Ridurre i pori dilatati della pelle con 5 soluzioni naturali

17 Marzo 2016
Per ottenere risultati soddisfacenti, è importante applicare i rimedi diverse volte alla settimana e continuare a farlo affinché i pori non si dilatino nuovamente.

Di seguito condividiamo alcune soluzioni naturali che potrete aggiungere alla vostra routine giornaliera di bellezza per ridurre i pori dilatati della pelle. Non ve le perdete!

La pelle è ricoperta da alcuni piccoli pori che svolgono la funzione di far traspirare la pelle, in modo da rinfrescare l’organismo e regolarne la temperatura.

Grazie ad essi, viene inoltre eliminato l’eccesso di sebo, una sostanza grassa che protegge la pelle dagli agenti esterni.

Questa sostanza grassa viene segregata dalle ghiandole sebacee che ogni persona ha disseminate nel proprio corpo, ad eccezione dei piedi e dei palmi delle mani.

La dimensione dei pori varia da persona a persona, ma la maggior parte preferisce che siano piccoli, in modo da sfoggiare una pelle più soda, fresca e con meno imperfezioni.

Il problema è che molte persone presentano pori dilatati e devono costantemente preoccuparsi delle ostruzioni che vengono generate a causa di cellule morte e altri residui.

Questo porta a soffrire di punti neri, acne, macchie e altri disturbi cutanei che colpiscono le persone a livello estetico.

Per fortuna, tramite l’applicazione di alcuni rimedi naturali, è possibile ridurre la dimensione dei pori ed avere una pelle più pulita e sana.

1. Maschera con albume d’uovo per ridurre i pori dilatati della pelle

Maschera per il viso per ridurre i pori dilatati della pelle

L’albume d’uovo aiuta a rafforzare e a tonificare la pelle, cosa che fa contrarre i pori dilatati. Le sue proprietà regolano inoltre gli oli naturali della pelle senza causare secchezza o altre alterazioni.

Ingredienti

  • 1 albume d’uovo
  • 2 cucchiai di farina d’avena (20 gr)
  • 2 cucchiai di succo di limone (20 ml)

Cosa bisogna fare?

  • Sbattete l’albume dell’uovo e mescolatelo con la farina d’avena e il succo di limone.
  • Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo, stendetelo su tutto il viso e lasciate agire per circa 30 minuti o finché non si asciughi.
  • Risciacquate con acqua fredda e ripetete l’applicazione due volte alla settimana per mantenere il viso soffice e bello.

Leggete anche: 3 maschere naturali per attenuare le rughe profonde

2. Maschera al cetriolo

Il succo di cetriolo è stato usato sin dall’antichità per diversi trattamenti cutanei. Il suo alto contenuto di acqua aiuta a pulirla in profondità, mentre i suoi agenti antiossidanti prevengono l’invecchiamento prematuro.

Agisce, inoltre, come tonico naturale e aiuta a diminuire i pori dilatati e i fastidiosi punti neri.

Ingredienti

  • ½ tazza di succo di cetriolo (125 ml)
  • 2 cucchiai di farina di mais (20 gr)

Cosa bisogna fare?

  • Mescolate il succo di cetriolo con la farina di mais e assicuratevi di formare un impasto denso.
  • Applicate il prodotto su tutto il viso, lasciatelo agire per circa 15 minuti e risciacquate.
  • Usatelo 2 o 3 volte alla settimana, a seconda di quanto crediate sia necessario.

3. Lozione al pomodoro

pomodoro

Il succo di pomodoro può essere applicato sul viso come una lozione naturale per pulire e ridurre i pori dilatati della pelle.

I suoi antiossidanti inibiscono l’azione dei radicali liberi e grazie al suo alto contenuto di potassio e di acido, è ottimo per attenuare le macchie.

Ingredienti

  • 1 pomodoro maturo
  • 1 cucchiaino di aceto (5 ml)
  • 4 cucchiaini d’acqua (40 ml)

Cosa bisogna fare?

  • Estraete il succo di pomodoro e mescolatelo con l’aceto e l’acqua fino ad ottenere una lozione omogenea
  • Stendete il prodotto su tutto il viso con l’aiuto di un batuffolo di cotone
  • Applicate il trattamento almeno tre volte alla settimana per ottenere buoni risultati

4. Maschera al miele

Il miele è ampiamente conosciuto per tutti i suoi benefici medicinali. Nel caso della pelle, è ideale per combattere le forme più gravi di acne e altre imperfezioni che danneggiano la nostra bellezza.

Possiede proprietà antimicrobiche e antibatteriche che combattono gli organismi che generano infezioni cutanee.

Aiuta anche a ridurre i pori dilatati della pelle ed evitare i punti neri, così come a regolare la produzione di sebo.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di miele d’api (50 gr)
  • 1 cucchiaino di avena (5 gr)

Cosa bisogna fare?

  • Preparate un mix con i due ingredienti fino ad ottenere una crema densa
  • Applicate con massaggi delicati su tutto il viso, specialmente nella zona T
  • Ripetete l’applicazione due volte alla settimana

Vi consigliamo di leggere: 7 usi poco conosciuti del miele

5. Maschera allo yogurt

Yogurt

L’acido lattico dello yogurt aiuta a regolare il pH naturale della pelle in modo da ridurre l’eccesso di grasso che ostruisce i pori.

Insieme ad un po’ di sale, si può preparare un esfoliante naturale per pulire il viso, rimuovere le cellule morte e chiudere i pori.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di yogurt naturale (40 gr)
  • 1 cucchiaino di sale (5 gr)

Cosa bisogna fare?

  • Preparate un mix con i due ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo
  • Stendete il prodotto con delicati massaggi circolari e lasciatelo agire per circa 5 minuti
  • Risciacquate con acqua tiepida
  • Applicatelo una o due volte alla settimana

Se state cercando di ridurre i pori dilatati della pelle per sfoggiare un aspetto sano, provate uno qualsiasi di questi rimedi naturali.

Anche se i risultati non sono immediati, se applicati con costanza, potrete notare visibili cambiamenti sulla pelle.

  • Chaves, M. “Preparación de mascarillas para el cabello, faciales, antiacné, para pieles secas y otras empleando productos naturales con alumnos de formación profesional”. Archivos de CSIF (2010)
  • Herra, Carolina Gómez, and Farmacéutica Interna. “El acne y su tratamiento.” Centro nacional de información de medicamentos. Universidad de Costa Rica. Costa Rica (2003).
  • Peyri, J., and M. Lleonart. “Clinical and therapeutic profile and quality of life of patients with seborrheic dermatitis.” Actas Dermo-Sifiliográficas (English Edition) 98.7 (2007): 476-482.
  • Piquero-Martín, J., and Jaime Piquero-Casals. “Dermatitis Seborreica.” Rondón Lugo A, editor. Dermatología Caracas: Reinaldo Godoy Editor (1995): 821-825.