Sbiancare i capi: 7 facili trucchi

27 Gennaio 2020
Oltre ai prodotti chimici destinati a questo scopo, possiamo ricorrere a ingredienti naturali per sbiancare gli indumenti. Si possono preparare in casa, in modo economico, ma altrettanto efficace.

In questo articolo vogliamo condividere con voi, 7 facili trucchi per sbiancare i vostri capi. Chi di noi non ha un capo bianco nell’armadio? Che siano abiti da lavoro o capi che utilizziamo perché si abbinano quasi a tutto.

Tuttavia, sappiamo bene che con il tempo e l’uso frequente, i capi bianchi perdono il loro tono originale e tendono a ingiallire. In alcuni casi è dovuto alla sudorazione, mentre in altri è il risultato di un lavaggio non appropriato per questo tipo di capi.

Per fortuna, esiste un’ampia varietà di prodotti che ci permettono di ottenere il bianco più brillante ad ogni lavaggio. Inoltre, a seguire vi proponiamo alcuni trucchi naturali, usati tradizionalmente come alternativa ai prodotti industriali per sbiancare i capi. Volete provarli?

Metodi per sbiancare i capi

In molti hanno smesso di usare la candeggina, in quanto è stata segnalata sostanza aggressiva. Secondo le informazioni pubblicate sul National Center for Biotechnology Information, questo prodotto, il cui composto attivo è l’ipoclorito di sodio, può risultare irritante per la pelle e l’apparato respiratorio.

Sebbene nelle formulazioni per uso domestico sia in genere sicura, specialmente quando diluita in acqua. C’è chi non è coscienti del fatto che non dovrebbero mai mischiarla con altri detergenti e prodotti per la pulizia, in quanto può essere pericoloso.

Pertanto, al fine di non correre rischi, si consiglia l’uso di prodotti ecologici che producono effetti simili in fatto di pulizia. In questo caso, vi proponiamo alcune soluzioni per sbiancare gli indumenti. Volete provarli?

1. Detersivo, limone e sale

Detergente limone e sale

Per eliminare le macchie di sudore dai capi, sia nell’area delle ascelle che del collo, potete usare il seguente rimedio.

Ingredienti

  • ¼ di tazza di detersivo (62 gr)
  • 2 litri d’acqua
  • 3 limoni
  • 1 cucchiaio di sale (10 gr)

Che cosa dovete fare?

  • Per prima cosa, mettete a bollire l’acqua, quindi aggiungete il quarto di tazza di detersivo, il succo dei tre limoni e il sale.
  • Poi, immergete il capo nella miscela preparata precedentemente e lasciate in ammollo per 40 minuti.
  • Infine, passato tale tempo, risciacquate con abbondante acqua e mettete ad asciugare al sole.

Leggete anche: 6 rimedi per liberarsi del cattivo odore sotto le ascelle

2. Detersivo e acqua ossigenata per sbiancare i capi

Questa semplice soluzione è consigliata per sbiancare i capi di lana e i tessuti delicati. Il detersivo dovrà essere di buona qualità, per non rovinare il capo.

Ingredienti

  • ¼ di tazza di detergente per capi delicati (62 gr)
  • 2 litri d’acqua
  • ¼ di tazza di acqua ossigenata (62 ml)

Che cosa dovete fare?

  • Innanzitutto diluite il detersivo nei due litri d’acqua e poi aggiungete l’acqua ossigenata.
  • Quindi, immergete il capo per 30 minuti e poi risciacquate.

3. Latte freddo

Benefici del latte

Secondo la tradizione popolare, le tovaglie e le lenzuola possono recuperare il bianco naturale semplicemente utilizzando del latte freddo.

Infatti questo ingrediente si prende cura dei tessuti lasciandoli morbidi al tatto, senza essere aggressivo.

Ingredienti

  • Latte freddo (quanto basta)

Che cosa dovete fare?

  • Prima di tutto, mettete i capi bianchi in un recipiente insieme al latte freddo quindi lasciateli in ammollo per una o due ore.
  • Poi, lavate come al solito e ripetete l’ammollo se pensate che sia necessario.

4. Aceto bianco

Utilizzando l’aceto bianco, non solo riuscirete a rimuovere le macchie più difficili, ma sfrutterete anche l’effetto ammorbidente di questo prodotto. Inoltre, gli vengono attribuite proprietà antibatteriche che aiutano a disinfettare e rimuovere il cattivo odore dai capi.

Ingredienti

  • ½ tazza di aceto bianco (125 ml)
  • 1 litro d’acqua

Che cosa dovete fare?

  • Per prima cosa diluite l’aceto bianco in un litro d’acqua, quindi lasciate il capo in ammollo per 40 minuti.
  • Inoltre, se volete rimuovere una macchia di sudore, applicate direttamente l’aceto e strofinate con un po’ di sapone.

5. Bicarbonato di sodio e limone

Bicarbonato di sodio e limone

Per rimuovere le macchie difficili dalla zona delle ascelle delle camicette bianche, potete preparare un impasto a base di bicarbonato di sodio e limone.

Inoltre, questa soluzione vi aiuterà a sbiancare il capo privandolo di quell’aspetto malandato, che non è mai piacevole da vedere.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (10 gr)
  • ½ limone

Che cosa dovete fare?

  • Prima di tutto spargete il bicarbonato di sodio sulle macchie e poi strofinatelo con il mezzo limone (che rilascerà il suo succo).
  • Quindi, lasciate agire per 15 minuti e poi risciacquate con acqua tiepida.

6. Sbiancare i capi con le fette di limone

Se volete ridare brillantezza ai vostri capi bianchi preferiti, sfruttate le qualità sbiancanti del limone.

Ingredienti

Che cosa dovete fare?

  • Innanzitutto, tagliate il limone a fettine e mettetelo in un recipiente con un litro d’acqua bollente.
  • Quindi immergete il capo che volete sbiancare e lasciate agire per 40 minuti.
  • Dopodiché, lavate i capi in lavatrice come fate sempre.

Può interessarvi anche: Il detersivo ecologico fatto in casa

7. Acqua ossigenata per sbiancare i capi

Acqua ossiggenata e ammoniaca

Un altro ingrediente utilizzato come agente sbiancante per gli indumenti è l’acqua ossigenata. La sua applicazione può contribuire a eliminare le macchie dai capi bianchi.

Ingredienti

  • ¼ di tazza di acqua ossigenata (62 ml)
  • 1 litro d’acqua

Che cosa dovete fare?

  • Innanzitutto, versate il litro d’acqua in un recipiente, quindi aggiungete l’acqua ossigenata.
  • Poi lasciate il capo in ammollo per 10 minuti e poi risciacquate come fate sempre.
  • Evitate, inoltre, di usare questa soluzione sui capi delicati.

Per concludere

Possiamo provare questi preparati come soluzioni alternative per sbiancare gli indumenti. Tuttavia, bisogna tenere presente che la loro efficacia non è dimostrata e può dimostrarsi inefficace in presenza di macchie difficili. Ad ogni modo, si può ripetere l’applicazione per ottenere risultati migliori.

  • Goodyear, N., Brouillette, N., Tenaglia, K., Gore, R., & Marshall, J. (2015). The effectiveness of three home products in cleaning and disinfection of Staphylococcus aureus and Escherichia coli on home environmental surfaces. Journal of Applied Microbiology119(5), 1245–1252. https://doi.org/10.1111/jam.12935
  • Rutala, W. A., Barbee, S. L., Aguiar, N. C., Sobsey, M. D., & Weber, D. J. (2000). Antimicrobial Activity of Home Disinfectants and Natural Products Against Potential Human Pathogens. Infection Control & Hospital Epidemiology21(1), 33–38. https://doi.org/10.1086/501694