzione a quello che state facendo, siate consapevoli del “qui ed ora” e vedrete che, a poco a poco, la vostra memoria migliorerà.

5. Quando volete ricordare una cosa, visualizzatela

Immaginate di voler ricordare dove avete lasciato le chiavi di casa per non perderle quando ne avrete bisogno. Cosa potete fare? Immaginate voi stessi mentre riponete le chiavi sul tavolino all’ingresso, visualizzatevi. Se volete ricordare il compleanno di un collega di lavoro, immaginate la pagina del calendario con quella data.

La memoria è più efficace se accompagnata da immagini.

6. Sì alle associazioni di memoria

Memoria2

È molto semplice, di fatto è quasi un gioco. La memoria funziona soprattutto per associazioni. Volete un esempio? Di sicuro vi sarà capitato qualche volta di odorare qualcosa e di ricordare subito un momento della vostra vita oppure di ascoltare una canzone e rievocare immediatamente una parola, una sensazione o un’immagine del passato.

Se, per esempio, volete ricordare il prossimo appuntamento con il vostro medico, fate delle associazioni: giorno 10 alle ore 9 possono essere le 10 dita della mano e l’età di vostro nipote.

7. Organizzate le informazioni

La memoria sarà molto più efficiente se organizzate i dati che volete ricordare. Poniamo che ad esempio andiate al supermercato e vi rendiate conto di aver dimenticato la lista della spesa. È una cosa che capita a tutti. Cosa potete fare? Innanzitutto, visualizzate la vostra cucina e ogni ripiano in modo da fare un rapido ripasso della situazione: latticini, frutta, legumi, prodotti per la pulizia, bagno, etc.

8. Regolate lo stress e i pensieri negativi

Stress

Di sicuro vi avranno detto “Non hai una buona memoria!” o, cosa ben peggiore, siete voi stessi a dirvelo. Sapete che pensieri del genere finiscono per diventare realtà? Crederci e arrendersi, significa dare per assodato di avere una cattiva memoria e giustificare le vostre dimenticanze.

A partire da oggi, siate consapevoli di queste tre dimensioni:

  • La memoria è come un muscolo che può svilupparsi se fate “esercizio mentale”.
  • Le preoccupazioni e lo stress sono i peggiori nemici della memoria.
  • Per migliorare la memoria, avete bisogno di motivazione, di stimoli e di fare attenzione a quello che state facendo in ogni momento, ma senza sentirvi sotto pressione.

9. Stimolate il cervello

Leggete libri, riviste, quotidiani, iniziate a scrivere un diario o anche ad imparare una nuova lingua. Esercitare tutti i giorni il cervello vi aiuterà a migliorare processi fondamentali come la memoria. Vi obbliga a essere sempre attivi e, cosa più positiva, vi protegge dal passare del tempo e da possibili malattie degenerative.

10. Godetevi l’aria fresca, liberate le tensioni

Natura

L’ideale sarebbe regalarsi ogni giorno un’ora di tranquillità all’aria aperta: passeggiate, camminate, giri in bicicletta, uscite con il cane. L’aria aperta risveglia la mente e libera le tensioni, infatti si ricevono stimoli interessanti come odori, sensazioni, suoni… Tutto questo rilassa la mente e libera un’infinità di endorfine. Non c’è niente di meglio di un momento di pace per elaborare i ricordi della giornata e i piccoli dettagli della vita quotidiana.

Cosa aspettate a mettere in pratica queste semplici strategie per migliorare la memoria?

Guarda anche