Chiudere una relazione: 3 gravi errori

· 6 giugno 2018
Anche se è stato parte della nostra vita, dopo una rottura non possiamo pretendere di mantenere lo stesso rapporto con il nostro ex, altrimenti sarà impossibile voltare pagina

Commettiamo molti di errori da cui imparare, ma ce ne sono alcuni, molto negativi, di cui non ci rendiamo conto quando dobbiamo chiudere una relazione. 

Alcuni sono inevitabili. Le emozioni ci giocano brutti scherzi e le circostanze che ci inducono a mettere fine al rapporto hanno una grande influenza.   

Non è lo stesso, infatti, chiudere una relazione perché l’amore o la passione sono venuti meno che prendere questa decisione in seguito a un tradimento molto doloroso.

Leggete anche: Come reagire a un tradimento?

Oggi scopriremo 3 errori che commettiamo quando chiudiamo una relazione. Riflettere su di essi ci permetterà di non commetterli di nuovo e di vedere la situazione da nuove prospettive.

Chiudere una relazione ed errori comuni

1. Non riuscire a voltare pagina

Coppia che si lascia

Uno dei più grandi errori che possiamo commettere alla fine di una relazione è considerare il nostro ex una persona ancora importante e presente nella nostra vita.

È difficile allontanarsi da qualcuno con cui abbiamo condiviso esperienze e persino anni della nostra vita. Ci siamo abituati alla sua presenza ed entrambi abbiamo adottato alcune routine comuni. Ora che non l’altro c’è più, ci sentiamo come se fossimo in sospeso.

Ma prima si volta pagina, meglio è. Dobbiamo accettare che la relazione è finita, che non c’è possibilità di ritorno e che la nostra vita deve andare avanti, abbiamo molte esperienze da fare!

Rimanere ancorati al passato ci farà soffrire invano e non ci permetterà di goderci la vita. Come possiamo agire per cambiare questa situazione?

  • Abbiamo più tempo per noi, quindi approfittiamone. Facciamo tutto quello che non abbiamo potuto fatto quando stavamo con il partner, cerchiamo nuovi hobby, passiamo più tempo con i nostri amici e la nostra famiglia.
  • Adottiamo nuove routine, come fare una passeggiata o andare a correre molto presto al mattino, bere un caffè da soli in quel bar che ci piace tanto mentre leggiamo il giornale… Qualunque cosa!
  • Pensiamo a noi stessi, prendiamoci cura di noi e viziamoci. Un errore è credere che il ex continuerà a rimanere lì per noi. Perché non diventiamo noi stessi a essere sempre presenti per noi? Sicuramente abbiamo dimenticato una parte della nostra persona durante il rapporto.  

Scoprite: Voglio ricominciare a essere felice

2. Aspettarsi qualcosa dal proprio ex 

Donna che legge un libro sotto un albero

Alla fine di una relazione potremmo non esserne consapevoli, ma ci aspettiamo qualcosa dal nostro partner. Una piccola prova che ci aveva davvero amato quando stava con noi, che intende continuare a mantenere i contatti o che si preoccupa per noi.

Ciò è frutto della grande paura che abbiamo di chiudere la relazione in modo definitivo. Aspettarsi qualcosa dall’altra persona vuol dire non darle il tempo di cui ha bisogno per affrontare il suo stesso dolore.

Continuiamo a parlare con l’ex, condividiamo i nostri sentimenti e, senza rendercene conto, lo travolgiamo.

È chiaro che bisogna esprimersi con qualcuno che ci capisca, ma dobbiamo anche trovare il  modo di lasciarsi andare per andare avanti.

Leggete: Single, né in attesa né in cerca: mi limito ad essere felice

Immaginiamo che il nostro ex non abbia alcun interesse ad ascoltarci. Pensiamo alla situazione all’inverso, ci annoierebbe quello che vorrebbe raccontarci l’altro?

Teniamo a mente tutto questo, perché forse la nostra tendenza ad aspettarci qualcosa è il frutto della nostra tristezza per la fine della relazione.

3. L’ex è protagonista delle nostre conversazioni

Uomo che riceve il supporto degli amici dopo la chiusura di una relazione di coppia

Un altro dei grandi errori quando si decide di chiudere una relazione è mantenere il nostro ex come personaggio principale in tutte le nostre conversazioni.

È chiaro che dobbiamo sfogarci e parlare dell’argomento, ma perché ripetere mille volte quello che gli altri sanno già? Perché lamentarsi di continuo di qualcosa che non può più essere risolto?

Comportarci in questo modo ci impedirà di superare la rottura, mentre continuiamo a mantenere la presenza di qualcuno che non fa più parte della nostra vita. 

Un altro modo per mantenere il nostro ex presente è aggrapparci a tutto quello che ce lo ricorda. Un grave errore che manterrà vivo il nostro dolore.

Prima di andare, non perdetevi: Come superare una rottura con la mente e non con il cuore

Avete commesso uno di questi errori? Evitandoli ridurrete il tempo per superare la rottura. Smettiamo di aggrapparci a qualcosa che è già finito o non faremo altro che danneggiare noi stessi.

Guarda anche