Attacco di panico: come comportarsi?

· 13 marzo 2018
Gli attacchi di panico sono comuni, molte persone ne soffrono frequentemente. In questo articolo vi mostriamo alcune tecniche per evitarli in pochi minuti.

Un attacco di panico produce in chi ne soffre uno stato di ansia irrefrenabile. La persona sente di poter morire in quel momento e si dispera per questo. Questa sensazione provoca una terribile paura, e la paura aumenta ancora di più l’ansia, dunque l’attacco di panico continua e si ripete.

Si tratta di un disturbo psicologico, quindi le sue cause dovrebbero essere ricercate in stati di stress prolungato. Per controllare l’arrivo di un attacco di panico, la persona deve iniziare analizzando i suoi eccessi. In essi risiedono sicuramente le cause.

L’aiuto psicologico è importante per facilitare la conoscenza di sé e l’autocontrollo, essenziali per padroneggiare un attacco di panico imminente.

A volte, moderando la frenesia della vita ed evitando situazioni che causano ansia, queste crisi diventano meno gravi e scompaiono.

Sintomi di un attacco di panico

Panico

È comune che un attacco di panico inizi senza preavviso, specialmente la prima volta. Generalmente, dura tra 10 e 20 minuti, anche se alcuni sintomi possono durare un po’ più a lungo.

Quali sono i sintomi che consentono di sospettare che la persona soffra di un attacco di panico?

  • Dolore al petto, vertigini, sensazione di svenimento.
  • Paura di perdere il controllo e la morte imminente.
  • Soffocamento, difficoltà di respirazione.
  • Mal di stomaco, nausea.
  • Tachicardia.
  • Brividi e tremori.

Se la persona viene colta periodicamente da questi attacchi, può capire quando sta per presentarsene uno. È tempo di impiegare alcune strategie per controllare meglio la situazione.

Leggete anche: 6 motivi per cui si soffre di palpitazioni

Strategie per evitare un attacco di panico

Donna che ha sofferto di un attacco di panico notturno

Migliorare il proprio stile di vita

Analizzate il vostro stile di vita e quali azioni potrebbero essere intraprese per migliorarlo. Migliorate alcuni aspetti della vostra vita come dieta, riposo, svago, attività fisica. Le abitudini sane sono misure di primaria importanza.

Vita normale

La persona che soffre di attacchi di panico non dovrebbe essere considerata malata. Può realizzare qualsiasi attività proprio come gli altri. Le cause dell’attacco di panico sono interne, quindi, non è l’ambiente esterno o quello che fanno gli altri a condizionarlo.

Vivere senza anticipazioni

Evitare tutti i pensieri sull’ansia è importante. Fa male pensare che una determinata cosa o situazione causerà un attacco di panico, perché in realtà l’unico artefice sarà la paura.

Frasi per recuperare il controllo

Preparare delle frasi da ripetere quando si percepisce che sta per presentarsi la crisi d’ansia. L’idea centrale sarà “Non morirò, è solo paura”. Queste frasi placheranno l’ansia, perché il cervello sarà convinto della sua verità.

Respirazione

Concentrarsi sulla respirazione è un’ottima strategia per allontanare pensieri negativi e paure. Rendete cosciente il meccanismo respiratorio: inspirate, trattenete l’aria per tre secondi, espirate adagio. Una respirazione cosciente rilassa il sistema muscolare e le articolazioni.

Mettere a fuoco sguardo e udito

Guardate un elemento specifico: un bottone sui vestiti, la targa delle auto. Fate attenzione a suoni specifici: cinguettii, voci umane. Se il pensiero è focalizzato su stimoli esterni, si allontana dalla paura causata dall’attacco di panico.

Non arrabbiarsi e non deprimersi

Dovete evitare di incolparvi per aver avuto un attacco di panico. Non aiuta pensare o dire “Di nuovo, quanto sono debole”, “È orribile” o espressioni del genere. Nulla contribuisce alla soluzione, ma al contrario, accresce il problema, è consigliabile provare a reagire con umorismo.

Accettare aiuto

Ci sono momenti in cui è necessario l’aiuto di un professionista. Lo psicologo guiderà la persona che soffre dell’attacco di panico a superare la situazione.

Leggete anche: 13 trucchi per vincere l’ansia, lo stress e la paura

Terapia

Attacchi di panico

Il trattamento professionale ha lo scopo di aiutare la persona con attacchi di panico a vivere normalmente. È possibile ricorrere a una combinazione di medicine e psicoterapia.

Generalmente vengono somministrati antidepressivi, sedativi o ipnotici, poiché prevengono i sintomi.

I gruppi di supporto si sono dimostrati molto efficaci. Condividere le esperienze con altre persone che si trovano nella stessa situazione aiuta a combattere la sensazione di solitudine.

Le persone che soffrono di attacchi di panico sono particolarmente inclini a consumare alcol o altri farmaci. È necessaria l’attenzione di familiari e amici per evitare che ciò avvenga.

Guarda anche