Trucchi per migliorare la memoria

4 agosto 2017
Per migliorare la memoria, è fondamentale esercitarla tutti i giorni. La concentrazione, la tranquillità e la fiducia in se stessi possono essere grandi alleati per raggiungere i nostri obiettivi.

Vi recate in cucina, ma quando vi entrate non sapete perché ci siete andati? Non preoccupatevi, non siete i soli a cui succede. È curioso notare che quando ci preoccupiamo di avere con frequenza problemi di memoria, molti amici e familiari ci confessano che a loro succede lo stesso.

La memoria è molto più fragile di ciò che sembra e lo stress a cui siamo soggetti non ci aiuta.

Sono molte le occasioni in cui ci disponiamo a fare qualcosa pensando ad altro o in cui ascoltiamo ciò che ci dicono mentre siamo occupati in altri compiti.

In questo contesto, tuttavia, migliorare la memoria è più necessario che mai. Pensate solo al dover usare un computer o una carta di credito.

Ogni giorno abbiamo bisogno di più password e l’uso della tecnologia richiede di mantenere in mente una serie di procedimenti utili ad automatizzare il nostro impegno e a progredire nel lavoro.

L’attuale tendenza multitasking del sistema lavorativo e sociale ci porta a dover svolgere diversi compiti contemporaneamente, dunque risulta indispensabile prenderci cura della memoria. In caso contrario, ci ritroviamo a lottare contro il tempo e ciò peggiorerà il nostro rendimento lavorativo.

Se avete dei bambini piccoli attorno a voi, la questione si complica. Richiedono molta attenzione, dunque sarà più facile essere interrotti.

In quei casi dobbiamo essere capaci di continuare ciò che stavamo facendo. I figli devono spesso partecipare ad eventi, preparare presentazioni o assistere a lezioni extrascolastiche che abbiamo la necessità di inserire nel nostro calendario e nella nostra mente.

Non parliamo di date concrete, ma dell’attenzione giornaliera di cui hanno bisogno i piccoli affinché si sentano amati e protetti. Tutto ciò rende necessario prendersi cura giornalmente della nostra memoria.

Consigli per migliorare la memoria

Piena attenzione

Come dicevamo, avere molte cose per la testa ci impedisce di ricordare. In questo senso è fondamentale vivere “qui ed ora”.

Ciò significa che, nonostante le nostre numerose inquietudini, è necessario concentrarci in tutto quello che facciamo: da dove lasciamo le chiavi di casa fino a dove mettiamo la spesa o alla data di consegna di un determinato lavoro.

Essere pienamente coscienti vi aiuterà anche a godervi della vostra vita di tutti i giorni, a sapere che ciò è avvenuto per merito vostro. In tal modo eviterete la sensazione di monotonia o mancanza di controllo che attanaglia al termine della giornata.

Arrivare a questa piena attenzione, però, non è semplice. È questo il motivo per cui vi consigliamo di praticare la mindfulnessSi tratta di una tecnica di meditazione che ci allena a rivolgere la nostra attenzione verso ciò che vogliamo. Anche se dedicheremo un’ora a tali allenamenti, alla lunga recupereremo tempo.

Per verificarlo, pensate a quei momenti in cui girate per casa senza sapere cosa state cercando o provando a trovare le chiavi o il telefono.

Vi assicuriamo che se farete un controllo della memoria prima e dopo aver praticato la mindfulness, i risultati vi sorprenderanno.

Non fate la lista della spesa: create una storia

Si tratta di una tecnica molto usata per memorizzare informazioni, nomi e date. Dato che memorizzare liste isolate risulta molto complicato, le storie possono facilitare il compito.

In tal caso bisogna associare un prodotto a un passaggio concreto della storia. 

Ad esempio una ragazza si perde nel bel mezzo del deserto e deve riuscire ad arrivare in città. La sua prima preoccupazione, ovviamente, è quella di trovare acqua e cibo. Per quanto riguarda il cibo, la cosa più importante sono i carboidrati per avere energia e non patire la fame.

Dunque, incontra dei berberi che le offrono pane, legumi e un viaggio in groppa a un cammello fino alla prossima città…

Divertente, vero? L’obiettivo è migliorare la memoria, ma, senza dubbio, risulterà positivo per la vostra creatività. Tale qualità vi aiuterà ad ideare le vostre strategie personali e anche a risolvere i problemi quando avrete problemi di memoria.

Prendere appunti è sempre utile

Annotare le cose che dimenticheremo più facilmente è la strategia più comune, ma stiamo parlando di migliorare la memoria.

  • Tenete presente che il semplice atto di scrivere, richiede già una serie di procedimenti che rendono possibili il ricordo.
  • Sapere che abbiamo tutto annotato può conferirci sicurezza.

E cosa succede quando siamo sicuri? Ebbene, abbiamo fiducia e con questo sentimento è molto più semplice ricordare rispetto a quando sentiamo che, se falliamo, qualcosa andrà per il verso sbagliato.

Questi trucchetti sono molto semplici, ma il loro maggior vantaggio è che riducono in maniera considerevole l’ansia, il nemico numero uno della nostra salute.

Per questo ci piacerebbe sapere quali strategie usate e come le avete scoperte. Volete raccontarcele?

Guarda anche