Scarpe scamosciate: come pulirle?

20 Novembre 2020
La pelle scamosciata è tra i materiali più utilizzati nella produzione di calzature. Tuttavia, richiede cure quotidiane e specifiche. Ma come mantenerla sempre pulita e in buono stato?

Il camoscio – materiale con il quale vengono prodotte le scarpe scamosciate – è uno dei più utilizzati nella confezione di scarpe, borse e abbigliamento. Viene fabbricato a partire dalla pelle bovina, ma può anche essere di capra, pecora o cervo.

È un materiale morbido, piacevole al tatto e molto simile al velluto. Nonostante gli anni, le scarpe scamosciate non passano mai di moda. Sono generalmente considerate eleganti e adatte a tutte le occasioni. Quando è nuovo, il camoscio ha un bellissimo aspetto, ma trattandosi di un materiale delicato, si sporca e si danneggia facilmente.

Per evitarlo e goderci più a lungo la bellezza delle nostre scarpe scamosciate, è necessario adottare particolari  attenzioni. Il camoscio non può essere trattato con un prodotto qualsiasi, in quanto si rischia di danneggiarsi. Nelle prossime righe vi daremo alcuni consigli su come pulirlo.

Consigli per pulire le scarpe scamosciate

Usate una protezione prima di usarle

Prodotto per pulire scarpe scamosciate.
Al primo utilizzo, l’uso di uno spray impermeabilizzante preserva il camoscio dall’umidità e dallo sporco.

Per proteggere le scarpe scamosciate appena acquistate, prima di indossarle è consigliabile applicare una protezione spray. Sul mercato sono disponibili diversi prodotti di questo tipo. Si tratta di una protezione che impermeabilizza le scarpe evitando che si bagnino sotto la pioggia.

Oltre a ciò, contribuisce a mantenere il colore originale impedendo allo sporco di penetrare nel tessuto e di macchiarsi. Affinché il prodotto sia efficace, è fondamentale usarlo quando le scarpe sono nuove, al primo utilizzo. Altrimenti, si rischia di fissare lo sporco già presente sulla superficie del camoscio.

Può interessarvi anche: Pulire le scarpe: utili consigli per qualsiasi calzatura

Pulire le scarpe scamosciate con un’apposita spazzola

Per la pulizia delle scarpe scamosciate è essenziale utilizzare una spazzola specifica. In genere si possono acquistare direttamente nei negozi di scarpe o nei supermercati. È una spazzola morbida che non danneggia il materiale delicato della pelle scamosciata.

Ciascuna spazzola ha le sue modalità d’uso, pertanto, consigliamo di seguire attentamente le indicazioni del produttore. In ogni caso, è sempre meglio iniziare spazzolando una piccola area della scarpa, non troppo visibile, per verificare che sia quella giusta.

Pulire le scarpe in cuoio.
Con una spazzola morbida potete rimuovere più facilmente i residui di sporco dal camoscio.

La spazzola va utilizzata sulle scarpe asciutte. In questo modo sarà più facile rimuovere la polvere e lo sporco depositato sulla pelle scamosciata. In caso di scarpe poco sporche, sarà più facile ripristinarne l’aspetto originale semplicemente spazzolando con cura l’intera superficie, sempre nello stesso verso.

Se il problema è l’usura, sarà necessario spazzolare con più intensità, ma non troppa. Per un risultato ottimale, è essenziale che la spazzola sia ben pulita, soprattutto se viene usata su pelli scamosciate chiare. Dopo aver pulito le scarpe, dunque, dovrete sempre lavare accuratamente la spazzola.

Leggete anche: Scarpe nuove? Ecco 5 consigli per evitare fastidi

Trucchi per rimuovere le macchie dalle scarpe scamosciate

Uomo che pulisce calzature.
Grazie questi trucchi le vostre scarpe scamosciate sembreranno nuove come appena acquistate.

Se la macchia è fresca, la prima cosa da fare è asciugarla subito con della carta assorbente. In questo modo si eviterà che si diffonda su tutta la superficie della scarpa.

Quando la macchia è asciutta, invece, il modo migliore per rimuoverla è utilizzare una gomma da cancellare bianca da strofinate delicatamente fino a quando la macchia non scompare. Una volta sparita, potrete utilizzare un panno asciutto per rendere omogenea la superficie, ovvero senza striature. È importante eseguire questo passaggio con delicatezza.

Se nonostante tutti questi accorgimenti la macchia è ancora presente, possiamo provare con l’aceto; il nostro grande alleato nelle pulizie di casa. A tale scopo, useremo un panno pulito e inumidito con aceto che premeremo delicatamente sull’area macchiata. Attenzione: non bisogna strofinare, basta solamente premere con movimenti delicati.

Anche il bicarbonato di sodio è utile per la rimozione delle macchie sul camoscio. Basta cospargerne un po’ sulla macchia asciutta e lasciare agire per circa due ore. Trascorso tale tempo, si potrà rimuovere il prodotto spazzolando delicatamente, con l’apposita spazzola per pelli scamosciate.

  • Lucila Valencia de la Mora. Limpieza de zapatos de gamuza. Extraído de: https://www.conevyt.org.mx/educhamba/pdfs/aseo_calz/aseo_cal_gamu.pdf
  • mueblesverito. Cómo limpiar y mantener un sillón de gamuza. Extraído de: http://files.mueblesverito.webnode.es/200000058-c292bc38e6/C%C3%93MO%20LIMPIAR%20Y%20MANTENER%20UN%20SILL%C3%93N%20DE%20GAMUZA.pdf
  • Insht.es. Cueros, pieles y calzado. Extraído de: http://www.insht.es/InshtWeb/Contenidos/Documentacion/TextosOnline/EnciclopediaOIT/tomo3/88.pdf