Pavimento in legno a casa: vantaggi e svantaggi

La scelta della pavimentazione in casa è fondamentale per via dei lavori e delle successive manutenzioni che può comportare. In questa occasione presentiamo i vantaggi e gli svantaggi di una delle opzioni preferite: il pavimento in legno.
Pavimento in legno a casa: vantaggi e svantaggi

Ultimo aggiornamento: 19 agosto, 2021

Il pavimento in legno è un’alternativa che ha difensori e detrattori, poiché al di là dell’eleganza e della classe che concede agli spazi, richiede molte cure.

Il modo migliore per risolvere questo problema è conoscere i pro e i contro e fare così una valutazione equa.

Nelle righe che seguono presentiamo gli aspetti ecologici, estetici, di installazione, manutenzione, resistenza e prezzo. In questo modo, la scelta del pavimento in legno in casa avverrà prendendo in considerazione tutte le variabili.

Vantaggi del pavimento in legno

Il legno è un materiale che attira l’attenzione, in quanto si sposa con i vari mobili e conferisce essi attrattiva. Ma i vantaggi non finiscono qui. Li presentiamo nei seguenti paragrafi.

1. Isolamento termico

Quando si parla di stagioni fredde, il pavimento in legno ha un punto a favore, poiché presenta un invidiabile coefficiente di isolamento termico. In questo modo preserva il calore della casa nonostante le basse temperature esterne.

2. Durabilità

Il tempo di vita utile è considerato molto lungo in quanto, opportunamente trattato, può rimanere intatto per generazioni. Allo stesso modo, lo spessore del pavimento in legno è proporzionale alla durata.

3. Ipoallergenico

Il pavimento in legno non causa allergie perché non attira polvere, pollini o agenti vari che spesso sono causa di disturbi alle vie aeree. In altre parole, non assorbe lo sporco, facilitando così la totale pulizia di ogni area.

Donna che si soffia il naso.
Il pavimento in legno riduce le possibilità di allergie associate alla polvere.

4. Purezza dell’aria

La qualità dell’aria nelle case con il pavimento in legno è maggiore, il che promuove effetti sorprendenti a livello psicologico e fisiologico quando ci si trova in una fase di recupero.

5. Estetica

Il pavimento in legno lo valorizza l’ambiente e crea un’estetica favorevole ai restanti oggetti presenti nella stanza. Oltre a questo, offre una varietà di design e finiture che lo rendono impareggiabile.

Svantaggi del pavimento in legno

Vanno inoltre analizzati gli svantaggi di questa soluzione al fine di determinarne se è la soluzione migliore per la propria casa. In questa sezione presentiamo i principali svantaggi del parquet.

1. Installazione

In fase di installazione è necessario seguire tutti i passaggi in modo millimetrico, perché un errore può causare diversi problemi in termini di durata del pavimento negli anni. Pertanto, è meglio rivolgersi a specialisti del settore che garantiscono una finitura ottimale.

2. Manutenzione dettagliata

Il trattamento che dovrebbe ricevere il pavimento in legno è di gran lunga maggiore rispetto agli altri materiali.

Ciò perché è più sensibile a umidità, sole eccessivo e graffi a seguito del contatto con altri oggetti. Richiede pertanto cure periodiche.

3. Il colore cambia nel tempo

L’uniformità del colore del pavimento in legno può venire meno nel tempo. Ciò si verifica se un’area è più esposta al sole rispetto ad altre, quindi vi sarà una differenza cromatica che minaccia l’estetica ricercata.

4. Prezzo del pavimento in legno

Il prezzo è uno dei maggiori limiti nella scelta del pavimento in legno, perché il valore medio supera le altre opzioni disponibili sul mercato.

Nonostante ciò, sono disponibili diverse tipologie tra cui scegliere, ampliando così la fascia di costi. Gli esperti lo ritengono un investimento a lungo termine.

5. Rumore

In quanto a isolamento acustico il legno non è tra i materiali migliori, quindi il rumore spesso si diffonde in modo indesiderato.

È tuttavia possibile aggiungere uno strato che funga da isolate. Il che, però, si traduce una spesa maggiore.

Bambini sul pavimento in legno.
I bambini possono graffiare e rovinare il pavimento in legno, fattore che deve essere considerato.

Benefici ecologici del pavimento in legno

Sebbene l’abbattimento degli alberi sia associato a un’azione distruttiva, le normative costringono le aziende a piantare un numero maggiore in relazione a quanto estratto dalle foreste.

A sua volta, il dispendio energetico per lavorare il legno è inferiore a quello di altri materiali, come il cemento o la plastica.

Attraverso un effetto chiamato sink biosferico, si riduce l’anidride carbonica presente nell’aria, riducendo al minimo l’effetto serra. Inoltre, le sezioni che per un motivo o per l’altro finiscono per essere scartate possono essere riciclate per un nuovo scopo.

Pavimento in legno: non si tratta di una scelta a cuor leggero

Il pavimento in legno è un’ottima opzione per chi è disposto a fare un grande investimento, a realizzare la manutenzione nei tempi stabiliti e garantire le cure necessarie affinché non si rovini a causa dell’umidità o della penetrazione del sole.

Dopo aver conosciuto i vantaggi e gli svantaggi, il passo successivo è studiare lo spazio in cui si vuole posizionare il pavimento e stimarne la fattibilità in base all’esposizione.

Insomma, la scelta del pavimento non va presa alla leggera, visto che può durare tutta la vita. A tal fine, conviene essere sicuri prima di procedere.

Potrebbe interessarti ...
Mobili in legno e come mantenerli in ottimo stato
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Mobili in legno e come mantenerli in ottimo stato

Benché non tutti i mobili o i materiali siano uguali, grazie ad alcuni accorgimenti generali possiamo mantenere i mobili in legno in ottimo stato.