Come stappare le orecchie in modo naturale

20 dicembre 2014
L'accumulo di cerume può creare dei tappi che rendono difficile l'ascolto. Per non arrivare a questa situazione è importante ricorrere prima a rimedi casalinghi.

Le orecchie possono tapparsi per diversi motivi, per eccesso di cerume oppure perché è entrata dell’acqua nel canale uditivo (ad esempio in piscina). È possibile ricorrere ai rimedi casalinghi per stappare le orecchie, evitando il fastidio, la momentanea perdita dell’udito e possibili infezioni. Per saperne di più continuate a leggere l’articolo!

Perché si tappano le orecchie?

Tra le ragioni più comuni ci sono le infezioni respiratorie, in particolare quelle che riguardano il tratto respiratorio superiore, come la sinusite o il raffreddore. Il condotto che va dalla cavità nasale all’orecchio interno si riempie di muco e questo può provocare una congestione delle orecchie.

La seconda causa è l’accumulo di cerume, soprattutto quando si formano dei tappi molto spessi che si possono eliminare solo grazie a conoscenze e strumenti specifici.

Come abbiamo già anticipato, il contatto con l’acqua può fare in modo che le orecchie si tappino. Poiché i nuotatori risentono molto di questo accumulo d’acqua nel canale interno delle orecchie, utilizzano degli appositi tappi. L’acqua è il motivo per cui in estate aumentano i casi di orecchie tappate, in quanto la gente si tuffa in piscina, in mare o nei fiumi senza fare attenzione all’acqua (e ad altri organismi) che potrebbero entrare nel corpo attraverso le orecchie.

Orecchie

Anche trovarsi a parecchi metri di altitudine, diversa da quella a cui si è abituati, può far sì che le orecchie si tappino. Ecco perché chi viaggia in aereo ha di frequente questo problema, soprattutto durante il decollo. Capita anche quando si fanno escursioni o viaggi a diversi metri sopra il livello del mare.

Come stappare le orecchie in base alla causa

Nel caso in cui le orecchie tappate siano una conseguenza di un accumulo di cerume (e prima che si formi un tappo), è possibile ricorrere a dei rimedi casalinghi:

Mescolate alcol e aceto in parti uguali, piegate la testa di lato e versate alcune gocce del composto ottenuto, aiutandovi con un contagocce. Mantenete la posizione per cinque minuti. Mettete poi un batuffolo di cotone nell’orecchio e tornate alla posizione verticale.

Un’altra opzione consiste nel mescolare qualche goccia di acqua tiepida, di olio di oliva o di olio per neonati. Piegate la testa di lato, versate alcune gocce nell’orecchio e lasciate agire per cinque minuti. Ripulite l’orecchio da eventuali residui con un panno pulito. Risciacquate con acqua tiepida per ammorbidire il cerume ed asciugate leggermente con un asciugamano. In qualunque caso, evitate di usare cotton fioc o bastoncini di ovatta perché non faranno altro che compattare il cerume, contribuendo alla formazione di un tappo.

Orecchie2

Nel caso in cui la causa delle orecchie tappate sia un viaggio in aereo o la differenza di pressione, potete masticare dei chewing-gum o succhiare una caramella: mettere insieme una buona quantità di saliva in bocca e inghiottirla in un colpo è un buon modo per equilibrare la pressione. Un’altra opzione consiste nell’aprire la bocca il più possibile come per sbadigliare. L’aria che entra ristabilirà la pressione. Potete anche stringere le narici per tappare le cavità nasali ed espirare con la bocca chiusa, ma fate attenzione a non farlo con troppa forza per evitare danni ai timpani.

Se le orecchie si tappano a causa del raffreddore o della sinusite, fare dei suffumigi può essere una soluzione ottima, oltre che completa. Inalate il vapore per decongestionare le orecchie e anche il naso. Fate bollire dell’acqua e aggiungete qualche goccia di olio di lavanda, di eucalipto o un po’ di sale grosso per ottenere migliori risultati. Potete anche soffiarvi il naso con un fazzoletto diverse volte per espellere tutto il muco in eccesso ed alleviare i sintomi della congestione.

Oltre ai rimedi già indicati, potete versare una o due gocce di acqua ossigenata nell’orecchio tappato. Vi consigliamo di distendervi con l’orecchio tappato libero perché a volte servono diversi minuti prima di trovare sollievo.

Dolore-alle-orecchie

Se la congestione è causata da un ambiente secco, usate un umidificatore a vapore freddo in sala o nella vostra stanza. Questo aiuterà ad eliminare il muco accumulato e a liberare il canale uditivo e quello nasale.

Un rimedio casalingo usato da anni (dai nostri genitori o dai nostri nonni) consiste nel mettere dell’acqua calda in una bottiglia con tappo. Si può optare anche per la comune borsa dell’acqua calda oppure per il cuscino termico. Distendetevi sopra l’acqua calda, appoggiando l’orecchio tappato sulla bottiglia. Dopo pochi minuti sentirete il cerume sciogliersi.

Infine, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico se il problema dovesse persistere e non migliora neanche con i trattamenti naturali. L’importante è non esagerare con questi rimedi e le dosi indicate perché potreste causare danni alle orecchie.

Guarda anche