4 modi per eliminare dagli ambienti l'odore di cane

Sono adorabili e di compagnia, ma mantenere la casa pulita e profumata può essere una sfida. Ecco 4 semplici trucchi per eliminare l'odore di cane dagli ambienti.
4 modi per eliminare dagli ambienti l'odore di cane

Ultimo aggiornamento: 01 novembre, 2021

È risaputo che i cani trasformano la vita in famiglia: sono ottimi compagni e con loro si possono creare legami molto forti. Tuttavia, comportano anche una serie di “sfide”. Una di queste è mantenere la casa pulita e profumata. In questo articolo condivideremo 4 modi per eliminare l’odore di cane dagli ambienti di casa.

Dicono che il cane sia il migliore amico dell’uomo e questo sembra essere sempre più vero se diamo un’occhiata alle cifre relative agli animali domestici. Stando ai dati forniti dalle anagrafi canine, sebbene con dati oscillanti, in Italia si conta un cane quasi ogni due abitanti.

Entrare in una casa e avvertire odore di cane, lascia un’impressione molto sgradevole. Tuttavia, questa non deve essere la norma.

Una serie di suggerimenti e trucchi molto facili da applicare vi aiuteranno a eliminare o prevenire l’odore di cane. Prendete nota!

1. Eliminare l’odore di cane con l’aceto

L’aceto è un ottimo alleato nelle pulizie domestiche, oltre a essere utile per eliminare gli odori sgradevoli, tra cui l’odore lasciato dai nostri amici a quattro zampe.

  • Può essere utilizzato per pulire la cuccia e i mobili riservati al cane. Inoltre, è molto efficace se aggiunto al sapone con cui vengono lavati i giocattoli e le coperte dell’animale.
  • Mescolato con un po’ d’acqua può aiutare anche a pulire il cane e a lucidarne il pelo.
  • Previene le micosi e tiene lontano i parassiti esterni: l’acido acetico ne impedisce lo sviluppo.
Cane e padrona seduti sul divano.
I mobili e i tessuti si cui si sdraiano i cani possono restare impregnati del loro odore.

2. Bicarbonato di sodio

Del bicarbonato di sodio è noto il suo potere detergente che trova numerose applicazioni domestiche. Eliminare l’odore di cane è un altro dei suoi poteri.

Per utilizzarlo è sufficiente una tazza d’acqua, una tazza di aceto e due cucchiai di bicarbonato. Mescolate bene gli ingredienti, quindi trasferite la soluzione in uno spruzzino per distribuirlo sull’area da pulire.

Vedrete, l’odore di cane inizierà a scomparire. È anche un’ottima soluzione da utilizzare per lavare la cuccia, i vestiti e le coperte del cane. Potete aggiungerne una parte alla lavatrice.

3. Acqua ossigenata

È una buona alleata contro macchie difficili e cattivi odori. Sarà utile per pulire giocattoli, letti o mobili che entrano in contatto con gli animali domestici.

È meglio, tuttavia, mescolare una tazza di acqua ossigenata ad una presa di sapone e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Il risultato è un detergente molto efficace da applicare con la spugna o una spazzola nelle zone che emanano cattivo odore.

4. Deodoranti per ambienti

Sebbene i deodoranti per ambienti non eliminino la causa, migliorano l’odore degli ambienti. È importante non scegliere prodotti tossici per il cane, poiché molti dei deodoranti industriali possono causare allergie e infiammare il naso.

Prevenire l’odore del cane

Sebbene sia vero che i cani sono animali e hanno un odore diverso dal nostro, non deve essere necessariamente sgradevole o forte. L’importante è evitare che diventi fastidioso. Inoltre, è necessario imparare a distinguere tra odore normale e quello prodotto da un’altra causa, come un’infezione o una malattia.

In questo senso, è fondamentale fare bagni periodici ai cani. Questi devono essere adattati alla razza e al tipo di mantello.

Oltre che per evitare i cattivi odori, il bagno va fatto anche per prevenire la proliferazione di batteri e malattie che possono essere trasmesse tramite pulci o acari. Gli allergeni dei cani rimangono nell’aria per lungo tempo e possono essere trovati nelle loro feci.

In alcune occasioni, il cattivo odore dei cani può essere un indicatore di un disturbo o una malattia. Una delle più frequenti è l’otite, che provoca un eccesso di cerume nelle orecchie con cattivo odore. A questo proposito è fondamentale effettuare una pulizia regolare delle orecchie.

Le orecchie, tuttavia, sono un punto molto sensibile per i cani. Pertanto, è meglio farsi consigliare dal veterinario sul prodotto da utilizzare, sulla procedura e sulla frequenza. La visita dal veterinario è particolarmente importante se l’animale ha un eccesso di cerume maleodorante.

Le zampe, poiché contengono molte ghiandole, possono essere un’altra parte del corpo che accumula cattivo odore. Pertanto, è consigliabile pulirle regolarmente.

Infine, i denti e la bocca sono spesso fonti di alitosi. Si consiglia di lavare regolarmente i denti del cane. Questa abitudine preserverà la salute dei suoi denti e aiuterà a prevenire i danni nella vecchiaia.

L'alito del cane è una fonte di cattivo odore.
L’alito del cane può essere una fonte di cattivo odore. Esistono prodotti per l’igiene dentale dei cani.

Un cane sano significa meno cattivo odore

Ricordate, per evitare ed eliminare l’odore di cane, un aspetto fondamentale è avere un cane pulito. Tuttavia, oltre alla pulizia superficiale del pelo, dei denti e delle orecchie dell’animale, è necessario anche fornirgli una corretta alimentazione e garantirne la salute.

Acquistare o preparare una dieta di buona qualità, che soddisfi le sue esigenze nutrizionali, contribuirà a una migliore digestione, un pelo più sano e meno odore. Allo stesso modo, è necessario eseguire frequenti controlli veterinari e mantenere aggiornato il programma vaccinale.

Potrebbe interessarti ...
Eliminare l’odore di pesce dalla cucina
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Eliminare l’odore di pesce dalla cucina

Dopo una deliziosa cena a base di branzino, tonno e altri pesci, arriva la parte più difficile: eliminare l'odore di pesce dalla cucina.