Insolazione: 5 semplici rimedi naturali

L'insolazione è il risultato di un'eccessiva esposizione al sole e privi di una protezione adeguata. Scoprite i rimedi naturali che aiutano a calmare i sintomi.
Insolazione: 5 semplici rimedi naturali

Ultimo aggiornamento: 06 marzo, 2023

Esistono rimedi naturali per combattere l’insolazione o, più precisamente, per ridurre o attenuare alcune delle sue conseguenze. Tra i suoi sintomi principali vi sono: aumento della temperatura, bruciore e irritazione della pelle, sete difficile da placare.

Una moderata esposizione al sole è sicuramente positiva per la nostra salute, purché avvenga con attenzione. Quando i raggi solari sono molto intensi e la temperatura è alta, anche stare al sole può rappresentare un pericolo. Il rischio è prendersi un’insolazione.

Non sempre si è vittime di un’insolazione dopo essere stati molte ore sulla spiaggia o all’aria aperta. Può avvenire, infatti, anche per il semplice fatto di essersi esposti al sole senza una protezione adeguata. Ecco dunque 4 soluzioni per trattare gli effetti in modo naturale.

Cos’è l’insolazione: sintomi e cause

Un’esposizione moderata al sole ha effetti benefici sulla salute, a patto che sia fatta con cautela. Tuttavia, quando i raggi solari sono troppo intensi e la temperatura sale, possono verificarsi problemi alla pelle.

In questo senso, il colpo di calore è una condizione clinica generalmente attribuita all’esposizione del corpo a calore estremo per periodi di tempo prolungati.

Tuttavia, non è necessario trascorrere lunghe ore in spiaggia o all’aperto per essere vittima del caldo inclemente o dei raggi ultravioletti. Questa condizione può verificarsi semplicemente stando al sole senza misure di protezione sufficientemente sicure.

In termini di sintomi, il colpo di calore è caratterizzato da una piressia elevata, oltre che da ipovolemia e da una serie di altri segni aspecifici. Questi includono:

  • Mal di testa
  • Vertigini e confusione
  • Difficoltà a dissetarsi
  • Perdita di appetito
  • Sudorazione eccessiva
  • Pelle pallida e umida
  • Respirazione o polso rapidi
  • Crampi alle braccia, alle gambe e allo stomaco.

Cosa fare in caso di insolazione?

È importante fare una precisazione: l’insolazione non deve essere confusa con il colpo di calore, in quanto quest’ultimo è molto più grave e può addirittura causare la perdita di coscienza. Anche i modi di procedere sono diversi.

Tuttavia, il colpo di calore di solito non è grave se viene individuato precocemente e la temperatura corporea viene ridotta entro 30 minuti. In alcuni casi, tuttavia, è necessario un intervento medico d’urgenza, soprattutto in presenza di ustioni.

La maggior parte delle volte può essere gestita con alcune cure domiciliari. Per quanto riguarda le misure da adottare, in genere si raccomanda quanto segue:

  • Bere molti liquidi per non disidratarsi
  • Applicare una crema idratante sulle zone interessate
  • Se si sentono le palpebre gonfie, mettere sopra delle bustine di tè freddo
  • Avvolgere del ghiaccio in un asciugamano e metterlo sulle zone in cui si sente più bruciore, ma non mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle
  • Quando si fa la doccia, farla con acqua tiepida
  • Non grattarsi, per nessun motivo, anche se si sente bruciore o prurito.

Rimedi naturali da usare in caso di insolazione

Esistono alcuni rimedi naturali per l’insolazione che possono aiutare ad alleviare i sintomi di questa condizione. Vi invitiamo a scoprirli nel seguente spazio.

1. Succo di pomodoro

Il succo di pomodoro è uno dei rimedi naturali più popolari per l’insolazione. Si dice che il suo contenuto di vitamine, minerali e antiossidanti lo renda un ricostituente per il corpo e la pelle.

Infatti, uno studio pubblicato su The British Journal of Dermatology suggerisce che il concentrato di pomodoro contenente licopene può proteggere dall’invecchiamento precoce causato dall’esposizione prolungata ai raggi solari.

Come lo utilizziamo?

  • In caso di esposizione eccessiva al sole, bevete 2 o 3 bicchieri di succo di pomodoro al giorno. Preparatelo in casa: frullate uno o più pomodori freschi con acqua e succo di limone. Bevetelo freddo.
  • In alternativa, potete spalmare il succo di pomodoro sulle scottature superficiali. Lasciate agire per 20 minuti e infine risciacquate.

2. Yogurt naturale in caso di insolazione

Applicare sulla pelle lo yogurt naturale aiuta a mitigare gli effetti di un’eccessiva esposizione al sole. I suoi composti probiotici aiutano a ristabilire il pH cutaneo e stimolano il processo di rigenerazione.

Facilita, allo stesso tempo, il distacco delle cellule morte e previene la formazione di cicatrici e macchie.

Come lo utilizziamo?

  • Stendete sulla pelle arrossata un sottile strato di yogurt naturale.
  • Aspettate 20 minuti, infine sciacquate con acqua fredda.
  • Ripetete l’applicazione fino a riduzione del bruciore.

3. Frullato di cetriolo

Un’altra opzione per quanto riguarda i rimedi naturali per i colpi di calore è il succo di cetriolo. Come molti sanno, questo ortaggio è composto per il 96% da acqua. Inoltre, secondo una ricerca pubblicata sulla Revista Fitoterapia, è utile per nutrire la pelle, rilassare e alleviare il dolore delle scottature.

Come lo utilizziamo?

  • Tagliate a pezzi un cetriolo e frullatelo con acqua e succo di limone. Una volta ottenuta una bevanda omogenea, bevetela subito. Consumatene 2 o 3 bicchieri al giorno.
  • Potete anche applicare il cetriolo direttamente sulla pelle: riduce il bruciore causato dalle scottature solari.

4. Bagno con avena

La farina d’avena è un ingrediente dalle interessanti applicazioni terapeutiche. In questo caso specifico è addirittura uno dei rimedi naturali più efficaci. Il motivo? Combatte la stanchezza da calore, il bruciore della pelle e la disidratazione. Questo secondo un articolo del Journal of Drugs in Dermatology.

Come la utilizziamo?

  • Aggiungete all’acqua tiepida o fredda della vasca da bagno una tazza di farina d’avena.
  • Immergete il corpo per 15-20 minuti e rilassatevi.
  • Ripetete questo trattamento per 2 o 3 giorni consecutivi, fino a notare un miglioramento.

5. Aloe Vera

I benefici dell’aloe vera sono innumerevoli. In caso di insolazione, può raffreddare la pelle e lenire le scottature, accelerando il processo di rigenerazione cellulare, secondo le ricerche.

Come la utilizziamo?

  • Il gel viene estratto dalla pianta di aloe vera.
  • Applicatelo direttamente su tutta la pelle, strofinandolo delicatamente.
  • Se volete, mettete dei cristalli di aloe vera sulle zone più colpite.
  • Utilizzate questo rimedio per combattere l’insolazione almeno 3 volte al giorno.

Nota: potete provare tutti questi rimedi naturali per l’insolazione, ma solo uno alla volta per evitare reazioni indesiderate.

È necessario consultare un medico in caso di insolazione?

Il miglior rimedio per l’insolazione è la prevenzione. Quindi, se le giornate sono troppo soleggiate e calde, assicuratevi di usare la protezione solare almeno 3 volte al giorno.

Inoltre, evitate di esporvi al sole nelle ore di massima intensità luminosa e optate per indumenti che coprano il più possibile la pelle se dovete stare all’aperto per lunghi periodi di tempo. Assicuratevi inoltre di essere ben idratati bevendo acqua a sufficienza.

Un’altra cosa da tenere presente è che può essere necessario l’intervento di un professionista quando i sintomi sono evidentemente gravi. Quindi, in caso di ustioni gravi, indebolimento prolungato o segni di disidratazione, è meglio recarsi al pronto soccorso, piuttosto che tentare qualsiasi rimedio a casa.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.


  • Manciet, J. (2020). Quemadura solar y prevención. EMC – Tratado de Medicina. 24(3): 1-7. https://doi.org/10.1016/S1636-5410(20)44014-0
  • Polefka, T. G., Meyer, T. A., Agin, P. P., & Bianchini, R. J. (2012). Effects of Solar Radiation on the Skin. Journal of Cosmetic Dermatology. https://doi.org/10.1111/j.1473-2165.2012.00614.x
  • Kenny, G. P., Wilson, T. E., Flouris, A. D., & Fujii, N. (2018). Heat exhaustion. In Handbook of Clinical Neurology. https://doi.org/10.1016/B978-0-444-64074-1.00031-8
  • Cooperstone, J. L., Tober, K. L., Riedl, K. M., Teegarden, M. D., Cichon, M. J., Francis, D. M., … Oberyszyn, T. M. (2017). Tomatoes protect against development of UV-induced keratinocyte carcinoma via metabolomic alterations. Scientific Reports. https://doi.org/10.1038/s41598-017-05568-7
  • Vaughn, A. R., & Sivamani, R. K. (2015). Effects of Fermented Dairy Products on Skin: A Systematic Review. The Journal of Alternative and Complementary Medicine. https://doi.org/10.1089/acm.2014.0261
  • Mukherjee, P. K., Nema, N. K., Maity, N., & Sarkar, B. K. (2013). Phytochemical and therapeutic potential of cucumber. Fitoterapia. https://doi.org/10.1016/j.fitote.2012.10.003
  • Reynertson, K. A., Garay, M., Nebus, J., Chon, S., Kaur, S., Mahmood, K., … Southall, M. D. (2015). Anti-inflammatory activities of colloidal oatmeal (Avena sativa) contribute to the effectiveness of oats in treatment of itch associated with dry, irritated skin. Journal of Drugs in Dermatology : JDD.
  • Rizwan M, Rodriguez-Blanco I, Harbottle A, Birch-Machin MA, Watson RE, Rhodes LE. Tomato paste rich in lycopene protects against cutaneous photodamage in humans in vivo: a randomized controlled trial. Br J Dermatol. 2011 Jan;164(1):154-62. doi: 10.1111/j.1365-2133.2010.10057.x. Epub 2010 Nov 29. PMID: 20854436.
  • National Health Services. Heat exhaustion and heatstroke. (2021). Recuperado el 26 de marzo de 2021.

Questo testo è fornito solo a scopo informativo e non sostituisce la consultazione con un professionista. In caso di dubbi, consulta il tuo specialista.