I batteri più pericolosi per gli esseri umani

1 dicembre 2017
Anche se non sono tutti mortali, alcuni batteri possono rappresentare un serio pericolo per l'organismo e causare diversi problemi se non vengono individuati e trattati in tempo

All’inizio dell’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato l’elenco dei batteri più pericolosi per gli esseri umani. In questa lista compaiono anche quelli mortali, responsabili di un gran numero di vittime.

Imparare a conoscere questi microrganismi, i sintomi che li caratterizzano e le patologie è importante per la buona salute di tutta la famiglia.

La maggior parte di questi batteri causa malattie comuni che, se non vengono curate adeguatamente, mettono in pericolo la vita di chi ne è affetto.

L’elenco segnala anche la necessità di creare nuovi antibiotici per affrontare possibili minacce. Vediamo insieme quali solo i batteri più pericolosi per gli esseri umani.

I batteri più pericolosi per gli umani

1. Acinetobacter baumannii

È, forse, tra i microrganismi più resistenti.

Migliaia di persone muoiono ogni anno a causa di questo batterio, il quale crea degli anticorpi resistenti ai farmaci usati per il suo trattamento.

  • Tutto comincia con una polmonite aggressiva accompagnata da una grave infezione al tratto urinario.
  • Il batterio A. baumannii ha un livello di priorità critica e attualmente gli esperti cercano di scoprire nuovi farmaci per combatterlo.

Leggete anche: 6 problemi causati da un eccesso di batteri intestinali

2. Pseudomonas aeruginosa

Ragazza che tiene lontani i batteri

Gli attacchi di questo agente patogeno sono vari, dunque risulta difficile identificarlo.

  • Questi batteri pericolosi colpiscono soprattutto i pazienti con AIDS e fibrosi cistica.
  • Possono causare una semplice dermatite dopo aver bevuto acque contaminate.

In generale, la pericolosità di questo batterio consiste nella sua capacità di riprodursi in organismi con immunodeficienza acquisita.

Inoltre, causa complicazioni polmonari e forti infezioni nelle persone già affette da altri virus.

Leggete anche: Parassiti che vivono nella cuccia del cane

3. Enterobacteriaceae

Le Enterobacteriaceae raggruppano una famiglia di microrganismi che colpiscono soprattutto l’apparato digerente e quello escretore.

Il colon, lo stomaco e l’intestino sono gli organi che più risentono delle patologie di cui questa famiglia di batteri è responsabile.

  • Questi batteri pericolosi sono responsabili della gastroenterite infantile, della salmonella, della febbre tifoide, della dissenteria bacillare.
  • In passato, durante il periodo della peste, le vittime sono state numerosissime.
  • Molti di questi batteri sono resistenti alla penicillina.

4. Enterococcus faecium

Intestino

Questo batterio convive con la flora batterica nell’intestino umano, ma potrebbe trasformarsi in un agente patogeno.

L’Enterococcus faecium è responsabile della meningite neonatale, un’infezione che causa mal di testa, dolore alla nuca, fotofobia e febbre.

  • Attualmente, ha un livello di priorità elevato, ma non urgente.
  • Il problema è che presenta una certa resistenza agli antibiotici.
  • La maggior parte delle volte viene trasmesso mediante un virus.

5. Staphylococcus aureus

Ci sono batteri che possono scatenare un insieme di infezioni e patologie in vari organi del corpo umano.

È il caso dello Staphylococcus aureus, capace di causare problemi alla pelle, al sistema respiratorio e digerente.

Tra i disturbi causati da questo microrganismo ricordiamo:

  • Congiuntivite.
  • Cellulite.
  • Sepsi.
  • Meningite.
  • Polmonite.

Inoltre, molte delle infezioni che si sviluppano in ambienti ospedalieri sono legate a questo batterio.

Volete saperne di più? Leggete anche: 4 vitamine per i polmoni dopo aver abbandonato il fumo

6. Helicobacter pylori

Stomaco

Si tratta di un batterio che vive esclusivamente nello stomaco e, in generale, infetta la mucosa gastrica causando infiammazioni.

Tra le patologie ricordiamo:

  • Gastrite.
  • Ulcera settica.
  • Irritazione del colon.
  • Linfomi.

In alcuni casi, le persone affette da questo batterio non sviluppano alcun tipo di sintomo in tutta la loro vita. Si trasmette attraverso la saliva, le feci e la placca dentale.

7. Campylobacter

Tra i batteri più pericolosi, parliamo ora del principale responsabile delle intossicazioni alimentari a livello mondiale.

Tra i sintomi comuni ricordiamo:

  • Vomito.
  • Febbre.
  • Diarrea.
  • Dolore addominale.

In alcuni casi particolari può causare artrite o la sindrome di Guillain-Barré.

Questo agente batterico è perfettamente compatibile con gli antibiotici convenzionali, ma rimane comunque uno dei più comuni e dei più pericolosi.

Si può trasmettere dopo aver ingerito alimenti o acqua contaminati, tramite virus o il contatto con animali che ne sono portatori.

8. Salmonellae

Latte con salmonella tra i batteri più pericolosi

La Salmonella è una forma di Enterobacteriaceae responsabile della famosa infezione da salmonella.

  • Il periodo di incubazione va da una settimana a quasi un mese.
  • I sintomi comprendono febbre, vomito, diarrea e mal di stomaco.

Dopo l’incubazione, i sintomi possono durare fino a 2 mesi, nel peggiore dei casi.

Questo batterio può sopravvivere a lungo in alimenti quali burro, latte e cioccolato.

9. Neisseria gonorrhoeae

Alcune infezioni pericolose si trasmettono anche attraverso il contatto sessuale. È il caso del batterio Neisseria gonorrhoeae.

  • Come indica il nome, questo microbo causa la gonorrea.
  • I semplici antibiotici come l’ampicillina o la penicillina possono contrastare gli efeftti di questa malattia quando viene diagnosticata per tempo.
Guarda anche