7 oggetti da disinfettare tutti i giorni

Mantenere gli oggetti di uso quotidiano puliti e disinfettati è importante per non mettere a rischio la salute, poiché non si sa fino a che punto possono essere contaminati

La maggior parte delle persone si preoccupa di pulire e disinfettare spazi e superfici della casa, in modo da poter vivere in un ambiente più sicuro e sano.

Con l’aiuto di alcuni prodotti di pulizia, possiamo rimuovere polvere, batteri e altre impurità che poco a poco si accumulano su qualsiasi superficie.

Tuttavia, a volte ignoriamo che alcuni oggetti o superfici richiedono un’attenzione speciale, non solo perché tendono a sporcarsi più facilmente, ma anche perché diventano facilmente fonti di pericolosi germi.


Sembra una cosa di poco conto, ma in realtà con il passare del tempo questi oggetti si contaminano al punto da mettere in pericolo la nostra salute.

Per questo motivo, è importante sapere cosa va pulito e disinfettato accuratamente tutti i giorni.

Continuate a leggere per saperne di più!

1. Spugne

Le spugne che usiamo per lavare i piatti o quando facciamo la doccia sono oggetti che tendono a contaminarsi facilmente se non vengono pulite accuratamente.

Il contatto con l’umidità, le cellule morte e i residui di cibo creano un ambiente adatto alla proliferazione di funghi e batteri che mettono a rischio la salute.

Come disinfettarle?

  • Immergete le spugne in un bicchiere di acqua e aceto di vino bianco e poi fatele asciugare ad alta temperatura nel forno a microonde.
  • Evitate questo procedimento se la spugna ha parti metalliche.

Leggete anche: Trucchi per una pulizia impeccabile di vetri e finestre

2. Lavello e lavandino

Anche se usiamo saponi o detergenti antibatterici, è necessario pulire comunque il lavandino ogni giorno con un disinfettante speciale che rimuova le impurità che vi si accumulano.

Se fate attenzione, potreste notare la presenza di piccole macchioline di muffa e calcare che facilitano la proliferazione dei microrganismi.

Come disinfettarli?

  • Mettete dell’acqua ossigenata in un flacone dotato di nebulizzatore e spruzzate il prodotto sul lavandino.
  • Lasciate agire per 10 minuti e poi risciacquate con l’aiuto di una spugna.
  • Ripetete il procedimento tutti i giorni.

3. Tagliere

Il tagliere che usiamo per affettare e tagliare il cibo è uno degli oggetti della casa che accumulano più microbi e funghi.

Questo perché assorbe facilmente umidità e resti di cibo che poi portano alla proliferazione di microrganismi.

Come disinfettarlo?

  • Spruzzate succo di limone su tutta la superficie del tagliere, lasciate agire per 5 minuti e poi sfregatela con un po’ di sale grosso.
  • I due ingredienti hanno composti antibatterici che aiutano a neutralizzare tutti i germi.

4. Pennelli e spugnette per il trucco

A prima vista non lo si nota, ma i pennelli e le spugnette per il trucco sono l’ambiente preferito dai batteri. Le impurità della pelle, i residui di trucco e la polvere ne favoriscono, infatti, la proliferazione.

Come disinfettarli?

  • Mettete del sapone liquido in un bicchiere con acqua tiepida ed immergete gli accessori da trucco per 30 minuti.
  • Poi risciacquate e lasciateli asciugare prima di riutilizzarli.

5. Piastrelle del bagno

La pulizia quotidiana delle piastrelle del bagno è un buon modo per evitare la formazione di macchie scure e cattivi odori legati alla muffa.

L’ideale è pulirle dopo aver fatto la doccia, prima che i residui di sapone si solidifichino.

Come disinfettarle?

  • In un flacone dotato di nebulizzatore mescolate acqua tiepida e aceto bianco in parti uguali e spruzzate il prodotto sulla superficie.
  • Lasciate agire 10 minuti e poi eliminate gli eccessi con un panno.

6. Strofinacci e asciugapiatti

Gli strofinacci sono oggetti che si sporcano facilmente e andrebbero disinfettati ogni volta perché entrano in contatto con batteri e resti di cibo.

Saltare questo passaggio significa mettere a rischio la propria salute, oltre che causare odori sgradevoli e difficili da eliminare.

Come disinfettarli?

  • Aggiungete mezza tazza di succo di limone ad un litro di acqua calda e mettete gli strofinacci in ammollo per 30 minuti.
  • Poi risciacquate come d’abitudine e lasciate asciugare al sole.

Vi invitiamo a leggere anche: Eliminare i cattivi odori del bagno con ingredienti economici e naturali

7. Chiavi

Le chiavi sono gli oggetti che nessuno si ricorda di pulire, ignorando che sono piene di batteri.

Vengono a contatto con molte superfici, tante persone le toccano e per qualsiasi motivo possono cadere ed entrare a contatto con superfici sporche.

Come disinfettarle?

Spruzzate un po’ di acqua ossigenata sulle chiavi oppure lavatele con acqua e del sapone antibatterico.

Ora che sapete quali sono gli oggetti che tendono a sporcarsi più facilmente, assicuratevi di pulirli tutti i giorni per evitare conseguenze spiacevoli.