Alleatevi con il vostro corpo per superare le paure

4 settembre 2017
Invece di continuare a placare il mal di testa o il mal di schiena cronico con i farmaci, faremmo meglio a chiederci se abbia origine da un problema non risolto o da una preoccupazione.

Superare le nostre paure sembra facile, ma solo in teoria. Quando cerchiamo di passare all’azione, invece, è un altra faccenda.

I nostri timori ci fanno arretrare, nel tentativo di evitare le emozioni più dolorose.

Alcune volte ci lamentiamo perché non siamo capaci di superare da soli le nostre paure: chiediamo aiuto a gran voce, diamo la colpa agli altri o alla sfortuna che ci perseguita.

Non ci rendiamo conto che la soluzione e la spiegazione di quello che stiamo vivendo è racchiusa dentro di noi.

Leggete anche: 4 consigli per smettere di lamentarsi

Le emozioni represse vengono somatizzate dal nostro corpo

A volte veniamo afferrati da un’ansia improvvisa oppure da un feroce mal di testa che pare non abbandonarci più.

Odiamo talmente il dolore o la sensazione di malessere che finiamo per concentrarci su di essi, senza tentare di analizzare cosa stia succedendo, cosa ha potuto provocare questa sofferenza.

L’ansia potrebbe, ad esempio, essere causata dalla paura di perdere una persona cara, dalla possibilità che ci lasci.

Il mal di testa può essere spiegato da una serie di preoccupazioni eccessive oppure da una situazione che consideriamo bloccata, senza via d’uscita.

Leggete anche: Ecco come le nostre emozioni causano il mal di schiena

Non ci ricordiamo mai che il corpo e la mente non sono separati e che tutto ciò che non riusciamo a “liberare” si manifesta nel nostro corpo, come un segnale d’allerta.

Il nostro corpo non desidera certo farsi del male, ha bisogno invece di avvisarci che è necessario un cambiamento.

E noi cosa facciamo, il più delle volte? Lo ignoriamo…

Superare le paure è importante se vogliamo evitare di finire in un “loop” autodistruttivo

Superare le nostre paure, guardarle in faccia, smettere di ignorarle è fondamentale se vogliamo evitare di finire in un circolo vizioso di dolore e autodistruzione.

I timori non vanno via da soli. Dobbiamo affrontarli, cercare possibili soluzioni. Le paure scompaiono o perdurano a seconda delle decisioni prese.

Guardare le nostre paure negli occhi in un primo momento fa male. Il dolore può essere così intenso da spingerci a scappare per allontanarci da quella sensazione tanto sgradevole.

Chi non resiste, tuttavia, chi sceglie la fuga, non risolve: vedrà le proprie paure crescere e sentirà le conseguenze fisiche sul proprio corpo.

Leggete anche: Come evitare di mangiare quando si è tristi

E allora, un attacco di ansia può sfociare in un eczema; una frustrazione può trovare espressione in un’emicrania cronica e insopportabile.

Dare le spalle ai timori, mantenere in piedi una situazione che ci causa grande infelicità, ci trasforma in persone grigie, incolori, senza luce.

Diamo ascolto al corpo, utilizziamolo come stimolo

Perché non cominciamo ad ascoltare il nostro corpo? Smettiamo di far finta di non sentire e ascoltiamo con attenzione quello che ci chiede di affrontare.

Potrebbe essere arrivato il momento di dire a qualcuno cosa pensiamo, di rompere una relazione che ci sta facendo soffrire troppo, oppure di cambiare in modo radicale il nostro stile di vita.

Utilizziamo le informazioni che il corpo ci invia per avere la meglio sulle nostre paure. Questo ci aiuterà a capire come dobbiamo affrontarle e come privarle gradualmente della loro forza.

Ricordate: le paure sono semplicemente paure. A volte non sono nemmeno reali, ma le abbiamo create noi stessi, nutrendole di insicurezza e false convinzioni della nostra mente.

Prima di andarvene non perdete: Scoperta la nostra forza interiore, niente e nessuno potrà più fermarci

Prendiamo coraggio, consideriamo il dolore fisico come un alleato. Non limitiamoci a soffocarlo con le medicine: è solo un palliativo momentaneo.

Se il dolore è cronico, significa che stiamo opponendo resistenza a qualcosa. Apriamo bene le orecchie, analizziamo le situazioni che stiamo vivendo e come le stiamo affrontando.

Il nostro corpo sarà in grado di dire se stiamo imboccando la strada giusta.

Guarda anche