Leggere di sera fa bene al cervello

· 28 settembre 2018
I benefici che otteniamo leggendo di sera non riguardano soltanto il piano psicologico, ma anche quello fisico, perché ci può addirittura aiutare a prevenire determinate malattie

Leggere di sera fa bene al cervello, infatti i benefici che apporta alla nostra mente sono numerosi. Sappiamo tutti che è importante leggere, ma… in che modo aiuta la nostra mente? Come giova la lettura al cervello?

A causa delle nuove tecnologie di cui oggi la maggior parte dei bambini fa uso fin dalla tenera età, la lettura spesso viene sostituita da videogiochi, social network, film e serie che non richiedono lo stesso sforzo mentale.

Se non siete lettori molto assidui, è possibile che leggiate lentamente e che ci mettiate magari una settimana, invece di un paio di giorni, per leggere un libro di un centinaio di pagine. Ma è solo questione di pratica, quindi non spaventatevi: dovrete solo allenarvi un po’. Scoprite come e perché leggere di sera fa bene al cervello.

Leggere di sera fa bene al cervello

Aiuta a memorizzare

Donna che legge sul divano

Ai tempi della scuola, o anche ora nel caso in cui non abbiate ancora finito gli studi, avrete sentito dire che leggere di sera favorisce la memorizzazione dei concetti studiati. Forse non ci credete o forse sì, ma… quanto c’è di vero in questa affermazione?

È noto a tutti che, nelle ore notturne il cervello lavora di più. A cosa è dovuto? Al fatto che mentre dormiamo il nostro corpo si riposa e tutte le energie si possono concentrare in quest’organo.

Se abbiamo letto prima di andare a dormire, i concetti appresi verranno assimilati molto meglio. Ecco perché leggere di sera aumenta le prestazioni della nostra memoria. Il cervello si occuperà di trattenere le informazioni importanti durante la notte.

Se ci avete provato, saprete che è proprio così: funziona! Inoltre, molte persone si concentrano molto più facilmente di sera. Se fate parte di questo gruppo, potrete approfittarne per leggere qualcosa di utile e trarne maggior profitto.

Potrebbe interessarvi anche: Come incentivare l’amore per la lettura nei bambini?

Ginnastica per la mente

Leggere di sera fa bene al cervello anche perché quest’attività rappresenta un vero e proprio allenamento cerebrale. Così come facciamo ginnastica per poter mantenere in forma il nostro fisico, allo stesso modo possiamo allenare il cervello, per fortificare la memoria e fare in modo che reagisca più in fretta.

Quando leggiamo prima di andare a dormire, sottoponiamo il cervello a un’intensa attività. Esso, infatti, non smetterà di lavorare, poiché dovrà concentrarsi sulla lettura, per comprendere a fondo quanto stiamo leggendo, e perché fisserà i concetti in un secondo momento, mentre staremo dormendo.

L’allentamento attraverso la lettura, quindi, dà una grande agilità alla nostra mente. Il cervello sarà capace di sviluppare una capacità di reazione che aiuterà ad affrontare gli imprevisti e, in generale, tutte le situazioni che richiedono una risposta rapida.

Leggere di sera, inoltre, migliora l’intelligenza. La lettura, infatti, richiede uno sforzo di pensiero che stimola la nostra immaginazione. Di conseguenza, ci può aiutare anche a sviluppare la nostra creatività.

Previene certe malattie

Leggere di sera fa bene al cervello anche perché è un utile strumento per prevenire alcune gravi malattie. Quando la lettura diventa un’abitudine, i benefici esposti nei precedenti paragrafi sono continui.

Questo gioca a nostro favore nei casi in cui esiste una predisposizione a soffrire di Alzheimer. Mantenere in forma il cervello e allenare la memoria ci offre una maggiore protezione di fronte a questa possibile malattia. 

Sfogliare un libro

E se, alla fine, sviluppassimo comunque l’Alzheimer? In questo caso, nonostante si tratti di un processo irreversibile, l’abitudine alla lettura può ritardare la comparsa dei primi sintomi e rallentare il progredire della malattia.

Leggere la sera fa bene al cervello in diversi modi. Il momento della giornata dedicato al riposo è quello migliore per dedicarsi alla lettura di ciò che più appassiona. Senza contare che è un’attività che aiuta a conciliare il sonno.

Leggete anche: Libri da colorare: arte terapeutica per adulti

In ogni caso, vi incoraggiamo a leggere in qualsiasi momento della giornata. Se preferite la mattina, mentre fate colazione, durante la pausa o magari al pomeriggio, fatelo liberamente! Potrete ottenere ugualmente quasi tutti gli stessi benefici della lettura serale.

Ricordate, infatti, che di sera il nostro cervello lavora di più e si trova, quindi, nelle migliori condizioni per sfruttare i benefici che derivano dalla lettura. In ogni caso, leggere fa sempre bene, a qualsiasi ora decidiate di farlo!

Guarda anche