La donna medicina che avete dentro

· 28 febbraio 2017
La donna medicina è colei che crede in se stessa e nelle sue possibilità e ne approfitta per crescere e curarsi in quanto persona, senza dimenticarsi di coloro che la circondano.

Nell’ambito dell’antropologia e di quegli studi spirituali che vanno tanto di moda per adesso, si parla spesso di “donna medicina”.

Pensare a quest’idea presuppone, senza dubbio, un’interessante risveglio della nostra crescita personale come donne che vale la pena scoprire, o meglio “riscoprire”.

La donna medicina che tutte abbiamo dentro, è un’entità piena di storie, di saggezza acquisita nel tempo ed ereditata.

Questa donna guaritrice si risveglia in tutte noi per vedere le cose con più trascendenza, equilibrio, intuizione e saggezza.

Capisce che chi può realmente aiutarla, chi può trasmetterle più conoscenze, affetto e valori per avere successo, è lei stessa.

Oggi nel nostro blog vi proponiamo di approfondire questi interessanti concetti che, senza dubbio, vi saranno d’aiuto.

La donna medicina come canale di guarigione per se stessa

donna

Anche se non amiamo ammetterlo, la donna è stata quasi sempre vincolata storicamente all’ambito della cura e dell’educazione dei figli.

  • Forse per questa ragione, per quel forte obbligo di dare tutta se stessa, tutta la propria energia e affetto agli altri, la donna dimenticava di prendersi cura di sé.
  • Lo abbiamo visto con le nostre nonne, e persino con le nostre madri, relegate spesso e volentieri all’ambito privato della società.
  • Che ci crediate o no, al giorno d’oggi, in una società in teoria moderna ed egualitaria, continuano ad accadere cose come questa. La donna continua a dare priorità a chi la circonda, al partner, ai propri figli, ai propri genitori.

Questi atteggiamenti portano poco a poco a una lenta rinuncia.

  • Sappiamo che la cura nasce dall’amore. Il problema che sorge però, è che si perde quel contatto così vitale con la propria identità, con i propri bisogni, con la propria autostima.

Non è l’ideale. Dobbiamo vedere le cose da un’altra prospettiva. La donna medicina si impone nella nostra società come un risveglio.

Dobbiamo renderci conto che tutte le cose di cui abbiamo bisogno, quelle che desideriamo, si trovano dentro di noi.

Leggete anche: 5 caratteristiche delle persone empatiche

Siamo il nostro stesso canale di guarigione. Quando impariamo a trattarci con affetto, a considerarci una priorità, impariamo una lezione che ci renderà molto più forti.

La donna medicina abbraccia il suo lignaggio

donne

La donna medicina è anche quella che riesce a guarire il proprio passato per essere capace di affrontare in libertà il presente. 

Ciò si ottiene solo accettando le proprie radici e sapendo perdonare anche quello che in passato ci ha fatto soffrire.

  • Perdonare non significa assolutamente arrendersi o accettare il cattivo comportamento di una persona. Significa innanzi tutto “lasciar andare” per andare avanti, e farlo mantenendo un vincolo solido con noi stesse.
  • Inoltre la donna medicina ha un forte legame con il proprio circolo femminile, ovvero con sua madre, con le sue sorelle, con le amiche, ecc.
  • Questo legame ci permette di curarci perché non c’è nulla di più catartico del condividere esperienze. Sfogarci, aiutarci, ascoltare e consigliare, è importante per costruire un’identità molto più forte nutrita da questo lato femminile.

Leggete anche: Il bello di essere donna dopo i 40 anni

Come imparare ad essere una donna medicina

donna-immagine

Per far uscire fuori la donna medicina che c’è dentro ognuna di noi, non bisogna avere un’età specifica. Questa maturità psicologica ed affettiva può essere raggiunta in qualsiasi momento in cui finalmente ci si sente padrone di se stesse.

Per questo vale la pena riflettere sulle seguenti dimensioni.

L’amor proprio della donna medicina

Avete diritto ad amare con tutte voi stesse la vostra famiglia, il vostro partner, i vostri figli e i vostri amici. Una donna saggia però capisce che nessuno di questi legami sarà autentico se prima non impariamo ad amare noi stesse.

  • Chi non si ama a sufficienza, aspetta che siano gli altri a portargli ossigeno, a spegnere le paure, i dubbi e a colmare i vuoti.
  • Per essere una donna medicina dobbiamo capire che voler bene a noi stesse non è un atto di egoismo. È un principio della salute mentale.

Scoprite le 5 frasi per quando sentite che tutto va a rotoli

La bontà, la forza e la fiducia nell’intuito

La donna medicina non si aspetta nulla da nessuno, si aspetta tutto da se stessa perché sa di essere coraggiosa, degna e capace.

  • A sua volta intende la vita dalla prospettiva dell’amore e del rispetto. Darà tutto per gli altri, ma non si dimenticherà mai di se stessa.
  • Ha a suo favore l’esperienza, la tempra e quella resilienza che ha ereditato da sua madre, da sua nonna, da quelle donne che ha visto lottare ogni giorno facendo della loro tristezza una forza.
  • Non possiamo nemmeno dimenticare il sottile equilibrio tra la ragione e l’intuito. Capisce che per vivere bisogna essere ricettivi ed osservatori, mettendo da parte l’egoismo.

Al momento di prendere decisioni, ascolta la voce del proprio intuito e i propri presentimenti, perché è lì che risiede il sostrato della sua esperienza, la sua saggezza, il suo potere.

Guarda anche