Trattamenti contro le cisti al seno

Anche se le cisti al seno di solito non sono pericolose, se doveste notarne la presenza, è consigliabile che vi rivolgiate al vostro ginecologo per farvi controllare e ricevere una diagnosi corretta.
Trattamenti contro le cisti al seno

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio, 2021

Le cisti al seno, dette anche cisti mammarie, sono piccole sacche di liquido che si formano nel tessuto mammario. Possono essere allarmanti per molte donne, specialmente quando vengono scoperte tramite autopalpazione, ma in realtà sono generalmente benigne e di solito non rappresentano un problema serio.

Compaiono in uno o entrambi i seni e, in generale, al tatto sembrano degli acini d’uva o palline piene d’acqua, di dimensioni e forme diverse.

Sono molto frequenti nelle donne di età compresa tra i 30 e i 60 anni, anche se possono apparire a qualsiasi età in quanto dipendono da diversi fattori.

Attualmente disponiamo di diversi metodi terapeutici  per eliminarle nei casi in cui tendono a crescere o producono dolore e infiammazione.

In questo articolo condividiamo con voi le opzioni di trattamento che possono essere scelte per eliminarle, oltre ad altri dati interessanti che potrebbe esservi utile conoscere. Continuate a leggere e non perdete nemmeno un ariga!

Cisti al seno: quali sono le cause?

Cisti al seno.

Le cisti al seno sono causate da alterazioni benigne delle ghiandole mammarie. Spesso sono il risultato di un blocco della parte terminale dei lobuli mammari, condizione che produce un accumulo di liquidi.

Secondo gli esperti dell’Associazione Spagnola contro il Cancro (AECC), “il 90% dei noduli in donne giovani sono dovuti a una patologia benigna. Ciononostante, è necessario ricevere una diagnosi adeguata”.

Per quanto riguarda le cause responsabili delle cisti al seno, è importante tenere conto di quanto indicano gli esperti della Mayo Clinic:

“Gli esperti ignorano la causa delle cisti mammarie. Possono manifestarsi come risultato dei cambiamenti ormonali della mestruazione. Esiste un’evidenza che indica che l’eccesso di estrogeno nell’organismo, che stimola il tessuto mammario, possa contribuire allo sviluppo di cisti al seno”.

Inoltre, la comparsa di cisti al seno è stata associata a:

  • Cattiva alimentazione.
  • Sovrappeso e obesità.
  • Consumo eccessivo di alcol e tabacco.
  • Cambiamenti ormonali improvvisi prima, durante o dopo la menopausa.

Sintomi delle cisti al seno

 

Le cisti si possono formare in uno o entrambi i seni. I sintomi possono variare da paziente a paziente, a seconda della fase in cui vengono rilevate. In generale si manifestano con:

  • “Palline” o rigonfiamenti rotondi od ovali, dai bordi irregolari, evidenti al tatto.
  • Dolore in una o più zone del seno.
  • Sensibilità nella zona del nodulo mammario.
  • Secrezioni trasparenti o giallastre dal capezzolo.

Trattamenti per le cisti al seno

La buona notizia è che la maggior parte delle cisti non è cancerogena. Infatti, esistono cisti così piccole che vengono rilevate solo attraverso la mammografia o l’ecografia al seno. Sebbene non rappresentino un problema importante, il medico preferirà controllarle per escludere l’eventuale presenza di complicazioni.

Se si nota che tendono ad aumentare di dimensioni, i trattamenti consigliati comprendono quelli illustreremo nelle righe seguenti:

Svuotamento con ago ipodermico

Siringa.

La dottoressa Mary Ann Kosir indica che, quando le cisti provocano dolore, la cosa migliore da fare è drenarle ed estirparle, per evitare che continuino a causare disturbi.

Se sono abbastanza grandi da poter essere riscontrabili al tatto, il medico può intervenire con una procedura di svuotamento con ago ipodermico, come spiegano gli esperti della Western Breast Services Alliance.

  • È un trattamento che può risultare fastidioso, ma non è doloroso e dura un paio di minuti.
  • Dopo questo trattamento, le cisti riducono il loro volume in modo significativo o addirittura scompaiono del tutto.
  • Se i rigonfiamenti tornano a comparir, è possibile ripetere la stessa procedura.

Terapia ormonale

Quando le cisti sono la conseguenza di squilibri ormonali, si può ricorrere alle pillole anticoncezionali o ad altri trattamenti ormonali per evitare che tornino a manifestarsi.

  • In questi casi, vengono valutati i possibili effetti collaterali e lo stato di salute della paziente, poiché non è sempre l’opzione migliore.
  • Infatti, è un trattamento consigliato solo alle donne con cisti piuttosto gravi.

Intervento chirurgico per rimuovere le cisti

Questo intervento è necessario solo in casi atipici o pericolosi. La rimozione chirurgica delle cisti viene presa in considerazione se:

  • La cisti produce disagio e interferisce con la vita quotidiana del soggetto, oppure torna a comparire mese dopo mese nonostante il drenaggio.
  • La massa di liquido contiene sangue o mostra qualche segno preoccupante.
  • È cancerogena.

Rimedi naturali

 

Le proprietà di alcuni rimedi naturali possono aiutare a lenire la sensazione di pesantezza e dolore legata alla presenza di cisti al seno. Alcuni accorgimenti in ambito alimentare possono facilitarne l’eliminazione e aiutarne la prevenzione.

Impacchi freddi o caldi

L’applicazione di impacchi freddi o caldi aiuta a calmare la sensibilità del seno. Hanno un effetto antinfiammatorio e analgesico che, in pochi minuti, riduce il disturbo.

Infusi

Secondo alcune credenze popolari, le proprietà diuretiche e antinfiammatorie di alcuni infusi naturali possono aiutare a ridurre le dimensioni delle cisti.

Alcuni degli infusi consigliati sono: la camomilla, la piantaggine, la menta, la menta poleggio e l’equiseto.

Alimentazione

Donna che mangia insalata.

Una dieta sana ed equilibrata, ricca di vitamina E e acidi grassi omega 3, può aiutare a migliorare la salute in caso di cisti al seno.

Non è consigliato il consumo di cibi ultra processati, sale (in grandi quantità), prodotti raffinati o ad alto contenuto di grassi o di stimolanti come la caffeina.

Avete dei dubbi? Consultate il vostro medico

Sentite uno strano nodulo al seno? Non agitatevi. Probabilmente non si tratta di nulla di grave. Per sciogliere qualunque dubbio, però, la cosa migliore che potete fare è consultare il vostro medico e sottoporvi a un controllo.

Potrebbe interessarti ...
Evitare le cisti al seno per mezzo dell’alimentazione
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Evitare le cisti al seno per mezzo dell’alimentazione

Se vi diagnosticano delle cisti al seno o dei noduli non cancerogeni, una dieta sana ed equilibrata potrà aiutarvi ad evitare i disturbi che questi...