Voglio un abbraccio così forte da scacciare ogni dubbio

1 giugno 2016
Con un abbraccio, il nostro corpo libera ormoni che hanno il potere di tranquillizzarci. Un abbraccio ci fa sentire protetti e allo stesso tempo ci aiuta a rafforzare il legame con le persone che amiamo.

Il dubbio, la paura di non essere amati può diventare una delle più grandi fonti di sofferenza per una persona.

La sensazione di incertezza non conosce età. Ogni bambino possiede un “radar emotivo” che gli permette di sentire se l’affetto è autentico o meno; ogni adulto ha provato almeno una volta questa sensazione, questa paura che logora poco a poco l’equilibrio interiore.

Nonostante si dica sempre che la cosa più importante è amare se stessi, è normale aver bisogno di quei legami emotivi autentici che ci fanno stare bene e ci rendono felici.

Un abbraccio è un gesto terapeutico, un contatto umano di cui nessuno può fare a meno.

I dubbi sono vuoti dell’anima

Il dubbio può essere di diversa natura. Alcuni fanno parte della nostra condizione umana e potremmo dire che ci aiutano a crescere, perché sono lacune che cerchiamo di riempire con le nostre proprie forze.

Pensiamo, ad esempio, ai:

  • Dubbi circa il cammino professionale da intraprendere.
  • Dubbi su quali amicizie mantenere e quali allontanare.
  • Dubbi su quali interessi personali o discipline seguire e perfezionare.

Si tratta, sostanzialmente, di quelle incognite che fanno parte della nostra crescita personale e che ci rendono più forti di carattere e nei valori.

Il problema nasce, invece, quando i dubbi riguardano le emozioni. Di questi vogliamo parlarvi oggi.

Leggete anche: Guardate in faccia le vostre paure

I dubbi emotivi, i più distruttivi

Potremmo stare da molto tempo con il nostro partner, passare insieme anni di stabilità e felicità, quando all’improvviso, appaiono loro: i dubbi.

Non capire più se il nostro partner ci desidera ancora. Sentire che si è persa quella magia, quella complicità. Vedere, ad esempio, che ci siamo fatti intrappolare dalla quotidianità, fino al punto di dare tutto per scontato, anche l’amore.

Tutto questo mette in discussione la solidità del rapporto.

bambina nell'oscurità dubbio

Dobbiamo tenere conto di un aspetto: i dubbi emotivi non sono un’esclusiva dei rapporti di coppia. Come abbiamo detto, è una dimensione psicologica che tutti, bambini o adulti, possono provare.

Per un bambino, un dubbio emotivo può rappresentare un trauma: se non si sente amato e unito da un solido vincolo emotivo con i suoi genitori, sviluppa insicurezza e scarsa autostima. L’impatto psicologico, a lungo termine, può essere molto grave.

È importante rafforzare, giorno per giorno, le nostre relazioni, curare i legami con le persone care, con i figli, con il partner. Un buon modo per farlo è compiere quel gesto generoso che non necessita di parole.

L’abbraccio.

Non perdete: Non riempio vuoti né allevio la mia solutidine: io amo

Gli abbracci come strumenti terapeutici contro il dubbio

donna con mano su cuore pulsante dubbio

I vuoti emotivi dimorano nel cuore. Il dolore che causano i dubbi, il non sapere, la paura dell’abbandono, della solitudine, si scolpisce nel nostro cuore. Il cervello è dominato dallo stress che modifica le nostre emozioni e produce alterazioni in tutto l’organismo.

Abbracci e ossitocina

Per comprendere meglio l’effetto degli abbracci, facciamo un esempio. Immaginate una coppia che da qualche settimana “ha preso le distanze”. Il lavoro, le preoccupazioni per i figli e altro hanno portato un po’ di freddezza all’interno del rapporto.

  • I dubbi e la paura di scoprire che non siamo più amati dal nostro partner cambiano la biochimica del nostro cervello. Aumenta il livello di cortisolo, di dopamina e di noradrenalina… Cadiamo in una situazione di stress molto pericolosa.
  • Secondo alcuni studi, come quello pubblicato sulla rivista “News in Health“, gli abbracci sono in grado di cambiare del tutto la chimica all’interno del cervello. 
  • In questo esempio, se ad un certo punto la coppia si ferma, si guarda negli occhi e si abbraccia con sincerità e amore, non ci sarà bisogno di parlare. Il cervello li gratificherà subito con una quantità elevata di ossitocina, l’ormone dell’affetto, della comprensione e dell’amore. Il legame verrà nuovamente rinsaldato.

Siamo programmati per riconoscere gli abbracci come segno di benessere

coppia-abbraccio-stelle dubbio

Tutti siamo in grado di riconoscere, istintivamente, quello che ci fa bene. In questo modo, il cervello ci gratifica con endorfina e ossitocina.

Leggete anche: Con i nostri abbracci, i bambini si sentono parte del mondo

  • Il contatto con la pelle, le carezze, le parole gentili, gli abbracci intensi e sinceri sono gesti catartici che dissolvono le paure, i dubbi, le ansie e lo stress.
  • In più, esercitano sulla nostra salute fisica ed emotiva un potere terapeutico che nessun farmaco può eguagliare, perché ci uniscono, alimentando il vincolo d’amore e di appartenenza.
  • Nella vita di tutti i giorni è importante seminare “piccoli gesti di reciprocità”. Un abbraccio inatteso, che per qualche istante fa fermare il mondo e riempie i vuoti della nostra anima. Un paio d’ore dedicate a giocare con i nostri figli, ad accarezzarli e a farli ridere, sono semplici gesti che contengono l’universo intero.

Quindi, dite.. Quanti abbracci avete dato oggi? Forse non bastano…

Guarda anche