I benefici della guanabana, delizioso frutto tropicale

10 settembre 2016
Anche se la guanabana possiede proprietà anticancerogene, non bisogna assolutamente sospendere il trattamento che si sta seguendo e bisogna consultare il parere di uno specialista prima di iniziare ad assumerla, per conoscerne e limitarne i possibili effetti collaterali

La guanabana è un frutto tropicale che possiede molte proprietà benefiche per la nostra salute. Dal sapore agrodolce, è uno dei frutti favoriti per la preparazione di una grande varietà di succhi e bevande. In questo articolo vedremo alcuni dei benefici che ci offre questo delizioso frutto tropicale.

Benefici della guanabana

Cura il cancro

Mangiare guanabana può aiutare ad attaccare le cellule tumorali in modo sicuro e naturale senza i pesanti effetti collaterali che i medicinali di solito prescritti per queste malattie sono soliti causare, come ad esempio nausea, perdita di peso o caduta di capelli.

Migliora il sistema immunitario

Le sostanze contenute nella guanabana mantengono in forma il nostro organismo, rendendolo forte e capace di affrontare qualsiasi malattia.

Distrugge le cellule cancerogene maligne

La foglia della guanabana è molto efficace nella lotta contro i tumori, poiché è in grado di distruggere le cellule maligne di una dozzina di tumori, tra i quali quello al colon, al seno, alla prostata, ai polmoni e al pancreas.

Il potere anticancerogeno della guanabana e la capacità di rallentare lo sviluppo delle cellule maligne è 10 mila volte superiore a quello della chemioterapia tradizionale.

Una fonte di vitamina C

La vitamina che predomina nella guanabana è la C: circa 20 mg di vitamina per ogni 100 gr di polpa di frutta. La dose giornaliera raccomandata di vitamina C si aggira intorno ai 60 mg, quindi mangiando 300 gr di polpa di guanabana riusciremmo a coprire già il nostro fabbisogno quotidiano.

Un contenuto così alto di vitamina C rende la guanabana un eccellente antiossidante, che aiuta ad aumentare le difese immunitarie e a ritardare l’invecchiamento.

Un ottimo rimedio per le emorroidi e per alleviare i dolori

Le bevande e i succhi a base di guanabana sono ottimi per curare le emorroidi, il mal di pancia e anche per regolare il nostro appetito.

Ricca di fibre

Oltre al suo alto contenuto vitaminico, la guanabana è anche molto ricca di fibre, le quali ci aiuteranno a regolare il transito intestinale e a prenderci cura della nostra salute digestiva.

Previene l’osteoporosi

La guanabana contiene alti livelli di fosforo e calcio, minerali molto importanti per le nostra ossa.

Aumenta le energie

Il fruttosio contenuto nella guanabana ci aiuterà a mantenerci in salute e a fare il pieno di energie. Ciò si deve al fatto che il fruttosio fa parte degli zuccheri semplici, presenti in molti frutti, e rappresenta una buona fonte naturale di carboidrati per il nostro organismo.

È un ottimo rimedio contro molte malattie

Due bicchieri di succo di guanabana, due volte al giorno, possono aiutarci a combattere le malattie renali, i problemi al fegato, le infezioni delle vie urinarie e l’ematuria.

Previene le infezioni batteriche

La parte commestibile della guanabana, se applicata direttamente sulle ferite, accelera il processo di rimarginazione e previene l’insorgere di infezioni causate dai batteri.

succo-di guanabana
Così come il resto della frutta, la guanabana può essere consumata sotto forma di succo di frutta

Previene il deterioramento dei nervi e mantiene il cuore in forma

L’alto livello di vitamina B1 contenuto nella guanabana è in grado di accelerare il metabolismo e la circolazione sanguigna, oltre ad evitare il deterioramento dei nervi causati da disturbi al sistema nervoso centrale.

D’altra parte, il suo alto contenuto di vitamina B2 è fondamentale per la produzione di energie per il nostro corpo, per una corretta metabolizzazione dei grassi, per il buon funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento della nostra salute cardiaca.

Guarda anche