Menopausa precoce: come riconoscerla?

15 agosto 2015
La menopausa precoce comporta molti cambiamenti sul piano fisico ed emotivo. È molto importante alimentarsi in modo sano, fare esercizio fisico, evitare lo stress e le cattive abitudini come il fumo.

La menopausa è quella tappa obbligata nella vita di ogni donna in cui si interrompe definitivamente il ciclo mestruale e, quindi, termina il periodo fertile. Consiste in un cambiamento ormonale che, solitamente, comincia dopo i 45 anni circa, ma negli anni precedenti possono cominciare a presentarsi alcuni sintomi, come la diminuzione della quantità di estrogeni e di progesterone. Molte donne temono l’arrivo di questa fase con tutti i cambiamenti e i sintomi che comporta. Tuttavia, è da considerare una fase naturale della vita, a cui si può far fronte più serenamente adottando uno stile di vita salutare ed assumendo integratori per ridurne i sintomi.

Cos’è la menopausa precoce?

Si parla di menopausa precoce quando la donna smette di avere il ciclo mestruale prima dei 40 anni, le ovaie terminano la loro funzione e non è più possibile restare incinta. In alcune donne si verifica in modo naturale, a seguito di alterazioni ormonali oppure a causa di fattori genetici. In altre donne, questa fase può iniziare precocemente per motivi medici, come ad esempio:

  • L’estirpazione chirurgica delle ovaie
  • Trattamenti contro il cancro nell’area pelvica, come la chemioterapia o la radioterapia, che possono danneggiare le ovaie,

Uno studio condotto dai ricercatori del Massachusetts General Hospital ha evidenziato il legame tra la menopausa precoce e il tabagismo. Fumare, oppure essere fumatrici passive, può condurre ad una morte prematura degli ovuli, a causa delle sostanze chimiche rilasciate dalle sigarette.

stop-al-fumo

Può accadere che donne molto giovani siano erroneamente convinte di soffrire di menopausa precoce, quando in genere si tratta di insufficienza ovarica prematura. I sintomi sono simili, la differenza consiste nel fatto che nell’insufficienza ovarica prematura l’attività delle ovaie può essere intermittente e imprevedibile per alcuni anni, ma non si esclude la possibilità che possa ancora avvenire l’ovulazione e quindi che si possa concepire.

Le donne che entrano in menopausa precocemente possono andare incontro ad alcuni problemi di salute, dal momento che molte funzioni dell’organismo vengono private troppo presto dell’azione ormonale. Questa situazione può portare a problemi vasomotori, sensazione di soffocamento, tachicardia, osteoporosi, insonnia, mal di testa e depressione.

Spesso, la principale preoccupazione della donna che entra in menopausa precocemente è l’impossibilità di concepire. In questo caso, parlandone con il medico, si possono prendere in considerazione valide alternative, come entrare in un programma di donazione degli ovuli o l’adozione.

Sintomi fisici ed emotivi della menopausa precoce

Il processo di transizione tra la vita riproduttiva e la vita non riproduttiva della donna può anche durare 5 anni, causando vari cambiamenti a livello fisico ed emotivo.

sintomi-della-menopausa-precoce-500x334

La diminuzione degli estrogeni, prodotti dalle ovaie, porta con sé una serie di sintomi. Uno dei primi segni dell’arrivo della menopausa è l’irregolarità del ciclo mestruale. In alcuni casi può arrivare a tardare alcuni mesi e poi ricomparire, fino alla cessazione completa dell’ovulazione.

Ai primi sintomi di menopausa precoce è consigliabile consultare il medico che potrebbe prescrivere un trattamento farmacologico. Questo servirà per far fronte ai rischi e ai disturbi legati alla bassa ed irregolare produzione ormonale. La terapia per la menopausa precoce deve essere seguita sotto controllo medico e deve accompagnarsi ad uno stile di vita sano.

Il trattamento medico comprende la terapia ormonale, l’assunzione di integratori a base di calcio ed eventualmente altre cure volte a prevenire problemi come l’osteoporosi, l’insonnia, il mal di testa, la depressione, l’ansia e altri sintomi tipici. É altresì importante alimentarsi correttamente, cercando di evitare alimenti tossici per l’organismo e abbandonando cattive abitudini come il fumo e il consumo eccessivo di bevande alcoliche. É molto importante, in questa fase delicata, il consumo di frutta e verdura fresca e l’attività fisica, utile soprattutto per alleviare lo stress.

Esistono trattamenti naturali per la menopausa precoce?

cure-naturali-500x334

In aggiunta, si possono considerare alcuni integratori naturali, che possono attenuare i sintomi della menopausa.

La soia: contiene fitoestrogeni, sostanze vegetali che hanno un’azione simile agli estrogeni umani. Gli alimenti più ricchi di soia sono:

  • Il tofu
  • Il latte di soia
  • Il tempeh

Altre fonti di fitoestrogeni:

  • La cimicifuga racemosa
  • L’igname selvatico
  • Il dong quai (conosciuto anche come angelica sinensis o ginseng femminile)
  • La radice di valeriana

Anche i complementi naturali devono essere assunti sotto controllo medico, dal momento che alcune sostanze in essi contenute potrebbero interagire negativamente con le cure medicinali.

Guarda anche