8 alimenti che crediamo sani (e invece non lo sono)

29 aprile 2017
Sebbene molti alimenti ci vengono venduti come "sani", spesso è meglio prepararli noi stessi: in questo modo siamo sicuri che non contengano ingredienti nocivi.

Avete deciso di adottare uno stile di vita più sano? Per alcuni di noi un buon incentivo può essere il desiderio di migliorare il proprio aspetto fisico, per altri la necessità di combattere una malattia. Se avete preso questa buona decisione, poco importa il motivo.

Quello che invece è importante sapere è che alcuni alimenti, considerati sani, non lo sono così tanto e potrebbero addirittura mandare all’aria i nostri sforzi.

Proprio così: per colpa della disinformazione o per le strategie di marketing, alcuni alimenti sono responsabili della mancanza di risultati nei tempi previsti.

Questi alimenti sono fuorvianti e spesso ci vengono presentati in modo ingannevole come naturali o a basso contenuto calorico. Oggi vi diamo una piccola lista di alcuni alimenti considerati sani (mentre invece non lo sono).

1. Insalate pronte

Le insalate pronte, che troviamo nel banco frigo del supermercato, sono uno di questi alimenti.

Si tratta certamente di verdura, ma in alcuni casi di bassa qualità.

Inoltre, queste confezioni di insalata vengono spesso congelate per alcune settimane. Questo significa che non sono fresche o che si è fatto uso di conservanti.

Come se non bastasse, la maggior parte di queste insalate sono accompagnate da condimenti ad alto contenuto di sodio, edulcoranti e conservanti.

È molto meglio che le prepariate voi stessi: non solo risparmierete denaro, ma riuscirete più facilmente a perdere peso.

Leggete anche: I 7 peggiori ingredienti che potete aggiungere all’insalata

2. Smoothies industriali

Non tutti gli smoothies di frutta o verdura sono uguali e alcune volte li consideriamo erroneamente sani. Una crema vegetale o di frutta non necessariamente lo è.

Questo tipo di alimenti confezionati in genere contiene:

  • zuccheri raffinati
  • grassi
  • inutili calorie extra
  • prodotti chimici

Anche in questo caso, è molto meglio preparare in casa il proprio frullato, la mattina. In questo modo sarete sicuri che contenga ortaggi o frutta freschi e di stagione.

Inoltre, potrete tenere meglio sotto controllo le porzioni ed evitare le sostanze chimiche aggiunte.

3. Mix di frutta secca

Chi di noi non ha mai comprato una di queste confezioni con mix di frutta secca, al supermercato o all’autogrill, convinti che fossero uno snack sano?

Ebbene, se siete consumatori abituali di frutta secca premiscelata, sappiate che spesso contiene:

  • Alte quantità di grassi
  • Solfiti per la conservazione
  • Frutta secca rancida
  • Sale in eccesso

Chi ama fare uno spuntino sano tra un pasto e l’altro, dovrebbe scegliere frutta secca sfusa oppure frutta o verdura fresca. 

4. Barrette energetiche al muesli

Molte delle barrette energetiche in commercio contengono tra gli ingredienti lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, zuccheri raffinati, acidi grassi saturi e trans.

È molto più sano preparare in casa le nostre barrette di muesli. Le ricette sono svariate, trovate quella che più vi piace.

5. Alimenti light

Gli alimenti senza grassi talvolta non garantiscono la perdita di peso sperata. Infatti, i grassi sani forniscono anche senso di sazietà.

Fate attenzione, ad ogni modo, agli alimenti sbandierati come light, perché potrebbero apportare calorie vuote.

Cercate di portare a tavola almeno l’80% di cibi preparati da voi o biologici.

6. Gelato allo yogurt

Il gelato allo yogurt è una delle grandi bufale della dieta. Molte persone pensano che questo tipo di gelato sia una scelta più sana e dietetica rispetto agli altri gusti.

In realtà contiene una gran quantità di zucchero e gli stessi additivi presenti in tutti gli altri gelati.

Se veramente volete un gelato allo yogurt genuino, preparatelo voi con yogurt naturale, un po’ di stevia e frutta. Consumatelo senza esagerare.

Potrebbe interessarvi anche: Come preparare una cheesecake allo yogurt e mirtilli

7. Bibite light

Le bibite light o simili dovrebbero essere cancellate dalla lista dei cibi sani.

Questi intrugli chimici sono pieni di edulcoranti sintetici che alcune ricerche hanno messo in relazione con l’insorgere del cancro. Meglio evitarli.

Se volete una bevanda rinfrescante, provate l’acqua di cocco o scoprite l’acqua aromatizzata alla frutta.

8. Falso pane integrale

Un un altro alimento che spesso crediamo dietetico quando non lo è. Sulla confezione viene indicato come pane super-sano, da mangiare tutti i giorni.

In realtà mangiare questo tipo di pane equivale a mangiare del normale pane bianco.

Molti prodotti da forno etichettati come “ai multi-cereali” o “integrali” vengono preparati con cereali raffinati. Perdono, quindi, le proprietà nutritive del grano intero.

Leggete sempre attentamente gli ingredienti o, ancora meglio, imparate a preparare il vostro pane: non è difficile, anzi vi divertirà farlo.

Guarda anche