Cause del dolore articolare notturno e come combatterlo

2 ottobre 2015
Gli esercizi di stretching sono un modo molto efficace di ridurre i dolori notturni causati dall’artrite. Se il dolore colpisce le mani, potete lavorare a maglia per muovere le dita

Se soffrite di artrite, di sicuro avrete passato più di una notte in bianco senza riuscire ad addormentarvi a causa del dolore. Si tratta di un fastidio molto comune e una delle causa dell’insonnia.

Perché compare il dolore notturno? Esistono modi efficaci per combatterlo? Prima di tutto, bisogna capire che, di solito, non esiste una soluzione per l’artrite.

Come dice anche la Arthritis Foundation, esistono trattamenti efficaci per donare sollievo dal dolore e aumentare la qualità di vita del paziente, ma purtroppo si tratta di una malattia irreversibile.

Per stare meglio giorno dopo giorno e, soprattutto, per alleviare il dolore articolare notturno, vi saranno molto utili questi consigli. Prendete appunti.

Perché il dolore articolare è più intenso di notte?

Prevenire l'artrite

Le attività quotidiane

Durante la giornata siete in movimento, maneggiate diversi oggetti, usate le scale, vi muovete… Tutto ciò “riscalda” le articolazioni e, anche se sentite qualche fastidio e dolore, è di notte e quando smettete di muovervi che il dolore si fa più intenso.

Stanchezza surrenale

Forse avrete già sentito parlare della stanchezza surrenale, conosciuta anche come fatica cronica. Ha a che vedere con le ghiandole surrenali e con uno stimolo del sistema nervoso che provoca dolore, stanchezza, ansia, insonnia, impazienza…

Questo male è a sua volta collegato al fatto che, di notte, il dolore s’intensifica. L’artrite è un dolore cronico che colpisce soprattutto le donne. Ecco dei rimedi naturali per alleviarlo.

Lo stress

Se durante la giornata avete affrontato situazioni piene di pressione, preoccupazione, ansia e stress che non avete gestito correttamente, come conseguenza, i livelli di cortisolo nel sangue aumentano.

L’alimentazione

Come saprete, esistono certi componenti del cibo di tutti i giorni in grado di infiammare l’organismo e persino di scatenare un accumulo di tossine nel corpo.

Una delle cause dell’artrite è l’infezione causata da determinati agenti esterni che entrano nell’organismo e che, inoltre, indeboliscono il sistema immunitario.

Per questo motivo, una dieta poco sana, ricca di grassi trasformati o zuccheri, non farà che aumentare l’infiammazione e il dolore, soprattutto a fine giornata.

Artrite1

Vita sedentaria e immobilità

Quando si passa la giornata sul divano o pensiamo che non muovere l’articolazione per tutto il giorno sia meglio, è probabile che la sera il dolore sia insopportabile.

Come mai? Quando le articolazioni stanno immobili, s’irrigidiscono e si anchilosano. Con un po’ di stretching la mattina e la sera, invece, riuscirete a ridurre il dolore. Ne vale la pena, credeteci!

Leggete anche: Rimedio allo zenzero per i dolori articolari

Consigli per combattere il dolore articolare notturno

Artrite

1. Adottare un’alimentazione più sana

Anche se l’artrite è causata da diversi fattori, un modo per aumentare la propria qualità di vita è migliorando la propria alimentazione.

Una dieta sana migliorerà la ricostruzione della cartilagine, la nutrizione delle ossa e la prevenzione delle infiammazioni.

Rimedi semplicissimi come bere un infuso di zenzero ogni giorno o scegliere frutta e prodotti freschi invece dei piatti pronti, sono abitudini fondamentali da tenere in conto.

Ecco quali sono gli ingredienti migliori:

  • Il salmone.
  • La trota.
  • L’avocado.
  • La gelatina.
  • I semi di lino.
  • L’olio d’oliva.
  • Le carote.
  • I peperoni.
  • I pomodori.
  • I carciofi.
  • Il limone.
  • Il pompelmo.
  • L’ananas.
  • La papaya.
  • Le fragole.
  • I mirtilli.
  • L’uva nera.
  • La birra.
  • Le prugne.
  • Le noci.
  • Le nocciole.
  • Le mandorle.
  • Il cioccolato fondente.
  • Lo zenzero.
  • La curcuma.
  • L’aglio.
  • I broccoli.
  • I cavoletti di Bruxelles.
  • Gli spinaci.
  • Il tuorlo dell’uovo.
  • Il riso integrale.
  • I cereali arricchiti di vitamina D.

2. Terapia freddo/caldo

Un’ora prima di andare a dormire, seguite questi passi:

  • Prendete una borsa del ghiaccio.
  • Riempite una bacinella con un litro di acqua calda (non bollente) e aggiungete 3 rametti di rosmarino.
  • Applicate la borsa del ghiaccio sulle zone dove sentite dolore. Tenetela lì per 20 minuti.
  • Dopodiché, immergete l’articolazione, sempre se possibile, nella bacinella d’acqua calda e rosmarino. Ripetete il tutto 5 volte e vedrete come il dolore si riduce in fretta.

Può interessarvi anche: Crioterapia fatta in casa per tonificare e perdere peso

3. Il miglior analgesico naturale

Zenzero

Infuso allo zenzero

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di zenzero fresco (3 g).
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml).
  • 1 cucchiaio di miele (25 g).

Procedimento

  • È molto semplice, basta bollire l’acqua e, una volta raggiunto il bollore, aggiungere lo zenzero e il miele. Fate cuocere per 15 minuti e poi lasciate riposare.

Quando bisogna bere l’infuso allo zenzero?

  • Bevetene una tazza a colazione e un’altra un’ora prima di andare a dormire.

4. Esercizi di stretching prima di andare a dormire

  • Con degli esercizi leggeri che coinvolgano le articolazioni doloranti, sia la cartilagine sia l’articolazione stessa saranno meno intorpidite e bloccate.
  • Un modo efficace di alleviare il dolore articolare notturno è, per esempio, lavorare a maglia se l’artrite colpisce le mani, o fare stretching con entrambe le gambe se il problema è delle ginocchia.

Potete, per esempio, posizionare un peso leggero sulle caviglie e alzarle 5 volte. Noterete il sollievo al momento di andare a dormire.

Guarda anche